Barberino’s lancia una campagna di crowdfunding e punta a 1 milione di euro - Startupitalia

Ultimo aggiornamento il 11 giugno 2020 alle 12:05

Barberino’s lancia una campagna di crowdfunding e punta a 1 milione di euro

Barberino’s, il brand milanese di barberia, ha lanciato una campagna di equity crowdfunding su Mamacrowd

Barberino’s, il marchio 100% Made in Italy che ha trasformato il tagliarsi i capelli e la rasatura in esperienze d’altri tempi, sbarca su MAMACROWD con la sua campagna di equity crowdfunding che punta al milione di euro di raccolta. Tra gli investitori, anche Fabio Mondini de Focatiis.

Trasformare quella che era una semplice necessità, come tagliarsi i capelli o radersi, in un’esperienza di stampo classico e alla moda da godere in ogni sua sfumatura. È con questo obiettivo che è nata Barberino’s, la catena che sta rivoluzionando la professione del barbiere in Italia e che permette di vivere un’esperienza di lusso ma allo stesso tempo accessibile, caratteristiche fondamentali per tutti quegli uomini che amano prendersi cura di sé.

La storia e il Barber Corner itinerante

Nata a Milano alla fine del 2015 con un team composto da 3 barbieri siciliani, Barberino’s conta oggi oltre 30 dipendenti, 4 barber shop nel capoluogo lombardo, 1 a Brescia e 1 a Padova e un fatturato di 1.350.000 euro nel 2019. Il suo format innovativo e la qualità del servizio hanno attirato anche l’attenzione di guide autorevoli come “Lonely Planet” e “Monocle City Guide”.

Ora, con l’intenzione di espandere la propria rete, Barberino’s lancia su MAMACROWD una campagna di equity crowdfunding che punta a raccogliere 1 milione di euro. Obiettivo della campagna è quello di trasformare Barberino’s, marchio 100% Made in Italy, in un punto di riferimento a livello internazionale per i prodotti e i servizi premium legati alla bellezza e all’igiene maschile, un mercato in costante crescita da oltre 10 anni, esportando così lo stile di vita e l’artigianalità italiana nel mondo.

A partire dal nome – dedicato al barbiere Giovanni che nel 1910 lasciò il suo paese natale alla volta di Boston divenendo noto alla comunità proprio come “il Barberino” – i barber shop rievocano la tradizione italiana del barbierecome una volta, ma con lo sguardo puntato al futuro.

Il team di Barberino’s ha infatti sviluppato un’infrastruttura IT proprietaria che permette ai clienti di prenotare o acquistare i prodotti direttamente dal proprio smartphone, e ai barbieri di gestire gli appuntamenti in modo rapido e semplice. Quella proposta da Barberino’s è un’esperienza a 360 gradi: ai punti vendita sul territorio si affiancano un Barber Corner itinerante, già partner di marchi importanti come Porsche, Berluti, Damiani, Larusmiani, F1 Monza GP, e una linea di prodotti composta da 50 proposte, tra balsami barba e rasoi in legno, sviluppate in collaborazione con le principali aziende italiane del settore e in vendita sull’e-shop di Barberino’s.

La qualità del servizio, inoltre, è garantita dalla Barberino’s Barber School, un percorso di formazione che può contare sui migliori formatori italiani.

Il songo nel cassetto

“Il sogno nel cassetto è quello di creare un brand dalla forte identità Italiana che possa diventare il riferimento per il grooming maschile nel mondo, in grado di proporre un modello multicanale che coniughi l’esperienza fisica in negozio all’ecommerce con prodotti cosmetici di uso frequente”, affermano Michele Callegari e Niccolò Bencini di Barberino’s.

“La nostra ricetta è semplice: nessun compromesso sulla qualità al fine di offrire un’esperienza di lusso e d’altri tempi ad un prezzo accessibile.” Al progetto di Barberino’s hanno già creduto investitori con diverse storie di successo alle spalle, tra i quali Fabio Mondini de Focatiis, Venture Partner di Idinvest Partners (Fondo VC più attivo in Europa su Serie A e Serie B) e Business Angel. “Michele e Niccolò hanno integrato al meglio la tradizione della barberia italiana in un format scalabile con ottime prospettive internazionali. Ho creduto fortemente non solo nell’idea e nell’impeccabile execution del team, ma anche nella capacità di disegnare un’esperienza a tutto tondo che accompagna il cliente”, dichiara Fabio Mondini de Focatiis.

Barberino’s nelle principali città italiane

I fondi raccolti tramite la campagna di equity crowdfunding su Mamacrowd saranno utilizzati per portare l’esperienza di Barberino’s nelle principali città italiane attraverso nuove aperture, ottimizzare le capacità produttive, introdurre nuove tecnologie e potenziare l’e-commerce. La campagna è attiva fino al 31 Luglio 2020 e dà la possibilità ad investitori e privati di diventare soci di Barberino’s a tutti gli effetti, grazie a un processo facile, completamente online e vigilato da Consob.

A oggi, Barberino’s ha già raccolto oltre 318 mila euro.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter