Aiuto tra vicini e felicità sul lavoro, 5 nuove idee di startup nate in Italia

Sharing economy e non solo, nella rubrica di questa settimana ci sono anche nuove forme di spedizione, piattaforme per valutare gli agenti immobiliari e per certificare gli acquisti online

Vicini che si scambiano lavori domestici e viaggiatori che portano con sé i pacchi di altre persone per recapitarli in maniera più efficiente e sicura. Sharing economy e non solo, nella rubrica delle 5 nuove startup di questa settimana ce n’è anche una che porta la felicità nei luoghi di lavoro, poi c’è una piattaforma per confrontare le competenze degli agenti immobiliari e un’altra per certificare gli acquisti fatti online. Sono tutte novità che le startup portano nel mercato italiano e nella vita di tutti i giorni.

WeAgentz, aiuta a trovare l’agente immobiliare più adatto

weagentz-comefunaziona-2

Una piattaforma che aiuta gli agenti immobiliari a farsi conoscere per le loro competenze e chi cerca casa e capire quale può essere il consulente più adatto alle proprie esigenze. Si chiama WeAgentz ed è un’idea di tre soci co-fondatori, Daniel Casarin (product owner, marketing), Francesco Patarchi (operations, customer service) e Paolo Baita (business developer), che nel novembre 2015 hanno costituito la società WePro srl.

WePro srl è una la startup innovativa con sede ad Urbania (PU) nel settore tecnologie web e servizi integrati di alto profilo in ambito immobiliare. Attualmente è in fase di seed e ricerca investitori, specie business angels. WeAgentz è una piattaforma di gestione geo-localizzata dei profili professionali che consente di diffondere ed incrementare la web reputation degli agenti immobiliari attraverso la valorizzazione delle conoscenze, delle competenze e delle specializzazioni, integrata con un sistema di recensioni reali e verificate. L’iscrizione al portale sarà gratuita per i professionisti, il modello di business della piattaforma si basa infatti sulla vendita di servizi integrati di alto profilo. Il mercato di riferimento è l’immobiliare ed il target è rappresentato da agenti, consulenti ed agenzie immobiliari. La mission di WeAgentz è fornire alle persone il miglior servizio per confrontare, selezionare e contattare un professionista immobiliare.

Croqqer, per un vicinato sempre più attivo e condivisoCattura2

Scambiarsi coi vicini piccoli lavoretti di “fai da te” oppure lezioni private e baby sitting. Su Croqqer chiunque può postare il proprio bisogno di aiuto, per lavori sia manuali (come dipingere una stanza, montare un mobile, fare giardinaggio, la spesa o le pulizie, dog sitting, andare alla posta, falegnameria, riparare una bicicletta…) che intellettuali (ad esempio lezioni, traduzioni, installare un computer, creare un sito web…) e scegliere 3 possibili modalità di gestione della transazione: 1) offrire in cambio un compenso, stabilito liberamente tra le parti, 2) chiedere che l’aiuto venga offerto su base volontaria e 3) chiedere che il rapporto sia regolato attraverso uno scambio (ad esempio montaggio mobile in cambio di lezioni di Inglese). I lavori possono essere svolti sia a domicilio che in remoto e pubblicare una richiesta di servizio è gratuito. Una volta inserita la richiesta, moderata da un team di  community manager locali, si aspettano le risposte, si guardano i profili e le recensioni di chi offre il proprio tempo e talento (il ‘Croqqer), e si sceglie il Croqqer più adatto che svolgerà il lavoro.

Attualmente Croqqer è presente in Italia in più di 10 città, oltre che in Olanda, Belgio e a breve anche in Svizzera. I dati riportano una bella scoperta: su circa 10.000 lavori svolti, più del 30% sono stati fatti su base volontaria. Le persone sono disposte ad aiutarsi anche volontariamente

