La quarantena italiana resta di 14 giorni. Quant'è negli altri Paesi?
single.php

Ultimo aggiornamento il 16 settembre 2020 alle 12:25

La quarantena italiana resta di 14 giorni. Quant’è negli altri Paesi?

Per gli scienziati inglesi bastano 7 giorni, quelli americani parlano di 10, a Shangai si pensa a estenderla fino a 3 settimane. E in Italia?

La quarantena italiana resterà di 14 giorni. Lo ha fatto capire, in collegamento con Buongiorno, su Sky TG24, il consulente del ministro della Salute Walter Ricciardi, il giorno dopo l’incontro del Comitato tecnico scientifico chiamato a esprimersi sulla riduzione della durata del tempo di isolamento degli infetti, per capire se sia utile mettersi in scia della soluzione operata dalla Francia di dimezzare i termini.

Novità sulla quarantena?

«In questo momento – ha spiegato Ricciardi – rimane, sia da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, sia dal Centro europeo per il controllo delle malattie, la durata di 14 giorni. Noi siamo per una linea prudenziale, basata sull’evidenza scientifica». Inoltre, «abbiamo detto che è importante che queste misure vengano prese in maniera coordinata a livello internazionale».  «Sulla quarantena – ha proseguito – è stata avviata la discussione sulla base di due elementi internazionali: il primo è il fatto che la Francia abbia ridotto, in un modo che ci ha lasciato estremamente perplessi per la base scientifica insussistente, la quarantena a sette giorni. Così si perde una quantità enorme di soggetti infetti, tant’è che la situazione in Francia presenta aspetti abbastanza preoccupanti. Il secondo è che la Germania ha proposto di abbassarla a dieci. Approfondiremo queste proposte». Tuttavia, nel caso si abbassi a dieci giorni, ha aggiunto Ricciardi, «OMS e ECDC dicono che si arriverebbe a perdere fino al 10% degli infetti. In una situazione come quella francese si perderebbero mille casi al giorno».

Quanto dura la quarantena negli altri Paesi?

La Francia, come sapete (ne abbiamo scritto più volte qui su StartupItalia), ha deciso di operare un dimezzamento dei termini della quarantena nonostante sia nel pieno della seconda ondata di infezioni di Covid-19. Tale decisione ha spaccato il mondo scientifico. Al di là della Manica, per esempio, gli scienziati della London School of Hygiene and Tropical Medicine danno ragione a Parigi dicendo che 7 giorni sono più che sufficienti.

© Fitch - Twitter

Negli Stati Uniti d’America, in piena sofferenza per l’avanzata senza controllo del Coronavirus, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno concluso che la durata della quarantena potrebbe essere ridotta a 10 giorni. Stesso numero di giornate che solletica anche il governo di Berlino. In controtendenza, invece, il risultato cui è pervenuta l’Università di Shanghai secondo il cui studio andrebbe invece estesa a 21 giorni perché il periodo di incubazione del virus Sars-Cov-2 sarebbe più lungo di quanto osservato finora. Insomma, Paese che vai, quarantena che trovi.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter