TradingTrends: un gioco per imparare a fare trading
single.php

Ultimo aggiornamento il 15 gennaio 2020 alle 14:45

TradingTrends: un gioco per imparare a fare trading

Imparare le logiche del mondo finanziario divertendosi. Il progetto di Ponzi, Carcione e Romanelli, si rivolge a ragazzi dai 13 ai 24 anni

TradingTrends è la gaming platform pensata per piccoli aspiranti trader dove non circola denaro reale ma si simula un vero mercato finanziario investendo in calciatori e cantanti.

L’idea è nata da tre giovani, Fulvio Ponzi (CEO e co-founder); Fulvio Romanelli (CFO e co-founder) e Tommaso Carcione (CMO) ed è attualmente incubata in IC406, l’innovation camp pugliese di Auriga che si rivolge alle startup operanti nel settore finanziario.

IC406 è il luogo giusto dove trasformare un ‘idea innovativa in business. Un incubatore dove poter strutturare il tuo progetto imprenditoriale insieme a professionisti del settore per entrare sul mercato nel migliore dei modi. Per noi, questa esperienza è stata il vero punto di svolta che ci ha permesso di accelerare il nostro percorso di crescita”, affermano il CEO e il CFO di TradingTrends.

Leggi anche:  IC406: da Bari la risposta di Auriga al mercato finanziario Open X

 

Avvicinare i giovani alla finanza: la mission di TradingTrends

“La nostra piattaforma lavora sulla base di algoritmi che definiscono, per ogni calciatore e cantante proposto, il relativo valore di mercato. Questo viene stimato in base a performance reali – ad esempio, nel caso dei calciatori, quanti goal hanno segnato e quanti assist hanno fatto, o nel caso dei cantanti quanti concerti sold out vantano – e popolarità sul web e sui social network”, spiegano il CEO e il CFO di TradingTrends.

È un financial trading game che si rivolge ai giovanissimi, dai 13 ai 24 anni, e si sviluppa come una sorta di demo di un mercato finanziario, permettendo ai partecipanti di investire sui personaggi.

All’interno di carte da gioco virtuali viene mostrato il valore attuale del personaggio espresso in ticon, la moneta con cui fare trading. Inoltre, sul grafico stile trading, si può visualizzare il valore attuale e passato, permettendo di simulare un’esperienza di trading vera e propria. Le fonti sulla base delle quali viene attribuito il valore sono le prestazioni nella vita reale; la popolarità sul web e sui social media.

Come funziona il trading nell’app?

TradingTrends stila i valori sulla base di due variabili chiave: performance reali e popolarità sul web e sui social network.

Il giocatore aprirà la posizione scegliendo se il prezzo sale o scende, e quindi se comperare o vendere, e la chiuderà quando avrà raggiunto il profitto desiderato o quando deciderà di limitare le perdite. A determinare il profitto o la perdita sarà la differenza fra il prezzo all’apertura della posizione e quello alla chiusura. Nel caso di una previsione errata, con questo trading game non è possibile perdere più di quanto si è investito nel personaggio.

 

TradingTrends: un’app per guadagnare soldi giocando

I principianti che accedono per la prima volta saranno seguiti da due tutor speciali, Bull e Bear, che, attraverso video e lezioni interattive, illustreranno tutti gli aspetti del trading. I partecipanti potranno, poi, verificare i propri progressi con quiz e mini-giochi.

“Una volta che saremo nel mercato, tra la fine di questo anno e l’inizio del prossimo, i giocatori più bravi, che si classificheranno alle prime posizioni potranno guadagnare con il trading, vincendo dei veri buoni acquisto da poter spendere in negozi e-commerce”, spiegano i due cofounder.

Per ora l’idea è solo un prototipo e propone un ventaglio di 200 calciatori, ma vanta già 20.000 visite e 4.000 iscritti. “Entro fine febbraio contiamo di inserire anche 100 cantanti”, spiegano i ragazzi.

 

L’incubazione in IC406       

Da giugno 2019, data di inizio del percorso nell’incubatore di Auriga, con il supporto dei mentor e dei tutor, il team ha potuto perfezionare la proposizione di mercato, affinare la strategia per il lancio dell’ MVP e ottenere le risorse adatte per lo sviluppo del prototipo, che sarà presto online.

“Grazie a IC406, abbiamo portato avanti un percorso molto ben strutturato, che ci ha permesso di valorizzare e accrescere le nostre competenze. Siamo maturati sia da un punto di vista professionale che personale, imparando soprattutto un metodo di lavoro, il quale, non essendoci mai affacciati al mondo del lavoro in questo settore, ci mancava”, spiegano i due ragazzi che sono amici da una vita, sino dai tempi delle scuole medie.

“Ci auguriamo, entro marzo, di contare circa 50.000 utenti. Per il momento stiamo divulgando il gioco nei licei e nelle Università e siamo attivi su Instagram e Facebook, ma ci piacerebbe collaborare anche con influencer vicini alla musica e al calcio”, raccontano.

Proprio la figura dell’influencer potrebbe essere la prossima novità che comparirà in piattaforma, secondo quanto affermato dai due giovani.

E alla domanda se un domani pensano di entrare con TradingTrends nel mercato finanziario reale, rispondono: “Vediamo come va, dobbiamo ancora testare il nostro business model. Se le metriche saranno buone, probabilmente lanceremo una campagna di crowdfunding e, magari, cercheremo l’appoggio di qualche venture capitalist”, concludono.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter