Da oggi SPID necessaria per i siti della PA; Poste Italiane aumenta i mezzi per richiederla - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 1 Marzo 2021 alle 19:16

Da oggi SPID necessaria per i siti della PA; Poste Italiane aumenta i mezzi per richiederla

Basta scaricare l’app gratuita PosteID, registrare un breve video e inviare un bonifico di 1 euro (che sarà restituito)

A partire dal primo marzo per entrare nei siti della Pubblica amministrazione e fruire dei servizi delle istituzioni occorrerà dotarsi di SPID, il sistema unico di accesso con identità digitale. Finora non sempre le modalità per ottenere la SPID permettevano di eseguire la procedura interamente online: Poste Italiane, però, ha aggiunto una nuova opzione, che permette di fare tutto da casa, senza necessità di recarsi fisicamente allo sportello per l’autenticazione a opera di un pubblico ufficiale. Che in tempi di pandemia è un bel sollievo.

Come ottenere SPID via Poste Italiane, il nuovo metodo

Per ottenere SPID da casa o in mobilità è sufficiente scaricare sul proprio smartphone l’app gratuita PosteID e seguire le istruzioni: i cittadini in possesso di un Passaporto italiano o di una Carta di Identità Elettronica dovranno riprendere con lo smartphone i documenti e il proprio volto e avvicinare il documento al cellulare per consentirne una lettura elettronica.

Se si possiede una Carta di Identità Elettronica e se ne ricorda il PIN, la procedura è ancora più semplice: non sono richieste foto o video e l’attivazione è immediata. Da oggi, inoltre, i cittadini che non sono in possesso di un Passaporto o una Carta Identità Elettronica possono concludere la registrazione eseguendo un bonifico SEPA standard, proveniente da un conto corrente italiano a loro intestato o cointestato, del costo simbolico di un euro, che gli verrà restituito al termine della procedura.

Anche chi dispone di una Carta Nazionale dei Servizi attiva o di una firma digitale può effettuare la registrazione dal portale posteid.poste.it e attivare l’identità in pochi minuti seguendo le istruzioni. Sono inoltre sempre disponibili anche le altre modalità per ottenere Spid con Poste Italiane: presso uno degli oltre 12.800 uffici postali presenti sul territorio nazionale, anche nei più piccoli centri, oppure, per i clienti BancoPosta e Postepay che operano online, accedendo al portale posteid.poste.it con le proprie credenziali.

In tutti i casi, è disponibile un servizio di assistenza clienti che, sei giorni su sette, può fornire supporto per qualsiasi difficoltà. Lo SPID viene rilasciato da Poste Italiane senza alcun costo sia se si sceglie di farsi identificare in Ufficio Postale sia se si scelgono le altre modalità online disponibili. Sono già 14,7 milioni i cittadini italiani che hanno richiesto lo SPID con Poste Italiane (corrispondenti ad oltre l’80% del totale), compresi 3,7 milioni che vivono in comuni con meno di 5 mila abitanti.

Negli ultimi mesi lo SPID ha avuto una crescita molto importante, con una media di circa 200.000 nuove attivazioni a settimana. Nel 2020 sono stati più di 110 milioni gli accessi ai servizi accreditati da parte di titolari del servizio PosteID abilitato a SPID di Poste Italiane. Poste Italiane conferma dunque il suo impegno a fianco delle istituzioni e della Pubblica Amministrazione per supportare il percorso di digitalizzazione e modernizzazione del Paese.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche