Il miglior posto al mondo dove lavorare? Google (dice Fortune)

Fortune intervista ogni anno circa 250 mila dipendenti di quelle che vengono ritenute le 100 migliori aziende del mondo. Per il sesto anno consecutivo Google è ritenuto il miglior posto del mondo dove lavorare

“Cosa vuoi fare da grande?” si chiede da sempre ai bambini. Qualcuno ha già le idee chiare, come la bambina la cui lettera al Ceo di Google è divenuta virale: “voglio lavorare con voi”. E tra quelli che un lavoro ce l’hanno c’è una classifica che da un decennio a questa parte viene redatta dalla rivista Fortune.

google-azienda

La rivista inglese ogni anno intervista circa 250 mila dipendenti di quelle che vengono ritenute le 100 migliori aziende del mondo. Sono interviste anonime, nelle quali i lavoratori esprimono il proprio giudizio su diversi temi, dai rapporti con i collegi, alla qualità della gestione manageriale, al supporto che l’azienda dà alla vita personale e professionale.

Sullo scalino più alto del podio, per il sesto anno consecutivo, c’è Google, seguita in seconda posizione dalla catena Wegmans Food Markets e la società multinazionale di consulenza Boston Consulting Group.

Perché Google piace ai suoi dipendenti

Il colosso digitale di Mountain View a un fatturato pari quasi a quello della General Electric (75 miliardi di dollari) e conta circa 70 mila dipendenti sparsi per tutto il mondo.

Chi lavora a Google ha sempre a sua disposizione, gratuitamente, cibo gourmet, parrucchiere, lavanderia, e, tra le diverse politiche di welfare aziendale molte sono volte ai dipendenti con figli.

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

#rESTATE in città coi bambini: 5 cose da fare a…Bologna

Dalla mostra interattiva Bologna Experience, al ciclo di eventi “Un’estate alla scoperta dell’Orto Botanico“.  Dall’appuntamento alla Serre dei Giardini Margherita allo spettacolo Sandokan al Teatro Testoni. Tutte le attività culturali e scientifiche per chi resta in città con i bambini

SeaSeeker, la maschera realizzata con Snapchat che scatta foto sott’acqua

È la versione subacquea degli occhiali Spectacles del social network del fantasmino. Può essere immersa per 30 minuti e fino a 45 metri di profondità per regalare ai turisti ricordi esclusivi delle loro esperienze in vacanza

Megaride, l’arma segreta Ducati: un software per ottimizzare le performance dei pneumatici in pista

Megaride, la startup di Flavio Farroni che analizza la salute dei pneumatici, stringe una partnership con Ducati per ottimizzare le performance in pista. Questa l’arma segreta che ha regalato a Dovizioso la vittoria nella gara austriaca della MotoGP?

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti