L'Oréal Beauty Tech Day: per andare oltre lo specchio - Startupitalia
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 12 novembre 2019 alle 11:18

L’Oréal Beauty Tech Day: per andare oltre lo specchio

Una giornata digitale, il 18 novembre, per un'azienda che ha già iniziato da tempo il suo percorso di trasformazione. L'opportunità di toccare con mano le soluzioni hi-tech sviluppate e conoscere il futuro di un'azienda fondata nel 1904

La prima volta che ho messo piede nella sede italiana di L’Oréal, ormai due anni fa, l’ho fatto senza sapere poi molto di questa azienda multinazionale con oltre 100 anni di storia: per me, come per molti altri, il marchio francese era poco più di quanto visto negli spot televisivi e sulle confezioni dei prodotti che si trovano sugli scaffali dei supermercati. Poche ore dopo avevo raggiunto una conclusione: non avrei mai più guardato una boccetta di shampoo o uno stick di un rossetto allo stesso modo.

Chi è Guive Balooch

Quel giorno fatidico a Milano ho conosciuto Guive Balooch: Guive è Head L’Oréal Technology Incubator, e gestisce per l’azienda di Clichy un settore chiave. Ovvero una rete di laboratori e incubatori sparsi in tre continenti dedicati a immaginare il futuro prossimo del beauty. Attenzione, sbagliereste (come me) se pensaste che questo significhi nuove formulazioni per prodotti cosmetici: magari per le mani di Balooch può capitare che passi anche quello, ma il suo focus sono soprattutto le nuove tecnologie come la realtà virtuale, la realtà aumentata, i wearable, la Internet of Things e i big data. Tutto quanto va “di moda” in altri settori, e che non può lasciare indifferenti se si vuole continuare a giocare un ruolo centrale nel mondo degli affari anche da qui ai prossimi 100 anni.

Da San Francisco a Singapore, passando per Parigi (ovviamente), New York e Tokyo, Balooch e il suo team si impegnano per guardare più avanti di altri: se gli smartphone sono onnipresenti nelle mani, nelle tasche e nelle borse dei clienti L’Oréal, come si può fare per sfruttarli per migliorare il marketing e il rapporto tra il marchio e il consumatore? Per esempio sviluppando delle app che consentono di scegliere il proprio make up o una colorazione per capelli “provandoli” prima di acquistarli: la realtà aumentata di Make Up Genius e di Style My Hair sono un esempio di quanto può essere partorito nei Tech Incubator di L’Oréal, applicazioni pratiche di tecnologie allo stato dell’arte (come lo è la AR di Modiface, startup canadese acquisita allo scopo) che hanno una ricaduta diretta sul modo stesso in cui l’azienda fa business assieme ai suoi partner.

 

 

Di esempi simili ce ne sono molti altri: dal fondotinta su misura, al wearable che stima l’esposizione ai raggi UV per tenere al sicuro la pelle di chi lo indossa, ancora realtà aumentata per le unghie e una spazzola per capelli che fornisce informazioni precise sullo stato della chioma e i consigli giusti per curarla al meglio. Novità che vengono annunciate alle fiere di elettronica, CES di Las Vegas e VIVA Technology a Parigi, per rivolgersi a quella platea del mondo dell’innovazione che guarda con interesse ai milioni di clienti di L’Oréal: un mondo con cui l’azienda francese ha più in comune di quanto i più possano immaginare.

Appuntamento a Milano

Stiamo parlando di tutto questo perché il prossimo 18 novembre Guive Balooch torna a Milano, e in quell’occasione StartupItalia sta costruendo assieme a L’Oréal un evento pensato proprio per far conoscere un po’ di più il lato tech dell’azienda. Beauty Tech Day: un pomeriggio da trascorrere in compagnia di startup impegnate nel mondo del design e del made in Italy, o che con L’Oréal condividono l’impegno per una produzione sostenibile. Un momento per conoscere la filiale italiana del marchio e il suo Chief Digital Officer, Aggeliki Zarra, che insieme ai suoi colleghi (e con il supporto del digital globale guidato da Lubomira Rochet) sostiene l’impegno quotidiano per rendere più digitale e più efficiente il lavoro che porta nelle mani dei clienti i prodotti L’Oréal.

 

 

Nella sede di Cariplo Factory, al BASE di Milano, ci sarà anche spazio per un’area dove toccare con mano e provare in prima persona le tecnologie che fin qui vi abbiamo raccontato. Per scoprire chi saranno gli ospiti della serata, e i temi che vi racconteremo, continuate a seguirci qui e sui social: vi aggiorneremo giorno per giorno!

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter