Maxi round da 17milioni di euro per i radar della startup bresciana Inxpect - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 17 Febbraio 2021 alle 9:19

Maxi round da 17milioni di euro per i radar della startup bresciana Inxpect

Fondo Italiano d’Investimento, con 360 Capital e Banca Generali nell’aumento di capitale da oltre 17 milioni di euro di Inxpect, azienda bresciana incubata da Superpartes nel 2015 che si occupa di sensoristica radar per robotica e sicurezza industriale

“Chiudere un round di finanziamento in equity durante una crisi mondiale come quella che stiamo vivendo non è stato facile. In Fondo Italiano d’Investimento abbiamo trovato un interlocutore non solo in grado di sostenere finanziariamente la crescita di Inxpect, ma anche le competenze specializzate che ci aiuteranno a raggiungere i nostri ambiziosi obiettivi strategici”. Ha dichiarato in occasione della maxi operazione d’investimento Luca Salgarelli, Amministratore Delegato e co-fondatore di Inxpect.

Continua l’investimento per la crescita delle startup (e PMI) innovative messo in atto dal Fondo Italiano d’Investimento SGR, che attraverso il Fondo Italiano Tecnologia e Crescita – FITEC, ha agito da lead investor nel Round di serie B da oltre 17 milioni di euro a cui hanno partecipato anche 360 Capital – che già aveva investito in Inxpect nel 2019 – e il fondo 8A+ Real Innovation di 8a+ Investimenti con l’advisory di Banca Generali.

Luca Salgarelli, Inxpect 

Tecnologie di imaging radar 3D

Fondata nel 2015 a Brescia da Luca Salgarelli, già ricercatore ai Bell Labs negli USA e professore in Ingegneria delle Telecomunicazioni all’Università di Brescia, Inxpect è leader mondiale nella sensoristica radar per applicazioni di robotica e sicurezza industriale.

Inxpect progetta e produce i primi e unici sensori radar al mondo certificati per applicazioni industriali, in grado di rivoluzionare il modo con cui gli operatori si interfacciano con i macchinari. Forte di un portafoglio di oltre venti famiglie di brevetti internazionali, la società sta ora studiando tecnologie di imaging radar 3D in grado trasformare la robotica collaborativa da una nicchia di mercato ad una tecnologia pervasiva con sbocchi in tutti i segmenti applicativi.

Una nuova generazione di sensori per la robotica collaborativa

Inxpect impiega oltre 40 dipendenti divisi nelle sedi di Brescia, Firenze e Haifa e ha chiuso il 2020 con un raddoppio del fatturato dei prodotti Industrial Safety rispetto al 2019, oltre che con una interessante pipeline di ordini per il prossimo biennio.

Le nuove risorse sosterranno lo sviluppo commerciale nazionale e internazionale e le continue attività di ricerca e sviluppo finalizzate alla creazione di una nuova generazione di sensori per la robotica collaborativa e per l’Industrial IoT.

Claudio Catania, Senior Partner di Fondo Italiano d’Investimento SGR, ha dichiarato: “Inxpect ha le potenzialità per diventare uno dei leader a livello mondiale nella sensoristica industriale a supporto della robotica con interessanti prospettive di crescita e redditività; Inxpect ha una supremazia di prodotto nella robotica e può diventare uno dei leader nella robotica collaborativa”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche