I dieci Paperon de' Paperoni meno "ricchi" al mondo: dai gioielli agli yogurt
single.php

Ultimo aggiornamento il 11 agosto 2020 alle 10:51

I dieci Paperon de’ Paperoni meno “ricchi” al mondo: dai gioielli agli yogurt

Il Bloomberg Billionares Index celebra ogni anno i miliardari più danarosi. Ma chi sono gli ultimi?

Sempre la stessa storia, ogni anno. Gli uomini più ricchi al mondo non ne vogliono sapere di lasciare il proprio trono dorato nella Top 10. Nel Bloomberg Billionares Index compaiono i soliti nomi nel gruppo di testa: Jeff Bezos, Mark Zuckerberg, Bill Gates, Larry Page. Tutti a parlare di loro. Ma chi si preoccupa dei meno ricchi tra i 500 analizzati guardando soltanto al peso del portafoglio? Partendo dal fondo della lista andiamo dunque a celebrare le maglie nere di questa corsa verso l’Olimpo dei miliardari.

Gli ultimi Paperon de’ Paperoni

E da chi partire se non dall’ultimo, il 500esimo uomo più ricco al mondo. Si chiama Laurence Graff, è un imprenditore britannico attivo nel settore dei gioielli ed è titolare della catena Graff Diamonds. Ha un patrimonio stimato di 4,51 miliardi di dollari. Un poco più danaroso di lui è David Bonderman (499esimo), statunitense e Founding Partner di TPG (Texas Pacific Group). Restando sempre negli USA è Woody Johnson il 498esimo uomo più ricco al mondo (4,52 miliardi di dollari): la sua è la famiglia che ha fondato Johnson & Johnson. Svolge il ruolo di ambasciatore statunitense nel Regno Unito.

Leggi anche: Instagram Rich List 2020: un post della Ferragni vale 60mila dollari. Per The Rock si arriva al milione

In 497esima posizione nel Bloomberg Billionares Index – con un patrimonio di 4,53 miliardi di dollari – troviamo il russo Andrei Skoch, classe 1967, miliardario attivo nel settore siderurgico. Segue al gradino 466 l’inglese Alan Trefler (4,54 miliardi di dollari): è l’amministratore delegato della società di software Pegasystems. Con 4,55 miliardi in tasca, Mark Scheinberg è un investitore israeliano canadese e cofondatore della società di gioco online PokerStars, che ha poi venduto per una somma vicina ai 5 miliardi di dollari.

 

Tra i dieci Paperon de’ Paperoni meno ricchi secondo l’elenco di Bloomberg – è il 494esimo, con 4,55 miliardi di dollari –  compare anche Odd Reitan, norvegese e CEO di Reitan Group. Il più giovane della lista è Bobby Murphy, classe 1988, noto nel mondo dell’innovazione perché ha cofondato Snap Inc, la società che ha prodotto Snapchat. La sua posizione nel Bloomberg Billionares Index è la 493esima, con 4,55 miliardi di dollari. Chiudono la classifica dei 10 Paperon de’ Paperoni meno ricchi al mondo Jeff Sutton, miliardario newyorkese attivo nel settore immobiliare e il tedesco Theo Müller, a capo del noto marchio tedesco di prodotti alimentari.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter