Esporre a Seeds&Chips 2016 con il 50% di sconto. Ecco come

L’offerta è valida fino al 25 febbraio

Seeds&Chips 2016, l’evento internazionale interamente dedicato alla food innovation, lancia un’offerta per le startup che desiderano esporre durante la manifestazione che si terrà dall’11 al 16 maggio a Milano.

L’offerta è valida fino al 25 febbraio e prevede:

– Desk (una scrivania, due sedie e stendardo con logo aziendale: 1.000 euro + IVA (invece di 1.500 euro + IVA)

– Stand di 12,5 mq (solo spazio): 1.800 euro + IVA (invece di 3.600 euro + IVA)

– Stand di 12,5 mq preallestito: 3.300 euro + IVA (invece di 5.500 euro + IVA)

Startup 25 feb

Seeds&Chips 2016 è un punto di riferimento per centinaia di startup, aziende del food e del tech, investitori, opinion leader e policy makers. Un modo per condividere contenuti e visioni, progetti ed esperienze, perché innovare il food system non è solo una opportunità, è una sfida che riguarda tutti. Quattro giorni di esposizione, conferenze, business matching, hackathon, pitch e award con i protagonisti di Food Tech, Ag Tech, Internet of Food.

Food Innovation

La food innovation riguarda le innovazioni in tutta la filiera agroalimentare, dal campo alla tavola. L’aumento della popolazione mondiale e del consumo di proteine, i cambiamenti climatici e la crescente scarsità di risorse disponibili, i mutamenti socio demografici e la tutela della salute, l’evoluzione irreversibile e conclamata nei processi di scelta e acquisto, impongono un cambiamento nei modi in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito, comunicato e consumato. Mai prima d’ora nella sua storia l’uomo si è trovato di fronte a sfide così urgenti e di breve periodo; mai prima d’ora ha avuto a disposizione l’infrastruttura tecnologica per affrontarle; dalle potenzialità, per alcuni aspetti, ancora tutte da scoprire o applicare.

Per maggiori informazioni e per aderire all’offerta cliccare qui.

Il Mit fa un sito che simula incidenti di auto senza pilota (e tu decidi chi deve morire)

L’università di Boston ha creato un sito sul quale gli utenti analizzano diversi scenari e propongono la scelta che ritengono più etica in caso di imprevisti su strada con le macchine self-driving. Il tentativo è quello di programmarle secondo il senso comune

Deutsche Telekom investe 4,1 milioni di dollari su Roambee (IoT)

Roambee ha ricevuto 4.1 milioni di dollari da parte di Deutsche Telekom Strategic Investments (DTSI). La mossa risponde ad una precisa strategia di open innovation da parte dell’azienda