Round da 3 milioni per il design di Iotty. Lo sottoscrivono Friulia e Intesa Sanpaolo - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 22 ottobre 2020 alle 9:26

Round da 3 milioni per il design di Iotty. Lo sottoscrivono Friulia e Intesa Sanpaolo

Iotty, scaleup italiana produttrice di soluzioni di design per la smart home, ha incassato un round da 3 milioni di euro. Lo hanno sottoscritto Friulia (la finanziaria del Friuli Venezia Giulia) e Intesa Sanpaolo.

Iotty, azienda italiana, produttrice di soluzioni di design per la smart home annuncia la chiusura di un round di raccolta fondi, mentre punta nel 2020 a triplicare le vendite del 2019. L’incremento dei ricavi è stato agevolato dall’espansione commerciale del canale online, non solo in Italia ma anche in Europa e soprattutto negli Stati Uniti, mercato quest’ultimo che da solo vale per iotty oltre il 50%. La capacità di evoluzione e di innovazione dimostrata in un così breve periodo dall’azienda di Porcia ha portato Friulia S.p.A, la finanziaria della regione Friuli Venezia Giulia, ad entrare in minoranza nel capitale della società e, congiuntamente, Intesa Sanpaolo a concedere un importante finanziamento, operazione per iotty che vale complessivamente un round di raccolta di oltre 3 milioni di euro.

Le dichiarazioni dei protagonisti

Commenta Edoardo Cesari, co-fondatore e co-CEO di iotty “Il modello di business che siamo riusciti a costruire ha dato prova di essere assolutamente vincente. La partnership con Friulia e Intesa Sanpaolo arriva in un momento nel quale iotty sta registrando una importantissima crescita nonostante l’emergenza sanitaria in corso e un eccezionale apprezzamento a livello internazionale. In questi anni abbiamo finanziato personalmente l’azienda e questo rappresenta il primo round significativo. Siamo molto orgogliosi che organizzazioni così importanti abbiano creduto nel nostro progetto. Ora? Lavoriamo per la continua crescita, per il potenziamento di top e middle management e per strutturare un nuovo round di fundraising”.

La storia di iotty da startup a scaleup (nonostante il covid-19)

Nata da due imprenditori, Edoardo Cesari e Alberto Bacchin, già impegnati con altre aziende proprie sempre in ambito tecnologico, iotty ha puntato tutto sull’innovazione e sul design 100% “made in Italy”, realizzando prodotti per l’illuminazione domestica tipicamente riconoscibili per la loro qualità, studiati per rendere la casa ancora più intelligente e alla portata di tutti, come l’Interruttore Intelligente, la Presa Intelligente e l’Interruttore Intelligente per Tende e Tapparelle. L’avventura nasce nel 2017 con una campagna di crowdfunding su Indiegogo che ha raccolto oltre il 200% della somma richiesta alla scadenza. Oggi l’azienda conta oltre 30 tra dipendenti e collaboratori.

Alla base del business c’è la volontà di offrire agli utenti prodotti smart di design, dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, innovativi e facili da usare, grazie alla compatibilità con le principali piattaforme di automazione domestica. Oggi l’azienda ha 3 sedi tra Italia e Stati Uniti e un reparto industriale a Shenzhen in Cina e con una rappresentanza commerciale diretta sul mercato francese e tedesco. L’obiettivo è diventare un riferimento a livello mondiale per i prodotti di automazione per la casa con design italiano. iotty conta oggi sul supporto di importanti aziende, tra i quali Friulia S.p.A – finanziaria della regione Friuli Venezia Giulia – che è entrata in minoranza nel capitale della società, e Intesa San Paolo, che ha concesso un cospicuo finanziamento.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche