bandi

Cisco: 10 milioni in borse di studio sulla cybersecurity

Cisco rafforza il settore della sicurezza IT. Introdotti anche aggiornamenti e novità nelle certificazioni

La cybersecurity è fondamentale perché le organizzazioni possano proteggersi, favorire fiducia, muoversi più velocemente, creare valore aggiunto e crescere. Nonostante questo, le ricerche mettono in luce che entro il 2019 a livello mondiale mancheranno due milioni di professionisti del settore. Per affrontare la carenza di professionisti specializzati in sicurezza, Cisco investirà 10 milioni di dollari nel programma mondiale di borse di studio, della durata di due anni, Global Cybersecurity Scholarship con l’obiettivo di ampliare il numero di professionisti con competenze elevate nelle aree critiche della cybersecurity. Cisco offrirà formazione, mentoring e certificazioni allineate con le competenze richieste per ricoprire il ruolo di Security Operations Center Analyt.

Il programma in collaborazione con alcuni partner della rete Cisco Authorized Learning Partners, partirà ad Agosto 2016.

Cybersecurity_Cisco

La formazione è pensata per affrontare la critica carenza di competenze nel settore, formando persone pronte a lavorare per affrontare le sfide presenti e future della sicurezza di rete. Qui per candidarsi.

Cisco introduce inoltre una nuova certificazione Cyber Ops Certification e aggiorna l’attuale certificazione CCIE Security.
La CCNA Cyber Ops è una certificazione focalizzata sul ruolo di security analyst, inserito in un Security Operation Center (SOC) che monitora i sistemi e individua gli attacchi. Offre al personale IT alcune delle competenze richieste per lavorare in un SOC, comprendendo come sono coordinate e gestite le azioni di risposta e amplia l’offerta di certificazioni Cisco di livello “associate”, che include anche la CCNA Security, specifica per il ruolo di network security administrator.
La revisione della certificazione CCIE Security introduce nuove skill di livello evoluto e formazione necessaria per preparare il personale addetto alla sicurezza all’evoluzione della tecnologia e delle minacce. La revisione include assessment legati alle tecnologie di sicurezza più recenti, incluse Advanced Threat Protection, Advanced Malware Protection, Next- Generation IPS, Virtualizzazione, Automazione, Information Exchange. Include anche un nuovo approccio di assessment che garantisca che i candidati dimostrino la loro competenza e le capacità rispetto a tecnologie in evoluzione come la Network Programmability, Cloud ,IoT.

Jeanne Believeau-Dunn, vice presidente e general manager di Cisco Services, commenta: «La cybersecurity è essenziale per il successo nell’era digitale. Molti CEO, in tutto il mondo, ci dicono che la loro capacità di innovare è ostacolata dai timori per la sicurezza. Questo contribuisce a creare una grande domanda di competenze che non esistono su larga scala oggi. Abbiamo sviluppato questo programma di borse di studio per dare un forte impulso allo sviluppo di nuovi talenti e ci permette anche di aiutare introdurre più diversità nel settore della sicurezza IT, infatti vogliamo raggiungere anche veterani USA donne, persone all’inizio della loro carriera per ispirarli a intraprendere una professione legata alla cybersecurity. Questo è solo un aiuto iniziale per supportarci nell’educare, formare, riqualificare la forza lavoro così che crescano i professionisti della sicurezza IT necessari a chiudere il vasto gap di competenze che oggi ci affligge».

Sempre più contactless e i pagamenti innovativi superano i 30 miliardi di euro

Il boom dei pagamenti contactless ne 2016 (+700% sul 2015) ha segnato una crescita positiva di tutti i “New Digital Payment”: il report dell’Osservatorio Mobile Payment&Commerce della School of Management del Politecnico di Milano

Un milione di dollari per migliorare la vita dei rifugiati: 5 progetti studenteschi in finale

Portare internet nei campi, sfruttare il biogas, fornire un sistema di trasporto ecologico, aiutare nell’apprendimento delle lingue e fornire una piattaforma per l’aiuto reciproco: sono le idee dei cinque team finalisti che si confrontano per un assegno da un milione di dollari

I 10 paladini del cibo sostenibile che si battono per un mondo migliore

Il sostegno agli agricoltori e alle comunità locali, le abitudini alimentari corrette, una produzione biologica e non intensiva: sono questi alcuni degli obiettivi delle personalità di questa lista che, con la loro attività quotidiana, vogliono preservare anche l’ambiente