Dl ristori: quanti soldi riceveranno le attività? Gli indennizzi per codici Ateco
single.php

Ultimo aggiornamento il 28 ottobre 2020 alle 16:07

Dl ristori: quanti soldi riceveranno le attività? Gli indennizzi per codici Ateco

Entro il 15 novembre arriveranno gli aiuti a fondo perduto alle categorie più colpite

Entro il 15 novembre arriveranno i primi indennizzi previsti dal Decreto Ristori, varato ieri dal Governo Conte, per venire incontro a tutte quelle attività che, in base all’ultimo dpcm, dovranno chiudere del tutto o restare aperte a orari ridotti. A garantirlo è stato il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri. Il coprifuoco e tutte le misure per contrastare la seconda ondata hanno scontentato tante categorie, che hanno accusato Palazzo Chigi di scarsa tutela di settori come ristorazione e cultura. L’esecutivo, da parte sua, difende le proprie decisioni come estrema misura per evitare un lockdown generalizzato. Ma quanti soldi prenderanno le imprese e le aziende colpite dalla crisi e da questa nuova chiusura? Cifre ufficiali ancora non ci sono, ma l’elenco dei codici Ateco ripreso da Il Sole 24 Ore dà l’idea dell’incremento rispetto ai soldi ricevuti in primavera.

Leggi anche: Decreto ristori: i codici Ateco delle attività indennizzate. E quanto prenderanno

Fonte: profilo Twitter Confcommercio Roma

Codici Ateco: gli “aumenti”

Per quanto riguarda pasticcerie e gelaterie (Codice Ateco 561030) è previsto un aumento del 150% rispetto alle cifre già ottenute dal Decreto Rilancio; per chi ha un’attività di ristorazione ambulante (561042) o aziende di catering (562100) la somma sarà superiore del 200%; il Decreto Ristori guarda naturalmente anche ai bar e a esercizi simili senza cucina (563000) prevedendo un aumento degli indennizzi del 150%.

I cinema (591400) e le aziende che organizzano fiere e convegni (823000) avranno accesso a indennizzi in crescita del 200% rispetto alle somme già ricevute quest’anno in risposta a chiusura e crisi. La categoria per la quale è previsto l’indennizzo con maggior incremento (+400%) è quella delle discoteche, sale da ballo e night club (932910). Il mondo dello sport pure sarà interessato dalle misure del Dl Ristori: i gestori di piscine (931120) e impianti sportivi polivalenti (931130) riceveranno il 200% della somma prevista dal Decreto Rilancio. Infine gli alberghi (551000) con il 150% e le attività nel campo della recitazione con indennizzi aumentati del 200%.

Leggi anche: Decreto Ristori, cosa contiene. Tutte le misure

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche