Fase 2: palestre, centri fitness e piscine riaprono. Come e dove?

Ultimo aggiornamento il 25 maggio 2020 alle 11:07

Fase 2: palestre, centri fitness e piscine riaprono. Come e dove?

Le regole per gli accessi, il registro delle presenze e la distanza quando si fanno gli esercizi

Da oggi, lunedì 25 maggio, riaprono le palestre, i centri fitness e le piscine quasi in tutta Italia. Resteranno chiuse soltanto in Lombardia e in Basilicata. Per queste due regioni la ripartenza potrebbe avvenire soltanto a fine mese o nei primi giorni di giugno. Chiuso come gran parte delle attività durante il lockdown, il settore del benessere e dello sport comincia la propria Fase 2 con regole rigide per evitare i contatti tra le persone. Quali sono dunque le disposizioni per tornare ad allenarsi in sicurezza?

Leggi anche: Fase 2 | Cosa si potrà fare dal 3 giugno: sarà un “liberi tutti”?

Palestre e piscine: le regole in punti

  • Le attività in programma nelle palestre come i corsi dovranno essere prenotate per evitare affollamenti. Ogni struttura dovrà inoltre tenere un registro delle presenze e conservarlo per 14 giorni.
  • All’ingresso ci si dovrà igienizzare le mani come accade già in moltissimi altri contesti.
  • All’ingresso potrà essere rilevata la temperatura corporea. Le disposizioni vietano comunque a chi ha la febbre di andare ad allenarsi.
  • Nelle piscine bisognerà sempre indossare la cuffia e lavarsi prima di entrare in acqua.

Leggi anche: PunchLab: round da 300k per l’app dedicata ai pugili

  • Tutti i macchinari e gli attrezzi delle palestre dovranno essere igienizzati più volte al giorno e dopo ogni utilizzo.
  • Si potranno utilizzare gli spogliatoi, ma mettendo borse e vestiti dentro gli armadietti.
  • Vale sempre il distanziamento sociale di almeno un metro tra una persona e l’altra. La distanza aumenta a due metri si stanno facendo esercizi.
  • Non è previsto l’obbligo di indossare la mascherina, soprattutto per chi deve fare sforzo fisico. Va da sè che ciascuno deve comunque utilizzarla per andare nelle palestre o nelle piscine.
  • Le strutture dovranno mettere a disposizione dei clienti dei sacchetti dove riporre oggetti personali.

Leggi anche: Le regole per volare in punti: dalle mascherine alle distanze

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter