Skinlabo, il digital brand della cosmetica incassa un round da 1,7 milioni - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 16 aprile 2020 alle 18:21

Skinlabo, il digital brand della cosmetica incassa un round da 1,7 milioni

Tra i nuovi soci di Skinlabo, LUISS Alumni 4 Growth, l’investment club dell’Università promossa da Confindustria, e Maire Investments, l’investment company del family office della famiglia Di Amato

“Obiettivo per il 2023 è superare i 30 milioni di fatturato e i 2 milioni di clienti attivi in 7 mercati europei” ha dichiarato Angelo Muratore – Ceo e Co Founder Skinlabo.

SkinLabo, il primo digital brand italiano della cosmetica, ha appena chiuso un nuovo round di investimento da 1,7 milioni di euro. Il brand, che dalla fine del 2016 ad oggi ha già raccolto 4 milioni di euro, ha recentemente aperto con successo al mercato tedesco,  che si aggiunge a quello italiano e spagnolo, e vanta numeri in continua crescita: 450 mila euro di run rate (venduto mese), oltre 200 mila clienti attivi, che diventeranno 500 mila alla fine dell’anno, e un fatturato 2019 di 2 milioni di euro con una previsione di 6 milioni per il 2020.

L’ingresso nel mercato francese

I fondi del nuovo round verranno utilizzati per l’internazionalizzazione, è previsto per settembre 2020 l’ingresso nel mercato francese, ma anche per nuove assunzioni, investimenti in IT (innovative piattaforme di CRM), ricerca e sviluppo prodotto e infine per il potenziamento dell’attività di marketing communication. Tra i nuovi soci: LUISS Alumni 4 Growth (LA4G), un investment club dell’Università volto ad accelerare lo sviluppo delle startup legate all’Ateneo, in fase post-seed e impegnate nello sviluppo internazionale, e Maire Investments, l’investment company del family office della famiglia Di Amato, operante in Italia e all’estero in diversi settori, con un’attenzione specifica alle startup innovative e un approccio imprenditoriale a sostegno dello sviluppo tecnologico.

Le dichiarazioni dei protagonisti

“Siamo orgogliosi che, dopo prestigiosi investitori tra i quali il Club degli Investitori, in questo round siano entrati Luiss Alumni 4 Growth, l’investment club dei laureati Luiss, e Maire Investments, con i quali saremo sempre più forti e determinati nel raggiungere gli obiettivi del piano industriale che prevede a fine 2023 di superare i 30 milioni di fatturato e i 2 milioni di clienti attivi in 7 mercati europei”, ha dichiarato Angelo Muratore, CEO e Co Founder di SkinLabo

“Grazie alla straordinaria rete di alumni della LUISS Alumni 4 Growth e all’impegno diretto dell’Università nel capitale delle startup target, la LUISS conferma il suo ruolo guida nello sviluppo dell’ecosistema dell’entrepreneurship italiana. E l’investimento in Skinlabo, in concomitanza con il suo rapido sviluppo su diversi mercati europei, è perfettamente in linea con la mission e le strategie di investimento di LA4G”. Ha commentato Giovanni Lo Storto, Direttore Generale della Luiss e Vicepresidente esecutivo di LA4G S.r.l.

SkinLabo e l’operazione restyling 

SkinLabo ha recentemente effettuato un’operazione di restyling che ha coinvolto packaging e sito web e continua ad incrementare la gamma prodotti, puntando su ingredienti naturali e principi attivi altamente performanti.

La filosofia alla base del brand è quella di rispondere ai bisogni dei propri clienti, con prodotti specifici e un servizio di Beauty Consultant sempre pronte a rispondere online, e al telefono, per offrire un’esperienza unica di acquisto.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter