Esporre a Seeds&Chips 2016 con il 50% di sconto. Ecco come

L’offerta è valida fino al 25 febbraio

Seeds&Chips 2016, l’evento internazionale interamente dedicato alla food innovation, lancia un’offerta per le startup che desiderano esporre durante la manifestazione che si terrà dall’11 al 16 maggio a Milano.

L’offerta è valida fino al 25 febbraio e prevede:

– Desk (una scrivania, due sedie e stendardo con logo aziendale: 1.000 euro + IVA (invece di 1.500 euro + IVA)

– Stand di 12,5 mq (solo spazio): 1.800 euro + IVA (invece di 3.600 euro + IVA)

– Stand di 12,5 mq preallestito: 3.300 euro + IVA (invece di 5.500 euro + IVA)

Startup 25 feb

Seeds&Chips 2016 è un punto di riferimento per centinaia di startup, aziende del food e del tech, investitori, opinion leader e policy makers. Un modo per condividere contenuti e visioni, progetti ed esperienze, perché innovare il food system non è solo una opportunità, è una sfida che riguarda tutti. Quattro giorni di esposizione, conferenze, business matching, hackathon, pitch e award con i protagonisti di Food Tech, Ag Tech, Internet of Food.

Food Innovation

La food innovation riguarda le innovazioni in tutta la filiera agroalimentare, dal campo alla tavola. L’aumento della popolazione mondiale e del consumo di proteine, i cambiamenti climatici e la crescente scarsità di risorse disponibili, i mutamenti socio demografici e la tutela della salute, l’evoluzione irreversibile e conclamata nei processi di scelta e acquisto, impongono un cambiamento nei modi in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito, comunicato e consumato. Mai prima d’ora nella sua storia l’uomo si è trovato di fronte a sfide così urgenti e di breve periodo; mai prima d’ora ha avuto a disposizione l’infrastruttura tecnologica per affrontarle; dalle potenzialità, per alcuni aspetti, ancora tutte da scoprire o applicare.

Per maggiori informazioni e per aderire all’offerta cliccare qui.

Il “ricatto” cinese che ha fatto crollare bitcoin di 100 dollari in 1 minuto, spiegato

Bitcoin era tornato sopra i mille dollari e in un minuto è sceso di 100. Per colpa dei cinesi e, soprattutto, di un paradosso: i governi non possono controllare bitcoin ma possono, con le loro scelte, influenzarne l’andamento. Abbiamo cercato di capire il perché con il founder di Euklid, Antonio Simeone

Questa app sviluppata da Prospeh (H-Farm) ti dice da dove viene il cibo. OriginTrail

Prospeh è una startup di origini slovene ha sviluppato un’applicazione che mostra le informazioni sulla provenienza dei prodotti alimentari. Fa parte della seconda edizione del Food Accelerator, il programma di H-Farm

Il futuro di Internet non è nella fibra. Così Elon Musk ci farà connettere dallo spazio

Mentre Facebook ci prova con i droni, Space X vuole lanciare in orbita più di 4mila satelliti per portare internet ovunque. L’impresa è titanica se si pensa che ad oggi ci sono solo 24 satelliti nello spazio per il GPS e che le aziende che ci hanno provato prima hanno fallito

F-Secure compra la (ex) startup italiana fondata dall’hacker Andrea Barisani

Exit per la startup di sicurezza informatica di Trieste, comprata dal gruppo del colosso finlandese degli antivirus. Con l’ingresso nel gruppo, Barisani diventa nuovo capo della Sicurezza hardware di F-Secure