Decreto anti virus | Stop alle tasse, 9 settimane di cig, ecco le misure
single.php

Ultimo aggiornamento il 15 marzo 2020 alle 17:21

Decreto anti virus | Stop alle tasse, 9 settimane di cig, ecco le misure

Iniziato il pre-vertice. Filtrata la bozza: 113 articoli. Agli autonomi sarà riconosciuta una indennità una tantum di 500 euro

Continua a slittare il Consiglio dei ministri sul decreto anti virus, il testo che conterrà, cioè, le misure urgenti per aiutare un sistema economico messo a dura prova dall’epidemia di Coronavirus. Secondo il calendario, il testo sarebbe dovuto essere già stato varato da almeno 24 ore ma poi, complice il protrarsi delle riunioni della Presidenza del Consiglio con i sindacati, si è arrivati a un nuovo CdM notturno, il cui inizio è previsto per questa sera. Intanto, circa mezz’ora fa, a Palazzo Chigi è iniziato il pre vertice mentre la riunione finale potrebbe subire ulteriori ritardi. Una prima bozza comunque è filtrata alla stampa.

Cosa dice la bozza del decreto anti virus

ANSA, che ha potuto visionare la bozza del decreto anti virus, riferisce che si tratta di un testo di 113 articoli. Tante le misure a sostegno dell’economia, dal mondo dell’industria a quello delle partite Iva, fino ad arrivare alle famiglie. Tra le novità che dovrebbero trovare posto nella versione definitiva:

  • Accesso gratuito al Fondo di garanzia (che dovrebbe poter contare di 1 miliardo) per le piccole e medie imprese fino a fine 2020. L’importo massimo garantibile sarà di 2,5 milioni fino all’80% del finanziamento per garanzia diretta e fino al 90% per controgaranzia dei Confidi.
  • Ai lavoratori a partita Iva sarà riconosciuta una indennità una tantum di 500 euro
  • Credito d’imposta per gli autonomi
  • Congelamento di almeno una settimana di tutti i versamenti di imposte e contributi del 16 marzo
  • Versamento Iva: proroga di 14 giorni per tutti i contribuenti in base al fatturato dichiarato
  • Moratoria su mutui e finanziamenti (occorrerà però richiederla)
  • Nove settimane di Cassa integrazione in deroga allargata a tutti i settori anche per le imprese con almeno di 5 dipendenti
  • Cassa integrazione ordinaria: viene introdotta una causale unica speciale, «emergenza Covid-19»
  • Deduzioni per le imprese danneggiate dalla crisi economica provocata dal Coronavirus
  • Congedi quindicinali pari al 50% della retribuzione per i genitori con figli sotto i 12 anni (non retribuito se di età superiore) costretti a casa dalla chiusura delle scuole. Nessun limite di età in caso di figli disabili.

Naturalmente, è bene ribadirlo, si tratta di indiscrezioni comunicate alla stampa e non confermate. Al momento sappiamo solo che è in corso il pre-vertice. Per sapere quali misure conterrà realmente il decreto anti virus bisognerà attendere con ogni probabilità la serata o la nottata di oggi.

Leggi anche: Coronavirus, nella bozza 1 miliardo al fondo di garanzia startup e Pmi

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter