desc

Amazon annuncia mille posti di lavoro in Italia entro l’anno

Lavoro
ECONOMY
Edit article
Set prefered

Amazon annuncia mille posti di lavoro in Italia entro l’anno

Ruoli diversi ovunque, dal quartier generale milanese ai centri logistici sparsi per il Paese, da Roma a Cagliari fino alla ricerca di Torino. Ecco quali sono

Ruoli diversi ovunque, dal quartier generale milanese ai centri logistici sparsi per il Paese, da Roma a Cagliari fino alla ricerca di Torino. Ecco quali sono

Lavoro

Più di mille posti di lavoro a tempo indeterminato entro la fine dell’anno. Annuncio boom di Amazon all’inizio dell’estate per una crescita che porterà la forza lavoro dell’azienda, in Italia, a un totale di 6.500 persone rispetto ai 5.500 della fine del 2018. Tante opportunità, insomma, per i profili più diversi e i più vari livelli di competenza e istruzione: si andrà dagli ingegneri agli sviluppatori di software passando per gli operatori dei magazzini agli esperti di marketing. Senza dimenticare chi sia alla ricerca della prima esperienza lavorativa.

Dove sono i nuovi posti di lavoro

Una buona fetta di queste posizioni si apriranno al nuovo centro di distribuzione aperto proprio nelle scorse ore a Torrazza Piemonte, in provincia di Torino. Altre saranno disponibili presso i centri di distribuzione già esistenti: il primo, quello di Castel San Giovanni (Piacenza), poi Passo Corese (Rieti) e Vercelli. Non solo: posizioni aperte anche al centro di smistamento di Casirate d’Adda (Bergamo), al customer service di Cagliari, nei depositi di smistamento distribuiti in tutto il Paese e nel quartier generale di Milano.

I nostri investimenti in Italia stanno crescendo rapidamente e siamo entusiasti di poter creare nuovi posti di lavoro in tutto il Paese – ha spiegato Mariangela Marseglia, Country manager Amazon Italia e Spagna – questi mille nuovi colleghi ci supporteranno per migliorare ulteriormente l’esperienza dei nostri clienti: offrendo una selezione più ampia, maggiore convenienza e consegne più veloci sia per i prodotti venduti direttamente da Amazon, sia per quelli venduti dalle migliaia di Pmi italiane e dagli artigiani che si affidano ad Amazon per espandere le proprie vendite in Italia e all’estero. Per raggiungere questi obiettivi, siamo impegnati a investire in un’infrastruttura logistica sempre più ampia, e a trovare talenti per le nostre diverse aree di business, inclusa la ricerca e sviluppo. Sappiamo di essere ancora al Day 1 e questo ci porta a moltiplicare il nostro impegno a innovare per i clienti e le piccole e medie imprese italiane”.

Il centro direzionale di Milano

Iniziamo dal centro direzionale di Milano, le due strutture di 9 e 6 piani a Porta Nuova dove Amazon si è trasferita nell’ottobre 2017. Entro la fine dell’anno ospiteranno oltre 650 dipendenti a tempo indeterminato. Al quartier generale è disponibile un’ampia varietà di posizioni: dai vendor manager agli account manager dedicati al supporto delle piccole e medie imprese (Pmi) per incrementare le proprie vendite su Amazon, oltre a business development manager, specialisti nell’advertising, e molte altre.

Amazon Web Services

Anche Amazon Web Services (Aws), la divisione per i servizi cloud (ne offre 165 per elaborazione, archiviazione, networking, analisi, AI e così via) contribuirà alla crescita dei ruoli corporate nel 2019 e sarà motore di un ulteriore sviluppo nel 2020, quando una nuova regione verrà aperta in Italia. Tra le posizioni disponibili in Aws ci sono ruoli più tecnici: account managers, business development managers, data center technicians, partner development managers, solutions architects, software development engineers, support engineers, systems development engineers e molte altre.

Centro di sviluppo di Torino

Al centro di Sviluppo di Torino Amazon raddoppierà il numero dei dipendenti: serviranno professionisti focalizzati sulla ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale per Alexa, il servizio vocale di Amazon basato sul cloud a supporto dei dispositivi Amazon Echo, Amazon Fire TV e dei tablet Amazon Fire.

Logistica

Nella logistica, invece, l’apertura di tre nuovi depositi di smistamento a Buccinasco (Milano), Burago (Monza e Brianza) e Roma, oltre al nuovo centro di distribuzione a Torrazza Piemonte e nuovi centri di smistamento ad Arzano (Na), Verona e Settecamini (Rm), rendono necessarie molte posizioni nei magazzini.

Mariangela Marseglia, contry manager Amazon Italia e Spagna

Amazon è impegnata a implementare innovazioni tecnologiche nella propria rete logistica per migliorare il servizio ai clienti italiani e garantire un ambiente di lavoro ottimale per i dipendenti – ha spiegato Fred Pattje, Amazon Operations Director per l’Italia, la Spagna e la Francia – focalizzarsi sull’innovazione è il principio alla base di ogni nuovo servizio e struttura che realizziamo: questo è il motivo per cui Amazon sta cercando talenti nella logistica che cercano nuove sfide e non vogliono smettere mai di imparare”.

I compensi

Capitolo stipendi. Tutti i dipendenti Amazon a tempo indeterminato che lavorano nei centri di distribuzione o negli uffici corporate “ricevono una retribuzione competitiva e un pacchetto completo di benefit, compresa l’assicurazione sulla vita, sugli infortuni e sconti per acquisti su Amazon” spiega il colosso in una nota. Che aggiunge: “Oltre a tutto questo, i dipendenti ricevono anche l’assicurazione medica privata dal primo giorno di lavoro. Amazon offre inoltre ai dipendenti dei centri di distribuzione, dei depositi di smistamento e del customer service un programma innovativo chiamato Career Choice che copre per quattro anni fino al 95% dei costi della retta e dei libri per corsi di formazione scelti dal personale, fino ad un massimo di 8.000 euro”.

Secondo Universum, Amazon è stata indicata come uno dei “datori di lavoro più attrattivi” in Italia. La classifica è stata stilata in base alle risposte di oltre 40.400 studenti e neolaureati in 44 diverse università italiane: il negozio del mondo si è riconfermata al quarto posto tra tutte le aziende italiane secondo gli studenti di economia, e al sesto per quelli di materie Stem (Science, Technology, Engineering and Math). Non solo: Amazon ha anche ottenuto il podio nell’Innovation Index: una metrica creata per monitorare come le aziende sono associate all’innovazione, sia in termini di offerta ai clienti che come ambiente di lavoro in cui i dipendenti possono adottare nuove tecnologie nelle incombenze di tutti i giorni.

Per esplorare le opportunità di lavoro in Amazon è possibile collegarsi ad www.amazon.jobs.