Le 6 startup finaliste di .itCup Registro 2017

Dalle 110 candidature arrivate per la sesta edizione della .itCup organizzata dal Registro.it sono stati selezionati i progetti innovativi che parteciperanno alla .itCup School a Pisa. E che il 26 ottobre saranno in finale a Roma

Agli inizi di maggio avevamo annunciato l’apertura della call per la sesta edizione della .itCup organizzata dal Registro.it, il servizio di anagrafe dei domini internet italiani gestito dall’Istituto di Informatica e Telematica del Cnr. Ebbene, come da roadmap, e con un tempismo perfetto, dalle 110 candidature arrivate, sono stati selezionati 6 progetti innovativi. Il loro percorso verso la finale di Roma continua a Pisa, dove parteciperanno alla .itCup School, dove saranno  formati sul campo, a tu per tu con i più importanti mentor italiani. Il 4, 5 e 6 ottobre, in coincidenza con l’Internet Festival 2017, gli aspiranti imprenditori trascorreranno 3 giorni in aula concentrandosi sui temi più delicati per chi vuole fare startup: dal business model fino al rapporto con gli investitori, dalla composizione del team fino ai dettagli della gestione economico-finanziaria, con un particolare focus sui processi d’investimento. E poi la finale a Roma, il 26 ottobre. Ricordiamo che al progetto viene consegnato il premio SanFranciscoDreaming, che consiste nella possibilità di volare nella Silicon Valley per frequentare la Startup School di Mind The Bridge: il più importante centro di formazione per startup al mondo.

itCup

I 6 progetti selezionati

EasyTaxAssistant (Roma) è un’applicazione mobile gratuita, made in Italy, che si occupa di semplificazione fiscale: permette a lavoratori dipendenti e liberi professionisti di comprendere e gestire meglio la propria fiscalità, risparmiando tempo energie e denaro. Informativa fiscale semplificata, avvisi su scadenze fiscali, acquisizione e digitalizzazione intelligente delle spese, calcolo del risparmio fiscale previsto, monitoraggio, reportistica, calcolo busta paga, TFR, tutto in una semplice app, utile anche per semplificare la comunicazione con commercialisti e CAF.

Ludwig (Palermo) è il un motore di ricerca linguistico che aiuta chiunque a scrivere correttamente in inglese. Diversamente dai comuni motori di ricerca, pensati per recuperare informazioni generiche, Ludwig è specializzato nella ricerca e nel confronto di frasi ed utilizza il web in inglese come un immenso corpus linguistico da cui attingere per fornire agli utenti il suggerimento che ceravano. Basta semplicemente scrivere una frase nella propria lingua per ottenere una traduzione contestualizzata da confrontare poi con frasi in lingua inglese corrette provenienti da fonti autorevoli.

NoonCare (Milano) è una piattaforma digitale accessibile da un’applicazione mobile che consentirà a una famiglia di monitorare e gestire un telefono cellulare sempre connesso dedicato a chi ha bisogno di essere seguito. Il primo prodotto Noon Care sarà Noon Talk, progettato per le persone che hanno più bisogno di aiuto: i nostri nonni.  La tecnologia che governa la piattaforma cloud di Noon Care offre strumenti affidabili e sicuri per seguire in ogni momento da remoto attività e condizione di chi ha bisogno di aiuto, ma è anche capace di integrarsi con servizi di assistenza o di altro genere, esistenti o nuovi, che possono ampliare la gamma degli strumenti utili ad assistere al meglio.

Pharmercure (Asti) è una startup nata da sei giovani studenti dell’Università di Torino che vuole offrire molteplici servizi per migliorare il settore della vendita di farmaci, dallo sviluppo di una piattaforma dedicata alle farmacie per la promozione dei loro prodotti, a tutto l’arco dei servizi alla clientela, dalla consegna a domicilio (farmaci con ricetta e non, prodotti parafarmaceutici) allo Smart Refill, dedicato alle persone anziane ed ai malati cronici, che permette la ricarica intelligente dei prodotti necessari alla cura, così da garantire la continua disponibilità degli stessi al domicilio dei pazienti. Pharmercure mira a diventare il punto di riferimento per tutto ciò che concerne la ricerca di informazioni, prodotti e servizi inerenti al mondo della sanità, attivando partnership con alcuni servizi attivi in questo campo. Il servizio di consegna è già attivo su Asti da qualche settimana e presto lo sarà su Torino e la Web-App sarà pronta per l’autunno.

SmarTrainingSystem (Trapani) nasce dal bisogno di migliorare l’esperienza in palestra per tutti gli attori coinvolti, utenti, trainers e gestori, realizzando un ecosistema IoT per palestre basato su una linea di smart sensors ad alta tecnologia, da integrare su attrezzi già esistenti, che comunicheranno in tempo reale le informazioni sull’allenamento. Ogni utente potrà ricevere in real-time, tramite smartphone, suggerimenti e correzioni sull’esecuzione degli esercizi, così da evitare infortuni, oltre a report sull’allenamento e sui risultati raggiunti. Tramite una piattaforma cloud sarà possibile, per i trainers, visualizzare comodamente lo stato d’allenamento degli utenti in sala ed intervenire se necessario. I gestori della palestra invece potranno monitorare lo stato della loro struttura, identificare le criticità del parco macchine e promuovere i loro servizi in modo mirato. I sensori di STS sono integrabili e adattabili alle diverse tipologie di parchi macchine pre-esistenti.

SqueezeMe (Arezzo) è un progetto di Glitch Factory, spin-off dell’Università di Siena che combina creatività, estetica e tecnologie innovative per lo sviluppo di prodotti e servizi destinati al mondo del digitale. Le loro competenze vanno dal design di prodotto allo sviluppo di prototipi interattivi, dal concept alla realizzazione di installazioni e mostre interattive, dalla progettazione alla creazione di interfacce grafiche, alla valutazione dell’usabilità ed esperienza d’uso. Da marzo 2017 Glitch Factory è iscritta al registro delle StartUp innovative. Il loro portfolio comprende progetti e prodotti legati ai processi di fabbricazione digitale, installazioni interattive, graphic e visual design, tecnologie interattive e interfacce tangibili, Industria 4.0. Il progetto SqueezeMe è una cover interattiva per tablet dotata di sensori che consentono di utilizzare le funzionalità del tablet tramite la pressione delle dita sulla cover.