Massimo Fellini

Massimo Fellini

Nov 10, 2017

11 città e una sfida 24 ore. Parte Connected Digital Hackathon di Accenture

Giovani talenti provenienti da 11 città nel mondo sono invitati a sfidarsi con idee e progetti per migliorare la vita delle persone nelle città

La contemporaneità propone sfide troppo vaste e complesse da affrontare da soli, dissociandosi dalla condivisione delle competenze e dalle co-creazione di buone idee. Perciò Accenture lancia il primo Connected Digital Hackathon globale, in collaborazione con Expo 2020 Dubai. Una sfida per migliorare la vita delle persone nelle città, attraverso progetti e tecnologie innovative. Creatività da parte di tutti al servizio della collettività.

11 città per una sfida di 24 ore

I protagonisti saranno giovani talenti di 11 città di tutto il mondo, con lo scopo di ripensare gli ambienti urbani e renderli più vivibili, sostenibili e a misura d’uomo. I partecipanti da Chicago, Bangalore, Dubai, Istanbul, Londra, Manila, Città del Messico, Monterrey, Roma, Shanghai e Singapore si uniranno alla sfida di 24 ore sabato e domenica. L’obiettivo concreto è di progettare e sviluppare soluzioni digitali per rendere gli spazi urbani più sostenibili, a misura d’uomo e successivamente Expo 2020 Dubai selezionerà il progetto migliore per il programma di finanziamento di Expo Live: “Innovation Impact Grant Program”.

La competizione prende ispirazione dal tema centrale di Expo 2020 “Connecting Minds. Creating the Future”. I partecipanti avranno ventiquattro ore di tempo per progettare soluzioni digitali che mirano a fronteggiare la crescente urbanizzazione. Infatti più della metà della popolazione del mondo vive oggi in aree urbane, un trend destinato ad aumentare nel prossimo futuro, che sta portando nuove sfide come la necessità di creare ambienti più inclusivi per le persone, migliorare il modo in cui le persone vivono, lavorano e viaggiano nelle città e adottare un approccio più sostenibile all’urbanizzazione.

Sono due i requisiti requisiti richiesti ai partecipanti per la definizione delle loro proposte: porre l’essere umano al centro dell’esperienza e utilizzare tecnologie digitali, come wearable, intelligenza artificiale, analytics, realtà aumentata e virtuale, blockchain e Internet of Things.

Massimo Morielli, Responsabile Accenture Digital ICEG (Italia, Europa Centrale e Grecia): “La sfida che lanciamo ai giovani di talento è di impiegare il loro ingegno e la loro creatività per affrontare due dei temi più importanti del nostro tempo: l’urbanizzazione e la digitalizzazione. In entrambi i contesti, occorre affrontare le sfide mettendo al primo posto le persone. Secondo Accenture, le esperienze digitali hanno il potenziale di rendere le città più vivibili per consumatori, pazienti, lavoratori, studenti e cittadini ma, per avere successo, queste esperienze devono essere ‘truly human’ ovvero a misura di essere umano”.

Gillian Hamburger, Senior Vice President of Commercial di Expo 2020 Dubai ha dichiarato: “L’Expo internazionale è sempre stata una vetrina per l’innovazione. Questo hackathon, realizzato con il nostro partner ufficiale Digital Services Accenture, è un altro esempio di come Expo 2020 incoraggi l’innovazione e metta in collegamento persone provenienti da tutto il mondo per scambiare idee e contribuire al futuro”.

Perché partecipare?

Accenture assegnerà premi fino a un valore complessivo di $ 80.000 alle squadre vincitrici di ogni città, regione (Europa e Medio Oriente; Nord America e America Latina; Asia) e al vincitore internazionale assoluto. I migliori progetti saranno selezionati da un panel di giudici composto da professionisti esperti di Accenture, Expo 2020 Dubai e dagli sponsor locali. Inoltre Expo selezionerà il progetto migliore tra i progetti vincitori di ogni Regione per il programma di finanziamento di Expo Live: “Innovation Impact Grant Program”. Il programma prevede finanziamenti fino a 100.000 dollari e offrirà ai vincitori la possibilità di esporre le loro soluzioni al prossimo Expo internazionale. I singoli partecipanti che si distingueranno per eccezionali capacità di lavoro di squadra, determinazione e problem solving, e i cui profili risulteranno in linea con il piano di recruiting di Accenture, potranno essere selezionati per opportunità di stage o assunzione nell’area Digital o in una delle altre aree di business dell’azienda.

Durate la competizione, ogni sede sarà collegata virtualmente e i momenti di lavoro si alterneranno a momenti di gioco e di approfondimento con virtual talks. Gli esperti di Accenture aiuteranno le squadre a definire e sviluppare i loro progetti.

L’edizione internazionale dell’Accenture Digital Connected Hackathon dello scorso anno ha coinvolto più di 700 studenti e neolaureatiin ’Europa e in Medio Oriente, nella sfida che aveva come tema: “Connect. Collaborate. Create”.