TocTocbox, un nuo spedizioni

af72bd7d243e2a40c238b15511485ab9

Una persona è un pacco devono andare nella stessa direzione? Perché non approfittarne facendoli viaggiare insieme! TocTocbox è nata con l’obiettivo di cambiare le abitudini di spedizione di beni e prodotti. L’applicazione serve a mettere in contatto chi deve spedire un oggetto con chi è disposto a trasportarlo, con ogni mezzo e in cambio di un equo rimborso. Il servizio si basa sui principi della sharing economy:  reputazione, condivisione e collaborazione. L’applicazione inoltre ha ricevuto l’approvazione tecnica ed economica di due importanti firme come il Polihub, ente certificatore del Politecnico di Milano e la piattaforma “Crowdfundme” che ha consentito la raccolta di capitale (120.000 euro) tramite “equity crowdfunding” per supportare l’avviamento d’impresa con l’intervento capillare dei piccoli investitori del “crowd”. La consegna sicura è garantita grazie al codice da comunicare al termine dell’operazione, che attesta l’avvenuta consegna a destinazione. È previsto poi anche un sistema di basati sull’esperienza passata che creano all’interno della community fiducia reciproca, condizione necessaria per affidare un oggetto a una persona che non si conosce. Inoltre, gli utenti più virtuosi sono riconosciuti e premiati dal network, con migliori possibilità di collaborare rispetto a chi non ha rating. Adottare un comportamento corretto è vantaggioso per tutti gli utenti.

Certy, per essere certi di acquistare un usato sicuro

FulglassPer chi non si fida mai troppo di acquistare un prodotto usato, è nata Certy la startup che certifica gli acquisti online. L’idea è quella di sostituire l’amico che vive in un’altra città e può recuperare di persona il prodotto che vorresti acquistare. Una parte importante degli annunci online di vendita d’usato nasconde infatti delle truffe o almeno non dice sempre tutto quello che si dovrebbe sapere. Ecco perché i fondatori di Certy hanno deciso di entrare in questo settore. Lo strumento funziona così:  1) una volta trovato l’oggetto che si preferisce acquistare nei vari siti di vendita d’usato, si valuta il prezzo migliore e si copia il link dell’annuncio prescelto. 2) A quel punto, i consulenti del CertyPoint della città in cui si trova l’oggetto da acquistare lo controlleranno al posto dell’acquirente, dicendogli se è veramente un buon affare. 3) Per chi lo desidera, i consulenti potranno anche prendersi carico dell’oggetto appena recensito, lo sigilleranno e si occuperanno di spedirlo direttamente a casa d chi l’ha acquistato.

Fullglass, rende più felici i luoghi di lavoro

L’obiettivo non è fra i più facili da raggiungere: “renderemo più felici le aziende e le persone”. Questa la missione di Fullglass che parte dai numeri: l’87% delle persone non è felice sul posto di lavoro e questo provoca – per quanto riguarda i lavoratori degli Stati Uniti – una perdita di produttività di 500 miliardi l’anno. Google l’ha capito prima degli altri e per aver investito sulla soddisfazione dei propri dipendenti è riuscita a far aumentare la loro produttività del 12%. La startup innovativa si occupa quindi di creare strategie per aiutare le aziende e le persone ad essere più felici. I suoi Ecco perché hanno deciso di lavorare per creare ambienti di lavoro più felici, cambiando la cultura e promuovendo un’esperienza di lavoro e di vita piú soddisfacente. Fullgass applica il suo “Happy Genetic Model” al contesto su cui deve intervenire per innescare un processo di creazione di Felicità e mantenerlo sostenibile nel tempo.

Ti potrebbe interessare anche

5 nuove startup a settimana, da Librerie in Cloud a Traslochino

Dalle auto d’epoca agli scooter, passando per i mini traslochi e i pezzi di ricambio delle automobili. Questi i protagonisti della prima edizione di una nuova rubrica che, questa volta, chiudiamo con le librerie 2.0

Chi sono e cosa fanno le 10 startup scelte in Emilia-Romagna per volare in Silicon Valley

Grazie alla Regione Emilia-Romagna e ad Aster i fondatori potranno partecipare gratuitamente alla seconda edizione del TVLPx May dall’ 8 al 16 maggio 2016

Chi sono gli attori dell’innovazione a Catania in 10 punti essenziali

Idee innovative, startupper giovanissimi, un ecosistema con big che investono. Analisi delle startup catanesi. Il 17 maggio saremo a Palermo e racconteremo con Intesa la Sicilia che innova. Qui l’Etna Valley

Come avviare una startup senza soldi, o quasi

Le startup non sono roba per ricchi, non soltanto. Sono tanti i casi di chi ce l’ha fatta partendo da zero, anche in business più complessi. Qui un po’ di casi e qualche soluzione per cominciare da zero

Da Starbucks a McDonald’s: quanta caffeina c’è in quello che beviamo?

Il limite massimo raccomandato è di 400 milligrammi al giorno, ma non sempre è facile realizzare in termini pratici cosa significhi. Qui una lista del contenuto della sostanza nelle principali bevande, dal caffè alla Coca-Cola

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito