desc

La proposta del Masterchef: “Pasta Rummo nelle scuole per salvare l’impianto alluvionato”

Social Innovation
IMPACT
Edit article
Set prefered

La proposta del Masterchef: “Pasta Rummo nelle scuole per salvare l’impianto alluvionato”

Federico Francesco Ferrero, vincitore di Masterchef 2014, ha lanciato una campagna per portare la pasta Rummo nelle mense scolastiche: in 3 giorni ha già raccolto 46 mila firme

Federico Francesco Ferrero, vincitore di Masterchef 2014, ha lanciato una campagna per portare la pasta Rummo nelle mense scolastiche: in 3 giorni ha già raccolto 46 mila firme

Social Innovation

“Sono un medico nutrizionista, mi piace scrivere di cibo e nel 2014 ho vinto la terza edizione di MasterChef Italia. Promuovo quotidianamente la gastronomia italiana di qualità e il cibo sano nelle scuole. Mi piacerebbe che le mense di tutte le scuole italiane si impegnassero a utilizzare la pasta Rummo per la preparazione dei primi piatti, sostituendola per il momento a quella che utilizzano attualmente”. Federico Francesco Ferrero ha lanciato questo appello sulla piattaforma change.org per aiutare il Pastificio Rummo di Benevento. Lo stabilimento è stato duramente colpito la notte tra il 14 e il 15 ottobre scorso da una forte alluvione che ha distrutto macchinari e prodotti. Il pastificio è stato invaso da acqua e fango e reso inagibile, e moltissimi operai non potranno tornare a lavorare per parecchio tempo. 

Rummo-alluvione-640x426

#SaveRummo

Dopo il naufragio, sui social è partita una campagna a sostegno del pastificio con l’hashtag #SaveRummo per sollecitare le persone ad acquistare la pasta Rummo ed aiutare così il pastificio a rialzarsi. Ferrero ha proposto di portare la pasta Rummo nei piatti delle mense scolastiche: “Con un’azione del genere – ha scritto – potremmo dare un grande aiuto al pastificio e allo stesso tempo nutrire i nostri bambini con un alimento eccellente, insegnando loro il valore dell’aiuto reciproco. Potremmo, insomma, farci del bene facendo del bene. Con gusto”.

La lettera al ministro dell’Istruzione

Federico Ferrero ha lanciato la petizione solo 3 giorni fa, e sono state già raccolte 46 mila firme. Alla petizione è stata allegata una lettera inviata direttamente al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini e a tutti i presidenti delle Regioni italiane: “Mi rivolgo al ministero dell’Istruzione e ai Presidenti di tutte le Regioni italiane, ai Presidi e a tutte le mamme, invitandoli a raccogliere il mio appello e ad adoperarsi perché i gestori di tutte le mense scolastiche italiane compiano questo gesto di grande solidarietà. A far del bene c’è più gusto! #SaveRummo”.

CRmFO7aWoAAIBot

La campagna #SaveRummo è partita da una foto che il pastificio ha diffuso su Twitter dopo il naufragio: una pennetta con la scritta “l’acqua non ci ha mai rammollito”. Il pastificio, però, ha precisato che la campagna è stata diffusa spontaneamente dalla rete e di non sapere chi effettivamente ha usato per primo l’hashtag #SaveRummo. Ad ogni modo Rummo, che produce pasta dal 1846, si è detto estremamente commosso per la solidarietà dimostrata e non ha mancato di ringraziare i suoi sostenitori. La proposta del vincitore di Masterchef 2014 di portare pennette e spaghetti Rummo nei piatti delle scuole italiane potrebbe fare davvero la differenza per il futuro del pastificio. Nella sua petizione, Ferrero rimarca come “In questi ultimi due anni ho girato le scuole d’Italia per parlare di gusto. E non sempre nella mensa della scuola ci sono grandi sorrisi. Malgrado gli sforzi di tutti. Sono le materie prime a fare la differenza e, tra i prodotti industriali, nella pasta Rummo la differenza si sente”.

CRx8TtqWIAA_iTO