Nasce a Modena Motor Valley Accelerator (per le startup automotive) - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 7 novembre 2020 alle 7:26

Nasce a Modena Motor Valley Accelerator (per le startup automotive)

E’ il primo acceleratore italiano dedicato al settore automotive, frutto di un’operazione congiunta del Fondo Acceleratori di Cdp Venture Capital Sgr – Fondo Nazionale Innovazione, Fondazione di Modena e UniCredit, con il fondamentale supporto di Crit e Plug and Play, la più grande piattaforma di Open Innovation al mondo

Nascerà a Modena il primo acceleratore italiano dedicato a startup dell’automotive e, più in generale, della mobilità. Il progetto è stato ribattezzato Motor Valley Tech e ha l’obiettivo di movimentare complessivamente 20 milioni di euro. L’obiettivo è sostenere le migliori nuove idee imprenditoriali (early stage) e mettere in contatto aziende strutturate con quelle più giovani su progetti innovativi (scale up). Le aziende coinvolte saranno una ventina entro il 2021. Il progetto rientra tra le iniziative del Fondo Acceleratori gestito da Cdp Venture Capital e vede il sostegno anche di Unicredit, Fondazione di Modena, Crit (realtà modenese da sempre impegnata sul fronte tecnologico), e la piattaforma di open innovation Plug and Play che gestirà il programma di accelerazione. L’iniziativa si affianca alla scelta di Cdp di essere sul territorio con l’apertura di una sede presso la Camera di commercio di Modena.

Il Motor Valley Tech

Prende il via ufficiale il programma Motor Valley Accelerator. Si tratta del primo acceleratore italiano dedicato al settore automotive che punta ad aiutare l’Italia ad avere un ruolo da protagonista nel futuro. Tutte le startup identificate riceveranno il supporto di un percorso strutturato verso la validazione del proprio modello di business.

L’inaugurazione dello “Spazio CDP” a Modena, avvenuta in forma virtuale nel pieno rispetto dell’ultimo Dpcm, è stata dunque anche occasione per annunciare l’avvio del Fondo “Mobility & Digital Acceleration” e dell’acceleratore Motor Valley Accelerator. Il progetto, compreso tra le iniziative del “Fondo Acceleratori” gestito da CDP Venture Capital SGR e realizzato grazie alla sinergia con Fondazione di Modena UniCredit, si propone di favorire lo sviluppo di startup innovative nel settore automotive e mobility, nonché la creazione e lo sviluppo di ulteriori programmi di accelerazione in ambiti sinergici e complementari collegati alla mobilità. Con particolare attenzione ai temi dell’innovazione e della sostenibilità.

Le dichiarazioni dei protagonisti

L’inaugurazione dello Spazio CDP di Modena rappresenta non solo l’apertura del primo ufficio informativo della Cassa per le imprese e le pubbliche amministrazioni dell’Emilia-Romagna, ma anche l’occasione per lanciare un importante strumento a supporto del settore Automotive. Con l’obiettivo di far crescere in Italia uno dei più importanti ecosistemi di innovazione al mondo in questo ambito, il Motor Valley Accelerator farà leva sulle aziende già presenti nell’area, per favorire investimenti nel capitale umano e stimolare la crescita delle migliori start-up italiane. Cassa Depositi e Prestiti ribadisce così il suo impegno verso il territorio e la crescita del Paese. Impegno testimoniato dal solido legame con le imprese, dallo storico rapporto con le pubbliche amministrazioni locali e dalla stretta e sinergica collaborazione con le Fondazioni di Modena, Parma e Forlì.”, ha dichiarato il Presidente di Cassa Depositi e Prestiti Giovanni Gorno Tempini.

 

L’accordo firmato oggi testimonia e rafforza il legame di Cassa Depositi e Prestiti con il territorio, reso ancora più solido dalla partnership con le Fondazioni di Modena, Forlì e Parma, con le quali condividiamo parte della nostra missione istituzionale. In questa fase di emergenza, l’impegno di CDP si è ulteriormente rafforzato con nuove misure straordinarie per favorire la ripartenza e sostenere le imprese, le pubbliche amministrazioni e lo sviluppo delle infrastrutture. Oggi più che mai, siamo pronti a supportare le economie locali facendo sistema con il tessuto imprenditoriale, il settore bancario e gli enti radicati sul territorio, come le Fondazioni bancarie. Ne è testimonianza l’acceleratore che lanciamo oggi attraverso il Fondo Nazionale Innovazione, in collaborazione con aziende italiane ed estere leader del settore: il Motor Valley Accelerator, dedicato al mondo dell’Automotive. Si tratta del primo di una rete di acceleratori fisici intesi come luoghi di incontro, sul territorio, che impatteranno su settori strategici, saranno circa 20 entro il 2021. Si inseriscono nella strategia di CDP per favorire lo sviluppo delle start-up italiane e dimostrano ancora una volta il nostro essere espressione di un capitale paziente, ma anche dinamico.”, ha dichiarato l’Amministratore Delegato di CDP Fabrizio Palermo.

 

“Siamo orgogliosi di essere stati scelti da Cdp, Fondazione di Modena e Unicredit per gestire questo importante programma nazionale dedicato alla mobilità – ha dichiarato  Marco Baracchi, Direttore Generale del Crit – Penso che la nostra conoscenza tecnologica e la nostra propensione ad applicazioni concrete dovuta all’abitudine a lavorare con il mondo industriale possano essere di grande valore per questa iniziativa. Abbiamo poi scelto come partner Plug and Play Italy perché ci sono sembrati i più adatti a supportarci, in quanto leader mondiali nell’Open Innovation e con una esperienza specifica di successo con le startup automotive sviluppata in altri acceleratori internazionali, come Startup Autobahn a Stoccarda”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche