Homepal ha chiuso un round da 2,6M. Dentro anche Homeclub, BPER Banca e Shark Bites

Nuovo aumento di capitale per il progetto innovativo di Andrea Lacalamita che permette di trovare casa e gestire transazioni immobiliari su un’unica piattaforma

Aumento di capitale da 2,6 milioni di euro per Homepal, startup che ha sviluppato una piattaforma  per gestire le transazioni immobiliari sul web. L’aumento di capitale ha visto un investimento diretto da parte di BPER Banca, che ha scelto Homepal come veicolo per entrare nel mondo immobiliare. Lead investor è la società Homeclub, veicolo creato da Maria Ameli, senior private banker di Ersel, che ha assunto il ruolo di amministratore del veicolo stesso. A loro si è affiancato un investimento di Shark Bites, la società creata da Fabio Cannavale, Gianluca Dettori, Gianpietro Vigorelli, Luciano Bonetti, Mariarita Costanza. Tra gli investitori anche Alberto Zucca e Pierpaolo Muscas, imprenditori sardi (in Sardegna Homepal ha una propria sede operativa). In seguito all’aumento di capitale c’è stato un rinnovamento del CdA, con l’ingresso di Maria Ameli, Gian Marco Dall’Olio, Alberto Zucca, in rappresentanza degli investitori.

Homepal

credits homepal.it

65 mila utenti e 40 mila annunci

Secondo i dati forniti dalla startup a oggi Homepal conta 65 mila utenti registrati e 40 mila annunci presenti sulla piattaforma. Numeri confermati anche Monica Regazzi, amministratore delegato di Homepal. «Abbiamo già raccolto oltre 40 mila annunci e vogliamo crescere fino a 100 mila quest’anno – ha detto – siamo orgogliosi delle oltre 100 case vendute nella piattaforma, una vera frontiera nell’innovazione del real estate. Lo saremo ancora di più quando raggiungeremo il break even, previsto per la fine del 2017».

Homepal

da sinistra Monica Regazzi e Andrea Lacalamita, rispettivamente ad e founder di Homepal

Crescita ed espansione internazionale

«Homepal permette di trovare casa e gestire transazioni immobiliari in maniera autonoma, con un nuovo modo di operare, semplice e aperto al futuro – ha detto Andrea Lacalamita, founder di Homepal – questo aumento di capitale ci permetterà di velocizzare la nostra crescita e iniziare la nostra espansione internazionale».

Nel 2015 raccolto 1 milione

L’operazione di cui si tratta va ad aggiungersi a quello da 1 milione di euro raccolto nel 2015, grazie ad un gruppo di business angels, tra cui Davide Serra. «Il costo dell’intermediazione in Italia è di circa 2,5 miliardi di euro ogni anno – ha detto proprio Serra – Homepal ha anche una missione sociale per liberare risorse nel mercato immobiliare».

 

 

Anche i ragazzi dell’Apple Academy dentro il dream team di Giffoni

Grazie a un’intesa siglata dall’università Federico II e il Giffoni Innovation Hub, gli allievi del polo di San Giovanni a Teduccio potranno integrarsi nel gruppo di innovazione che sviluppa idee imprenditoriali creative connesse al festival del cinema per ragazzi

Noi cuciniamo, tu fai lo chef. Ecco i meal kit di Amazon

Un’indiscrezione di TechCrunch racconta di una serie di marchi e slogan registrati a tema cibo, fra cui quelli relativi a un servizio di consegna a domicilio di kit con ingredienti pronti per “costruire” un pasto. E non solo

Dalle borse alla tecnologia. Il marchio Louis Vuitton arriva anche sullo smartwatch

Realizzato in collaborazione con Google e Qualcomm Technology, il Tambour Horizon di Vuitton si differenzia dagli altri per lo stile e la personalizzazione, con una varietà di 30 cinturini sia per uomini che per donne. Può arrivare a costare 2.900 dollari