Reshape, il futuro da costruire con innovability. Enel lancia sei global call <
page-article-thron.php
In collaborazione con Logo Content By

Giu 25, 2020

Reshape, il futuro da costruire con innovability. Enel lancia sei global call

Dal digitale fino al settore delle costruzioni: il Gruppo è alla ricerca di talenti e startup a livello internazionale

Giu 25, 2020

Reshape, il futuro da costruire con innovability. Enel lancia sei global call

Dal digitale fino al settore delle costruzioni: il Gruppo è alla ricerca di talenti e startup a livello internazionale

Come sarà il futuro? Quali sono i passi avanti possibili per migliorare la vita e il lavoro di milioni di persone dopo la pandemia? Enel è alla ricerca delle soluzioni che coniughino innovazione e sostenibilità ambientale, che facciano emergere i talenti nel mondo delle startup e delle PMI con l’obiettivo di collaborare in modo costruttivo per far crescere il business attuale e avviare percorsi di open innovation proficui. A questo scopo viene lanciata “Reshape, Innovability to build a brighter future”, l’iniziativa con cui Enel inaugura le prime sei global call su ambiti specifici: dal digitale fino al settore delle costruzioni. Le candidature resteranno aperte fino al 30 settembre.

Già attiva con i suoi hub e lab in tutto il mondo, dagli Stati Uniti a Israele passando per l’Europa, Enel allarga il proprio sguardo per dare una nuova forma al futuro. Le prime sei global call non esauriscono lo sforzo di ReShape: l’iniziativa sarà sempre aperta e dinamica, arricchita di volta in volta dall’azienda per capire come risolvere i bisogni del Gruppo. Insieme alla capacità di rinnovarsi, Enel punta da sempre sull’open innovation. «Vogliamo diventare il partner industriale di riferimento e il primo grande cliente delle startup con cui lavoriamo», ha dichiarato Fabio Tentori, Head of Enel Innovation Hubs.

Le sei global call

La prima global call di Enel Green Power, “Applying Automation to Reneweble Plant Construction”, è verticale sul tema delle costruzioni e dell’edilizia. In questo caso Enel è alla ricerca di tecnologie che startup e PMI potrebbero mettere in campo per rendere determinati lavori automatizzati, magari grazie a robot o a droni, favorendo anche la possibilità di monitoraggi da remoto. L’obiettivo di ReShape è di integrare innovazioni simili nel portafoglio Enel.

La seconda global call di I&N, “Ensuring Correct Distancing and Traceability”, mira invece a selezionare le migliori tecnologie in grado di garantire il rispetto del distanziamento sociale, il più efficace comportamento anti contagio come è stato dimostrato gli ultimi mesi. Tutto questo non soltanto per gli spazi aperti, ma anche per i luoghi chiusi o i veicoli. Attraverso questa specifica call, Enel è alla ricerca anche di soluzioni che rendano più sicuri i luoghi di lavoro, attraverso un tracking anonimo dei dipendenti in via precauzionale.

Sanificazione e distanziamento

A livello globale sono circa 300 le startup con cui Enel ha lavorato per migliorare il proprio business e far crescere gli ecosistemi dell’innovazione. Per trovare idee che reagiscano con resilienza a situazioni inaspettate. Come la pandemia: la sicurezza sanitaria ha infatti imposto l’obbligo della sanificazione frequente degli spazi, una circostanza inaspettata fino a pochi mesi fa. Proprio su questa punta la terza global call: “Ensuring Sanification in Field Operations” vede Enel impegnata a raccogliere tecnologie e soluzioni in grado di migliorare la sanificazione degli ambienti.

Un’altra call nata da un’esigenza figlia di questi mesi è la quarta, “Providing Remote Site Visits for Customers”. Per ridurre le occasioni di contatto e i rischi di contagio, Enel è alla ricerca di soluzioni d tecnologie a basso costo, utilizzabili su tutti i principali device, per fornire un’assistenza qualificata e sicura di tutti i propri clienti, evitando così le visite di persona dei propri esperti e operatori. In questo modo non soltanto si potrebbe ottenere una riduzione dei costi, ma anche una maggiore efficienza dei servizi che l’azienda offre.

L’importanza dei dati

Come vi abbiamo già raccontato su StartupItalia, anche i dati sono al centro dell’attività di Enel. La quinta global call di ReShape ha lo scopo di migliorare la profilazione dei clienti finali: “Improving End-User Profiling” è rivolta dunque a tutte quelle startup e PMI competenti su materie come Big Data e Analytics, con prodotti e tecnologie utili a studiare i singoli consumatori, capendone le necessità per offrire loro soluzioni su misura.

Chiude la lista di queste prime sei global call di Enel quella dedicata al tema cruciale della user experience, in un’epoca in cui l’esigenza delle persone partono da una comoda e immediata fruibilità dei servizi digital di qualsiasi azienda. “Fostering Customers’ Digital Experience” chiama così a raccolta startup e imprese innovative orientate sul digitale, per semplificare – ad esempio – il processo di firma di un contratto o rendere più immediato l’ordine di un servizio e di un prodotto. La finalità di tutto questo è predisporre una customer journey online comoda su tutti i device.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter