Contamination Lab dell’Università di Cagliari lancia contest per CLab Italia

Ultimo aggiornamento il 8 giugno 2020 alle 18:18

Il Contamination Lab dell’Università di Cagliari lancia un contest per CLab italiani

21 progetti dei Clab di tutta Italia parteciperanno al contest che si chiuderà il 22 giugno, per la finale della #07Edizione del Clab Unica in collaborazione con INNOIS

Scoprire e supportare le migliori idee di business nate in ambito universitario è l’obiettivo del contest lanciato dal Contamination Lab dell’Università degli Studi di Cagliari, capofila dell’Italian CLab Network finanziato dal MIUR. A partire da oggi, fino al 19 giugno, possono iscriversi al contest coloro che fanno parte dei CLab aderenti all’Italian CLab Network, la rete impegnata nella creazione di un ecosistema imprenditoriale e di un nuovo know-how della cultura di impresa maturata in contesti universitari.

L’Italian CLab Network sviluppa sinergie tra startup, aziende, mondo pubblico e privato, territorio e istituzioni, a livello locale e nazionale. Gli studenti universitari, all’interno dei contamination lab, lavorano creando e sviluppando connessioni interdisciplinari, immersi in ambienti stimolanti per lo sviluppo di progetti a vocazione imprenditoriale, e partecipano a percorsi, della durata di sei mesi, orientati a scoprire il mondo dell’imprenditoria e a valorizzare idee e invenzioni maturate durante il percorso universitario.

Leggi anche: Fare startup all’università, ecco cosa sono i Contamination Lab

Sono 21 i contamination lab che metteranno in campo, tramite il contest, i propri progetti, con l’obiettivo di dare visibilità e spazio a nuove idee in un momento così delicato e difficile come quello che stiamo affrontando a causa dalla pandemia.

 

Il contest online       

I giovani imprenditori racconteranno la propria idea in video, durante l’evento che si terrà in via telematica sui siti www.clabunica.it e www.clabitalia.it, a causa delle vigenti normative anti-Covid che hanno traslato le iniziative interamente all’interno delle piattaforme web.

Non è un caso che il contest apra proprio oggi, durante la chiusura dell’H-CLab Bergamo. “Partire da Bergamo, il luogo maggiormente colpito da questa terribile pandemia, è per noi un segnale importante di rinascita e speranza – spiega Maria Chiara Di Guardo, Prorettore all’innovazione e al territorio Unica e Responsabile scientifico del CLab Unica – I progetti portati avanti dai giovani di tutta Italia rappresentano non soltanto le eccellenze dei nostri atenei ma un messaggio di collaborazione tra le Università Italiane e un richiamo positivo per tutti gli imprenditori attuali e futuri del nostro Paese. Il contest inizia da Bergamo e si concluderà con un evento nazionale il 22 giugno, in occasione della finale della #07Edizione del Clab Unica che in questi ultimi tre anni ha coordinato l’intera rete dei Contamination Lab”.

“Grazie alla collaborazione e al profondo senso di amicizia e solidarietà tra atenei che hanno dovuto affrontare questo drammatico periodo di emergenza, siamo riusciti a garantire la prosecuzione delle attività HC.Lab, il Contamination Lab dell’Università degli studi di Bergamo – afferma Remo Morzenti Pellegrini, Magnifico Rettore dell’Università degli studi di Bergamo – Oggi per l’Università degli Studi di Bergamo è un momento importante e significativo, un segnale di speranza per il futuro che emerge dall’entusiasmo e dalla passione dei nostri studenti nel dare forma a progetti d’impresa a forte impatto sociale sul tema della salute e del benessere delle persone e della comunità. Il nostro ringraziamento va in particolare all’Università di Cagliari, capofila dell’Italian CLab Network, per avere voluto fissare proprio a Bergamo la prima tappa di questo viaggio virtuale”.

 

I video inviati dai ragazzi, dopo essere stati caricati all’interno del sito web di Italian CLab Network saranno, successivamente, votati con un sistema univoco popolare. I 3 video pitch che il 19 giugno avranno conseguito il maggior numero di votazioni sulla piattaforma verranno annunciati durante l’evento nazionale dell’Italian Clab Network, che si terrà sul sito di Clab Italia il 22 giugno alle 17.30.

I tre pitch più votati saranno presentati in live streaming e valutati da una giuria tecnica composta dai referenti dei 22 CLab, investitori e giornalisti.

Gli utenti che parteciperanno all’evento, dopo essersi registrati sulla piattaforma, potranno interagire grazie alla possibilità di porre domande e ricevere risposte in tempo reale tramite l’area interattiva, predisposta anche per la condivisione dell’evento sui social.

 

La finale del contest           

L’evento nazionale dell’Italian Clab Network, che chiuderà il contest, si terrà il 22 giugno, in occasione della finale della settima edizione del Clab Unica, nata in collaborazione con INNOIS, l’iniziativa della Fondazione di Sardegna che vuole far conoscere e sviluppare l’ecosistema innovativo della Regione Sardegna. INNOIS è promotore delle potenzialità che il tessuto imprenditoriale innovativo sardo offre. Nato da una complementarietà tra iniziativa privata e sistema pubblico, INNOIS anima l’ecosistema locale attraverso una serie di eventi, interagendo con i principali interlocutori e favorendo la connessione tra gli hub dell’innovazione nazionale e internazionale.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter