E’ esploso il razzo di Elon Musk con a bordo il satellite di Zuckerberg

Cape Canaveral: il razzo Falcon 9 doveva portare in orbita il satellite di Facebook per permettere l’accesso a Internet alle popolazioni dell’Africa

Doveva portare in orbita il satellite di Facebook per permettere l’accesso a Internet alle popolazioni dell’Africa, ma il razzo Falcon 9 di SpaceX (la compagnia di Elon Musk) è esploso, a Cape Canaveral, nel corso di un test prima del lancio di sabato. Il razzo era senza equipaggio a bordo e non ci sono stati feriti, ma la deflagrazione è stata potente e avrebbe scosso edifici che si trovavano a diverse miglia di distanza dal luogo dell’incidente. SpaceX ha fatto sapere che l’incidente è stato causato da un’anomalia che ha portato alla perdita del veicolo e del carico che doveva trasportare.

Leggi anche: Il nuovo piano di Tesla scritto da Elon Musk, in 4 concetti chiave

Leggi anche: La nuova sfida di Elon Musk: «Costruiremo il robot domestico del futuro»

 

spacex

credits Josh Miranda / Twitter

SpaceX è la società guidata da Elon Musk, amministratore delegato di Tesla. L’obiettivo (insieme a Blue Origin di Jeff Bezos) è quello di aprire il mercato legato allo spazio al capitale privato, ridurre i costi dei viaggi spaziali e rendere possibile persino la colonizzazione di Marte (entro il 2024). Tra le innovazioni introdotte da SpaceX l’uso di vettori che rientrano sulla Terra non planando come un aereo ma atterrando verticalmente.

2 Commenti a “E’ esploso il razzo di Elon Musk con a bordo il satellite di Zuckerberg”

  1. AndyT

    Il Progresso procede così, per tentativi ed errori, poi per altri tentativi – per fortuna, nessuno si è fatto male (a parte i nervi di Musk e Zuckerberg, probabilmente).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

La startup che rende accessibili le opere d’arte ai non vedenti. Tooteko

Il progetto della startup veneta ruota intorno ad un anello, in grado di riconoscere speciali sensori e far partire informazioni audio descrittive, e ad un dispositivo NFC. Ne parliamo con Serena Ruffato, ceo di Tooteko

“Don’t Tap and Drive”, la campagna social di Ford per non distrarsi con lo smartphone alla guida

Secondo una ricerca un giovane europeo su quattro si è scattato un selfie mentre era al volante, non prestando attenzione alla strada. L’azienda automobilistica ha pensato di usare Instragram per sensibilizzare sul comportamento da avere per muoversi in sicurezza

Il nuovo servizio di Swift per il controllo dei pagamenti in tempo reale

La nuova soluzione è un elemento chiave del Customer SecurityProgram dell’azienda per aumentare i livelli di sicurezza e fiducia all’interno della comunità finanziaria