Le 4 startup italiane da tenere sott’occhio nel 2017 per The Investment Observer

MoneyFarm, FindMyLost, BeMyEye e GreenRail sono i 4 progetti innovativi segnalati dal magazine inglese. Con un occhio anche all’ecosistema italiano

MoneyfarmFindMyLostBeMyEye e GreenRail. Che cos’hanno in comune queste startup? Oltre ad essere italiane, sono anche i 4 progetti innovativi segnalati da The Investment Observer, magazine online inglese, basato a Londra, con uno sguardo internazionale sugli investimenti. Nel post a firma di Miranda Wadham si parla delle 4 startup, ma anche di Blast come di un evento, quello romano, in grado di attirare «imprenditori e investitori da tutto il mondo per vedere il meglio che il settore di startup ha da offrire nel FoodTech, nel Fintech, nell’Intelligenza Artificiale, nella Realtà Virtuale / Realità Artificiale e nelle IOT & Industries 4.0». A proposito dell’ecosistema italiano, si sottolinea come in passato non ci fossero condizioni granché adatte per le startup, soprattutto a causa della burocrazia. «Tuttavia, recentemente qualcosa ha cominciato a cambiare, con le sue due grandi città, Milano e Roma, che diventano sempre più hub per startup tecnologiche». Ecco nel dettaglio, perché per The Investment Observer, MoneyfarmFindMyLostBeMyEye e GreenRail  sono le startup che un investitore deve tenere sotto osservazione.

Leggi anche: Remoria VR, le altre startup finaliste e i numeri di BLAST2017
startup

MoneyFarm

«Una delle più grandi storie di successo tra le startup italiane», Moneyfarm, lanciato nel 2012, è un consulente finanziario indipendente online. Come molti altri già operanti nel Regno Unito, «dà agli investitori la possibilità di gestire i loro soldi senza il costi elevati di un consulente finanziario» si legge nell’articolo di The Investment Observer. A novembre 2015,

Moneyfarm ha chiuso round da 16 milioni di euro con Cabot Square Capital e il fondo italiano United Ventures, e da allora è stato lanciato nel Regno Unito.

Leggi anche: La nuova app di MoneyFarm per la gestione Mobile degli investimenti

FindMyLost

Il team di The Investment Observer ha incontrato Elena Bellacicca (ceo e founder di FindMyLost) al Web Summit a Lisbona a novembre 2016 ed è rimasto impressionati dalla crescita della startup. Basata a Milano, FindMyLost è un sito e app che ha sviluppato il primo servizio digitale di Lost & Found social: un servizio che permette di mettere in contatto chi perde un oggetto con chi lo ritrova.

Leggi anche: FindMyLost cerca nuovi soci e 100 mila euro su Tip Ventures

BeMyEye

BeMyEye è una startup che, si legge sempre nel testo, ha sviluppato un’applicazione che «può valutare la presenza di un prodotto in un negozio, la conformità alle linee guida date dalla società e il comportamento del personale di vendita nei negozi».

Leggi anche: Bosch sceglie BeMyEye per ottimizzare le vendite

GreenRail

GreenRail è una startup che si è posta un obiettivo ambizioso. «L’azienda mira a rivoluzionare i viaggi in treno, rendendoli più ecologici, sostituendo una parte della traversa ferroviaria con un  nuovo modello più sostenibile». Basata in Sicilia, GreenRail ha sviluppato una traversa ferroviaria realizzata in parte da calcestruzzo e in parte da un mix di plastica riciclata e gomma di pneumatici.

Leggi anche: Ecco la prima traversa GreenRail. De Lisi esulta: «Momento fondamentale, entro ottobre i primi test»

WakeUp Influencer Bank: una banca per tutti quelli che contano sui social

L’agenzia di comunicazione pugleise WakeUp ha messo a punto un algoritmo che lancerà a settembre che raccoglierà gli utenti più attivi sui social, che vogliono guadagnare attraverso il proprio profilo. I compensi vanno da oggetti a viaggi, a denaro contante

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Grind2energy: dai diamanti non nasce niente, dalla spazzatura nasce energia

In Winsconsin gli scarti alimentari prodotti dai supermercati e dai ristoranti diventano fonte per la produzione di combustibile. Un sistema per abbattere i rifiuti solidi e produrre energia in modo sostenibile

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Game of Thrones, ancora minacce da Mr. Smith

I sedicenti hacker che avrebbero violato il network di HBO tornano alla carica. Promettendo di rilasciare il finale della settima stagione del Trono di Spade prima della messa in onda