Cinema e teatri, dal 15 giugno la riapertura. Le regole in punti

Ultimo aggiornamento il 10 giugno 2020 alle 9:26

Cinema e teatri, dal 15 giugno la riapertura. Le regole in punti

Le linee guida per la Fase 2 della cultura e dell'intrattenimento

La cultura riparte dopo mesi di lockdown. Da lunedì 15 giugno cinema e teatri potranno avviare la loro lenta e faticosa Fase 2, rispettando regole sul distanziamento sociale, sulle mascherine e sul numero massimo di ingressi consentiti per evitare assembramenti. Il Governo Conte dovrebbe rendere noto il tutto in un nuovo dpcm nel pieno delle discussioni durante gli Stati Generali del prossimo week end. Secondo la Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) il crollo degli incassi in generale supera il 50% per quanto riguarda tutte le attività. Con queste nuove riaperture si è quasi conclusa la Fase 2 in Italia, anche se non si può parlare di cultura senza sottolineare che scuole e università siano rimaste le uniche realtà ancora chiuse per questione di sicurezza sanitaria.

Scarica la Linee guida per cinema e teatri

Le regole al cinema e a teatro

  • Si legge nelle Linee guida che «i posti a sedere (comprese, se consentite, postazioni prive di una seduta fisica vera e propria) dovranno prevedere un distanziamento minimo, tra uno spettatore e l’altro, sia frontalmente che lateralmente, di almeno 1 metro».
  • Sarà obbligatorio l’utilizzo della mascherina durante la proiezione (bambini compresi)
  • «Per spettacoli al chiuso, il numero massimo di spettatori è 200, per quelli all’aperto il numero massimo di spettatori è 1000, installando le strutture per lo stazionamento del pubblico nella loro più ampia modulazione».

Leggi anche: La stretta di mano? Per i dottori USA meglio evitarla per molto tempo

  • Per quanto riguarda cinema e teatri dovrebbe essere incentivato l’acquisto dei biglietti online.
  • Al cinema non si potranno consumare cibo e bevande durante la proiezione
  • Come in moltissime altre attività al chiuso i gestori dovranno garantire una continua areazione per il ricambio dell’aria.
  • Gli artisti che si esibiranno non dovranno mai avvicinarsi oltre i due metri dagli spettatori.

Leggi anche: Il selfie di gruppo che “rispetta” le distanze: Apple ha la tecnologia

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter