ArteOlio, secondo aumento di capitale da 5 milioni di euro in pochi mesi
single.php

Ultimo aggiornamento il 17 Dicembre 2020 alle 9:54

ArteOlio, secondo aumento di capitale da 5 milioni di euro in pochi mesi

La società agricola e PMI innovativa con sede a Grossetto, specializzata nell'olivicoltura moderna di alta qualità, ha annunciato una nuova raccolta equity, portando la quotazione complessiva dell'azienda a 10,5 milioni di euro

Continua l’evoluzione di ArteOlio, società agricola e PMI innovativa fondata a Grosseto nel 2019, attiva nel settore dell’olivicoltura moderna di alta qualità. L’azienda ha difatti annunciato oggi, 15 dicembre, un aumento di capitale da cinque milioni di euro. Finanziamento deliberato lo scorso settembre e riservato al veicolo di investimento guidato dalla compagnia VERTEQ Capital, holding di investimenti milanese diretta da Ennio Valerio Boccardi. La stessa VERTEQ aveva già investito, circa un anno fa, altri cinque milioni di euro, sottoscrivendo il primo aumento di capitale della società.

Leggi anche:
SIOS20 | Wise vince il titolo di migliore startup del 2020

I dettagli della raccolta fondi

All’interno dei soci co-investitori in VERTEQ, ha fatto il suo ingresso, in questo secondo round, anche SICI SGR S.p.a., attraverso un investimento del suo Fondo Rilancio e Sviluppo, dedicato al rafforzamento e allo sviluppo delle eccellenze toscane e dell’Italia centrale. “Crediamo molto nel potenziale dell’agroalimentare e ArteOlio rappresenta una brillante sintesi di imprenditorialità e innovazione, applicate allo sviluppo di un prodotto tradizionale e identitaria per la nostra regione. Con questo investimento”, ha dichiarato Vittorio Gabbanini, presidente di SICI, “affianchiamo un team di soci e manager di ampia esperienza. Confermando la nostra mission di partner finanziario, tramite strumenti di private capital dedicati all’economia reale, con particolare attenzione alle positive ricadute sul territorio”.

Il secondo aumento di capitale in poco tempo

Quello ufficializzato a metà dicembre rappresenta, per ArteOlio, il secondo finanziamento ottenuto in pochi mesi. Il capitale di rischio della società arriva pertanto a 10,5 milioni di euro, a cui si aggiungono i finanziamenti di medio lungo termine per 5,85 milioni di euro, ottenuti da Banco BPM lo scorso agosto. Inoltre, è in corso di finalizzazione anche l’ottenimento di ulteriori linee di investimento bancario, sempre a medio lungo termine. Investimento, che mira a completare l’obiettivo di dotazione finanziaria complessiva di ArteOlio di 22 milioni di  euro.

Leggi anche:
ArteOlio chiude un round da 5,8 milioni con Banco BPM e VERTEQ Capital

ArteOlio, l’innovazione a servizio dell’olio toscano

La PMI innovativa ArteOlio Società Agricola S.r.l. è stata fondata a Grosseto ad agosto 2019, da Augusto Lippi e Riccardo Schiatti. La nascita dell’azienda è stata resa possibile dal supporto finanziario di VERTEQ Capital. ArteOlio ha avviato un progetto di produzione di olio d’oliva extra-vergine, 100% italiano e prodotto in Toscana, attraverso modalità e tecniche produttive innovative e tecnologiche. L’obiettivo dell’azienda è produrre un prodotto di alta qualità e al contempo utilizzare le risorse agricole in modo efficiente e sostenibile.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche

    In diretta alle ore 18:00