Il 49% di Telepass a Partners Group per la leadership nei pedaggi digitali
single.php

Ultimo aggiornamento il 20 ottobre 2020 alle 6:07

Il 49% di Telepass a Partners Group per la leadership nei pedaggi digitali

Atlantia ha ceduto il 49% del capitale di Telepass al gestore di private equity Partners Group

Un’importante novità per i settori della mobilità e dei pagamenti digitali. La cessione del 49% delle quote di Telepass al fondo elvetico di private equity Partners Group può infatti rivelarsi il primo passo verso la creazione di un nuovo colosso europeo nel campo dei pedaggi digitali. Un acquisto da oltre un miliardo di euro, che verrà perfezionato entro la prima metà del 2021, in ottemperanza alle normali autorizzazioni e condizioni previste per questo tipo di operazione.

Leggi anche:
EasyRain, la pmi che contrasta il fenomeno dell’aquaplaning

L’operazione: dettagli e obiettivo

Il contratto per la cessione è stato sottoscritto da Atlantia sabato 17 ottobre 2020, per conto dei propri fondi in gestione. L’acquisto del 49% del capitale di Telepass, da parte del gestore globale di private equity Partners Group AG, è pari a 1,056 miliardi di euro. Atlantia continuerà a mantenere il controllo della società, che quindi proseguirà a far parte del perimetro di consolidamento del Gruppo Atlantia.

Lo scopo dell’accordo, si legge nel comunicato stampa, è un’alleanza strategica fra Atlantia e Partners Group per dare vita, mediante Telepass, a un leader europeo nel mercato dei pagamenti digitali per la mobilità. Le due società lavoreranno quindi insieme a Telepass per sviluppare diverse iniziative strategiche. Puntando ad accelerare la crescita del business attuale e sviluppare la piattaforma su scala continentale.

Leggi anche:
Crisanti a StartupItalia: “Rischio 10mila casi. Scuole chiuse? Misura cieca”

I punti chiave della strategia

L’acquisizione delle quote di Telepass da parte di Partners Group rappresenta il primo passo per creare un nuovo leader europeo nel settore dei pagamenti digitali legati alla mobilità, da sviluppare in alcuni punti principali. Innanzitutto, l’Electronic Tolling Collection (Etc), sia attraverso la crescita organica, sia acquisitiva. Fondamentale è poi il rafforzamento delle soluzioni di pagamento one-stop“, non solo per i clienti consumer, ma anche per il nuovo segmento corporate. Inoltre, la piattaforma derivante dall’accordo punta alla crescita del business assicurativo, mediante lo sviluppo di polizze innovative per il settore.

© Foto: Facebook Autostrade per l'Italia

A fianco di questi obiettivi chiave, l’alleanza Atlantia – Partners Group vuole porre la propria attenzione verso le iniziative cosiddette EsgEnvironmental, Social and Governance -, a stretto contatto con lo sviluppo dei progetti di smart city in Europa. Contribuendo a ottimizzare il trasporto multimodale e ridurre le emissioni inquinanti.

Leggi anche:
Il Governo vara manovra da 40 mld, tutti gli aiuti e le misure

Telepass, 7 milioni di clienti

Con sette milioni di clienti e oltre dodici milioni di dispositivi in circolazione, Telepass è a tutti gli effetti già un attore di punta in Europa nel settore dei pagamenti digitali in ambito mobilità. Ogni anno, la compagnia controllata da Atlantia gestisce più di sette miliardi di euro in transazioni, nei 14 Paesi europei in cui opera. Un servizio che copre circa 105 mila chilometri di reti autostradali.

© Foto: Facebook Autostrade per l'Italia

L’azienda si è distinta negli anni più recenti anche in termini di innovazione, aggiungendo ai propri servizi nuove modalità di pagamento dei pedaggi. Dal cashless per il carburante, il parcheggio, i taxi e i servizi di mobilità condivisa, ai prodotti assicurativi a essi collegati. Oltre a vari strumenti di pagamento digitale. Nel comunicato relativo all’acquisizione delle quote da parte del gestore Partners Group, si legge come il core business di Telepass sia in grado di garantire flussi di cassa stabili nel lungo termine.

Leggi anche:
Enel X sbarca nel fintech ed elettrizza la concorrenza col nuovo conto corrente

L’ampia base clienti fidelizzava, insieme al potenziale di crescita dei nuovi servizi di mobilità e della piattaforma di assicurazioni sviluppata, permettono a Telepass di poter cogliere le opportunità collegate alla crescita dei settori fintech e insurtech. Un altro ambito in cui la società intende espandersi, anche grazie il contributo strategico che offrirà Partners Group, è quello della valorizzazione dei dati.

© Foto: Sito Partners Group

Chi è Partners Group

Il gestore globale di private equity che ha comprato il 49% delle quote di Telepass è un fondo elvetico con oltre 96 miliardi di dollari distribuiti in asset di gestione. Oltre a 135 miliardi di dollari investiti in “private markets” a livello globale, per conto dei propri clienti. Il gruppo impiega 1.500 professionisti in 20 uffici ed è quotata alla Borsa svizzera. Partners Group è attivo in tutta Europa non solo nei sistemi di pagamento elettronici, ma anche nel real estate e nelle infrastrutture. La società lavora con vari investitori istituzionali, sovereign wealth funds, family office e privati da tutto il mondo.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche