70 mila euro alla migliore startup, torna il premio Lazio Innovatore

Il montepremi è suddiviso in quattro categorie: Best Startup, Best PMI, Best Social Innovation Project e Best Startup incubata in uno Spazio Attivo. Iscrizioni entro il 4 aprile

Dall’8 marzo e fino al 4 aprile, è possibile partecipare al Premio Lazio Innovatore, la competizione tra progetti d’impresa per le PMI del Lazio organizzata.

Un concorso a premi attraverso il quale la Regione Lazio vuole supportare le imprese innovative della nostra regione con alto potenziale di crescita per qualità e competenza.

70 mila euro è il montepremi totale suddiviso in quattro categorie, ciascuna della quali avrà un vincitore come: Best Startup, Best PMI, Best Social Innovation Project e Best Startup incubata in uno Spazio Attivo.

lazio_innovatore

Oltre ai premi in denaro sono in palio 20 menzioni speciali “Open Lazio” che offrono la possibilità di essere invitati a prendere parte a iniziative realizzate da Lazio Innova e dalla Regione Lazio per promuovere l’imprenditorialità e l’innovazione anche presso potenziali partner, investitori e mercati internazionali.

La partecipazione è riservata esclusivamente agli iscritti alla Community di Lazio Innovatore.

Per partecipare bisogna presentare il proprio progetto entro le ore 18 del 4 aprile 2016 tramite GeCoWEB, (qui la nostra intervista al direttore generale di Lazio Innova Andrea Ciampalini)  il nuovo sistema digitale di Lazio Innova che semplifica l’accesso ai contributi europei e della Regione Lazio per imprese, cittadini ed enti pubblici e di ricerca.

Per le imprese per accedere a GeCoWEB è necessario essere in possesso di un token (CNS – Carta Nazionale dei Servizi). Le imprese che non sono in possesso di una CNS, devono registrarsi sul portale www.impresa.gov.it, seguendo la procedura guidata, e dovranno poi rivolgersi alla propria CCIAA competente.

I privati e gli enti pubblici e di ricerca non hanno bisogno del token ma con una semplice registrazione su GeCoWEB riceveranno il CUI per accedere al sistema.

Il “ricatto” cinese che ha fatto crollare bitcoin di 100 dollari in 1 minuto, spiegato

Bitcoin era tornato sopra i mille dollari e in un minuto è sceso di 100. Per colpa dei cinesi e, soprattutto, di un paradosso: i governi non possono controllare bitcoin ma possono, con le loro scelte, influenzarne l’andamento. Abbiamo cercato di capire il perché con il founder di Euklid, Antonio Simeone

Questa app sviluppata da Prospeh (H-Farm) ti dice da dove viene il cibo. OriginTrail

Prospeh è una startup di origini slovene ha sviluppato un’applicazione che mostra le informazioni sulla provenienza dei prodotti alimentari. Fa parte della seconda edizione del Food Accelerator, il programma di H-Farm

Il futuro di Internet non è nella fibra. Così Elon Musk ci farà connettere dallo spazio

Mentre Facebook ci prova con i droni, Space X vuole lanciare in orbita più di 4mila satelliti per portare internet ovunque. L’impresa è titanica se si pensa che ad oggi ci sono solo 24 satelliti nello spazio per il GPS e che le aziende che ci hanno provato prima hanno fallito

F-Secure compra la (ex) startup italiana fondata dall’hacker Andrea Barisani

Exit per la startup di sicurezza informatica di Trieste, comprata dal gruppo del colosso finlandese degli antivirus. Con l’ingresso nel gruppo, Barisani diventa nuovo capo della Sicurezza hardware di F-Secure