Armadioverde chiude un round da 2,6 milioni di euro - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 17 Febbraio 2021 alle 12:35

Armadioverde chiude un round da 2,6 milioni di euro

Co-investono nell'aumento di capitale della startup quattro imprenditori italiani della industria della moda

Armadioverde ha annunciato la chiusura di un investimento da 2,6 milioni di euro. Fondata nel 2015 da David Erba ed Eleonora Dellera, la startup green è un marketplace della moda di capi di seconda mano imperniata sui principi dell’economia circolare, con la particolarità che si occupa di tutto l’iter logistico al posto del cliente, dal ritiro gratuito a domicilio, al controllo qualità, acquisto immediato degli articoli selezionati, scatto delle foto, pubblicazione on-line e consegna a casa.

Leggi anche: Bike-room.com chiude un round da 300mila euro

Il round di Armadioverde

Il round da 2,6 milioni di euro è stato guidato da Growth Capital,  advisor italiano specializzato in aumenti di capitale e operazioni di finanza straordinaria per startup e PMI innovative. Nella partecipazione al round a|impacte – Avanzi Etica SICAF EUVECA SPA ha trasformato Armadioverde in società benefit. “Uno dei valori fondanti di armadioverde è da sempre la sostenibilità e sono orgoglioso che, grazie all’ottimo lavoro del nostro advisor Growth Capital, la società annoveri tra i nuovi soci a|impacte con cui svilupperemo interessanti progetti ad elevato impatto sociale fino ad oggi rimasti nel cassetto e che non vediamo l’ora di realizzare” ha commentato a margine dell’operazione David Erba, CEO e cofondatore di Armadioverde.

Leggi anche: Millennials SpA acquisisce il 16% della startup Cuc Bio

“Armadioverde sta rivoluzionando il settore della moda second hand, accelerando con innovazione digitale, tecnologica e ambientale delle dinamiche virtuose. Abbiamo inoltre individuato con soci e management ulteriori aree di sviluppo e progetti verticali che faranno di armadioverde un’impresa e un brand internazionale della moda sostenibile a tutto tondo” aggiunge Matteo Bartolomeo, CEO di a│impacte.

Leggi anche: Digitazon chiude un round da 420mila euro

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche