EasyRain, la pmi che contrasta il fenomeno dell'aquaplaning - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 19 ottobre 2020 alle 14:00

EasyRain, la pmi che contrasta il fenomeno dell’aquaplaning

Il sistema di sicurezza attivo per contrastare il fenomeno dell’aquaplaning, entra in una seconda fase di sviluppo che consentirà la realizzazione di un nuovo prototipo integrato in una vettura Audi A6 grazie al supporto di Italdesign e Bosch

EasyRain, PMI torinese attiva nel settore tecnologia applicata alla sicurezza stradale, annuncia la partnership siglata con Italdesign e l’avvio di una nuova collaborazione con Bosch Mobility Solutions per la prosecuzione del piano di sviluppo del suo nuovo sistema “A.I.S.” (Aquaplaning Intelligent Solution), l’innovativo sistema di sicurezza attivo pensato per ridurre il fenomeno dell’aquaplaning.

Si tratta di un passo importante che sancisce il passaggio ad una nuova fase di crescita per l’azienda e per il dispositivo che consente di ridurre fortemente uno dei principali fattori di rischio per la sicurezza stradale in caso di guida su manto stradale bagnato, e di dare, in futuro, un forte contributo alla sicurezza delle vetture a guida autonoma.

Il fenomeno dell’aquaplaning

L’aquaplaning è infatti un fenomeno molto comune mentre si è alla guida e causa ogni anno di numerosi incidenti stradali come dimostrano i dati divulgati dall’European Road Safety Observatory, secondo i quali nel corso del 2018 in Europa sono stati 2.418 i decessi causa da incidenti stradali avvenuti per pioggia, di cui 283 in Italia.

La nuova collaborazione consentirà ad EasyRain di poter intraprendere un decisivo passo in avanti allo sviluppo dell’ A.I.S., permettendo di trasferire tutto il know-how accumulato durante gli anni di ricerca, nello sviluppo di un prototipo TRL7 completamente integrato in vettura avvalendosi di 2 partner importanti come Italdesign e Bosch.

Una nuova fase di prototipazione in chiave automotive, che si presume possa durare sino a metà del 2021, porterà alla definizione di un prototipo di livello B che sarà integrato su un’Audi A6.

Le dichiarazioni dei protagonisti

“La nostra missione è quella di aumentare la sicurezza stradale, il nostro credo è quello di salvare vite umane: è questo ciò sul quale stiamo lavorando da anni. Siamo molto orgogliosi ed entusiasti di aver siglato questo importante accordo con Italdesign e Bosch, aziende di riferimento nel settore automotive, che credono sulla validità del nostro progetto oltre che sugli impatti positivi che potrà avere sul miglioramento della sicurezza stradale” commenta Giovanni Blandina, CTO EasyRain. “Grazie alla proficua collaborazione con Italdesign nata lo scorso anno, abbiamo lavorato in modo scrupoloso per individuare le potenziali soluzioni necessarie per tradurre la nostra ricerca in un prodotto automotive. Con l’arrivo anche di Bosch, non solo siamo riusciti a creare un team di lavoro incredibilmente motivato ed entusiasta, ma abbiamo intrapreso questa nuova fase di sviluppo, consapevoli delle grandi sfide tecniche che ci attendono. Al termine di questo percorso arriveremo a presentare la versione finale del nostro sistema di sicurezza A.I.S. dimostrandone tutte le incredibili potenzialità e consentendone finalmente la prova alle case costruttrici di auto”.

 “Da sempre Italdesign è sinonimo non solo di stile italiano ma, soprattutto di innovazione tecnologica. La partnership, con un’azienda italiana come EasyRain, su un dispositivo innovativo nell’ambito della sicurezza rappresenta uno dei punti di forza della nostra azienda” riferisce Antonio Casu, CTO Italdesign. Da più di cinquant’anni sviluppiamo soluzioni all’avanguardia e la sicurezza, sia attiva che passiva, è per noi la priorità numero uno alla base delle nostre attività quotidiane. Lo sviluppo del sistema A.I.S. di EasyRain rientra pienamente in questa filosofia e siamo felici di poter contribuire al suo sviluppo”

“La sicurezza è da sempre al centro dell’attività di Bosch Engineering, impegnata nello sviluppo di servizi e soluzioni per una mobilità efficiente, sicura e connessa. Insieme a un’altra consociata del Gruppo Bosch, VHIT Spa, Bosch Engineering supporta EasyRain nella fornitura e nello sviluppo di componenti prototipali. La collaborazione con EasyRain conferma l’impegno di Bosch verso una mobilità a zero incidenti, con l’obiettivo non solo di semplificare la guida, ma anche e soprattutto di salvare vite umane” dichiara Andrea Maffiotto, Sales Manager Bosch Engineering Italia.

Questa fase di prototipazione sarà propedeutica per testare e validare le soluzioni tecniche che saranno adottate nella successiva fase di prototipazione che occuperà il primo semestre 2021, al termine della quale il sistema sarà pronto per affrontare la fase di industrializzazione.

Cosa è  l’”A.I.S”  e come funziona

L’ “A.I.S” (Aquaplaning Intelligent Solution),è il dispositivo di sicurezza attivo pensato per migliorare la sicurezza dei veicoli a ruote, contrastando un problema che al momento non è stato risolto: il fenomeno dell’aquaplaning.

Si tratta del primo sistema di sicurezza attivo al mondo a non agire direttamente sulla vettura ma ad agire sugli elementi a contorno: una volta che il software istallato rileva l’insorgere dell’aquaplaning, una iniezione di acqua intelligente rimuove l’acqua in eccesso sull’asfalto ripristinando immediatamente l’aderenza, migliorando in tal modo le prestazioni e la sicurezza del veicolo.

Il sistema è compatibile con tutti i veicoli e può essere integrato con tutti i moderni sistemi di assistenza alla guida e con tutti i sensori intelligenti.

Eugenio Razelli nuovo membro del CDA Easyrain

Easyrain ha inoltre annunciato l’ingresso dell’ing. Eugenio Razelli nel Consiglio di Amministrazione.

Classe 1950, Eugenio Razelli è un autorevole esponente del settore Automotive e una figura di spicco nel panorama industriale italiano.

Nel corso della sua carriera ha ricoperto cariche al vertice in diversi Gruppi. Ha lavorato in Fiat Auto e Zanussi, diventando nel 1983 CEO della Gilardini Industriale. Dopo un’esperienza in Pirelli come President & CEO di Pirelli Cable North America e successivamente Senior Executive Vice President prima della divisione Telecom e poi della divisione Energia, dal 2001 al 2003 è stato President & CEO di Fiamm. Dal 2003 è stato Senior Vice President della Business Development Unit di Fiat S.p.A. Dal 2005 al 2015 ha ricoperto il ruolo di Amministratore Delegato e Direttore Generale di Magneti Marelli.

Attualmente, Eugenio Razelli è Presidente del Consiglio di Amministrazione di Safilo, Industrial Advisor di Fondo Strategico Italiano e Vice President di Texa.

“È un onore poter accogliere Eugenio Razelli in Easyrain. È una notizia che ci riempie di orgoglio e di responsabilità verso le sfide che ci attendono. Il suo ingresso in società consolida la nostra maturità, rappresentando una tappa fondamentale per la nostra crescita”, dichiara Giovanni Blandina, nominato recentemente CEO di Easyrain.

“L’innovazione è sempre stata alla base dell’industria automotive. Connettività, elettrificazione, guida autonoma, digitalizzazione, sharing hanno contribuito ad accelerare il gradiente. Easyrain si ripropone con una soluzione interessante nel campo della sicurezza preventiva in generale e nel miglioramento delle performance in campo sportivo: un’enorme opportunità di mercato”, sottolinea l’ing. Razelli, nuovo membro del CdA di Easyrain.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche