Cuebiq, round americano da 27 milioni - Startupitalia
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 18 maggio 2018 alle 17:22

Cuebiq, round americano da 27 milioni

Finanziamento guidato da Goldman Sachs e Nasdaq Ventures. Nuovi membri nel board. Si punta a sostenere la crescita e investire in tecnologia a garanzia della privacy

Un investimento sostanzioso per rafforzare la proposta tecnologica di Cuebiq: la startup guidata dal CEO Antonio Tomarchio mette a segno un round da 27 milioni di dollari, una cifra significativa che sosterrà la crescita della startup e l’adozione di nuovi processi a livello mondiale per adeguare le pratiche globali a quelle più rigorose già adottate in Europa. Cuebiq, di fatto, esporterà la GDPR in tutto il pianeta.

Un round milionario

Ai 6.1 milioni già raccolti in precedenza si aggiungono ora altri 27 milioni di dollari con nuovi investitori e nuovi membri del board. La nuova cordata è guidata da Goldman Sachs Principal Strategic Investments (PSI), Nasdaq Ventures, DRW Venture Capital, Tribeca Venture Partners che si aggiungono a Tribeca Angels e TLcom Capital che possedevano già delle quote della startup.

 

Fanno il loro ingresso nel board Brian Hirsch, co-founder e Managing Partner di Tribeca Venture Partners, così come Marco DeMeireles, Head of Private Investments a Balyasny Asset Management.

 

L’investimento arriva sulla base di una crescita significativa messa a segno nell’ultimo anno: le revenue sono cresciute di 3,2 volte, di pari passo con la crescita del portafoglio clienti pari a 2,4 volte. Sono ormai 1.300 le aziende che hanno scelto Cuebiq, e questi nuovi capitali serviranno ad ampliare anche l’offerta tecnologica per loro. Allo stesso tempo, Cuebiq punta a garantire massima trasparenza e privacy all’utente finale.

Cosa fa Cuebiq

Cuebiq si occupa di business intelligence: l’innovazione nel metodo elaborato dalla startup consente di unire dati ottenuti dalle location dei supermercati o di qualsiasi punto vendita con altre informazioni relative al comportamento dei clienti. In modo totalmente anonimo per questi ultimi, che si muovono all’interno degli shop senza il rischio che le loro abitudini possano essere profilate al di fuori del loro controllo.

 

Ciò consente non solo di elaborare campagne di marketing mirate, ma allo stesso tempo di ottenere informazioni predittive sui trend e la domanda per organizzare al meglio la propria offerta. Il valore prezioso delle informazioni Cuebiq è che permettono di cogliere in anticipo le tendenze e prevedere la direzione in cui muoversi, così da poter gestire in tempo reale le forniture e i punti vendita.

“Sin dalla sua nascita, Cuebiq si è impegnata nel proteggere la privacy degli utenti – ha detto il CEO Antonio Tomarchio – Questo impegno ci ha spinto a cercare investitori e partner con cui condividere lo stesso obiettivo. Cuebiq non solo è pronta a gestire la GDPR in Europa, ma sta anche lavorando coi suoi partner in tutto il mondo per adottare lo stesso tipo di approccio lungimirante”. “Crediamo – ha concluso Tomarchio – che la privacy e la trasparenza porteranno benifici a tutti gli stakeholder: dai clienti finali agli sviluppatori, alle data company”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter