20 milioni di euro per la startup italiana Medical Microinstruments - Startupitalia immagine-preview
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 31 maggio 2018 alle 12:16

20 milioni di euro per la startup italiana Medical Microinstruments

L'azienda toscana che si occupa di migliorare i risultati clinici nei pazienti sottoposti a microchirurgia completa un finanziamento Series A per accelerare lo sviluppo della propria piattaforma robotica

Medical Microinstruments (Mmi) completa un finanziamento Series A di 20 milioni di euro per accelerare lo sviluppo della sua piattaforma robotica per microchirurgia. Il gruppo di investitori è stato guidato da Andera Partners (noto come Edmond de Rothschild Investment Partners (Edrip) che si unisce a Panakès Partners, Fountain Healthcare e Sambatech. Hanno partecipato anche due investitori privati Gus Castello e John Engels. Si tratta di uno dei finanziamenti più importanti avvenuti nel 2018 in  Italia e che fa guardare con interesse al settore biotech, che sta crescendo con importanti progetti sviluppati su tutto il territorio.  Giuseppe Prisco, CEO di Mmi, ha commentato: “Siamo entusiasti di avere questo eccezionale gruppo di investitori e di esperti in medtech. Dobbiamo cogliere un’opportunità di mercato che supera i 2,5 miliardi di dollari all’anno”.

Il finanziamento

Il finanziamento è finalizzato a completare lo sviluppo del prodotto, con la certificazione Ce e il lancio nei mercati europei. “La robotica chirurgica è una tendenza importante che deve ancora penetrare in molte specialità chirurgiche oltre la laparoscopia”. Lo ha dichiarato Olivier Litzka, partner di Andera Partners. “Mmi è pronta a fornire un prodotto robotico per chirurgia a cielo aperto dotato di microstrumenti articolati”.

Che cosa fa Mmi

Mmi ha sviluppato un prodotto teleoperato (un robot) per la sutura in chirurgia a cielo aperto con microstrumenti articolati. La piattaforma permette di scalare il movimento del chirurgo e a incrementarne la precisione. Mira, inoltre a facilitare le procedure esistenti e ad abilitarne di nuove nel campo della microchirurgia. Dalle ricostruzioni post-oncologiche e traumatiche all’oftalmologia, al trapianto di organi e alla chirurgia pediatrica. La piattaforma robotica di Mmi è un dispositivo sperimentale e non è ancora disponibile in commercio.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter