Coronavirus, Trump dichiarerà emergenza nazionale. Primarie rinviate
single.php

Ultimo aggiornamento il 13 marzo 2020 alle 18:22

Coronavirus, Trump dichiarerà emergenza nazionale. Primarie rinviate

Il Covid 19 è una pandemia che sta colpendo ogni angolo del pianeta. La prova più difficile per il Presidente USA

Il New York Times ha appena annunciato che a breve il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, sarebbe pronto a dichiarare lo stato di emergenza nazionale negli USA. A riferirlo al quotidiano una fonte interna alla Casa Bianca, secondo cui è pronto il ricorso allo Stafford Act, una legge che attiva il FEMA (l’Ente federale per la gestione delle emergenze) per intervenire in situazioni di disastri. Nel frattempo si è interrotta anche la macchina delle Primarie per il Partito Democratico: il voto in Louisiana, previsto per il 4 aprile, è stato posticipato per rispondere all’emergenza coronavirus.

Trump: la prova più grande

Il Presidente degli Stati Uniti affronta in queste ore forse la più difficile sfida del proprio mandato, nell’anno cruciale per il rinnovo alla Casa Bianca. Al momento sarebbero già sei gli Stati Usa pronti a chiudere le scuole, con misure che colpirebbero la quotidianità di milioni di cittadini. I contagi, che stanno mettendo alla prova la sanità in Italia, sono in aumento in tutta Europa. Negli Stati Uniti l’emergenza coronavirus ha investito anche la politica: il sindaco di Miami, Francis Suarez, è risultato positivo al Covid 19: il primo cittadino della città in Florida aveva incontrato anche il presidente del Brasile Jair Bolsonaro. Il portavoce di Bolsonaro è risultato positiva, mentre l’ex militare alla guida del paese sudafricano ha negato di aver contratto il Covid 19 (aggiungendo anche un plateale gesto dell’ombrello).

Leggi anche: Borse, l’euforia cessa sul finale. Ma Milano tiene e va a +7

Negli Stati Uniti il bilancio dei decessi per coronavirus è salito a 41. Il Presidente Trump ha intanto attivato i rapporti con il mondo della ricerca e delle aziende per contrastare l’aumento dei contagi. L’azienda italiana DiaSorin Molecular ha intanto fatto sapere di aver ricevuto fondi federali dalla Biomedical Advanced Research and Development Authority (Barda), per sviluppare altri test per l’identificazione qualitativa del Covid 19. Intanto, sempre Oltreoceano, il primo ministro canadese Justin Trudeau si è messo in autoisolamento dopo che la moglie è risultata positiva al coronavirus.

Leggi anche: Dall’Italia il test rapido per sapere se si ha il Coronavirus

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter