Enrico Pandian entra nel CdA di CrowdFundMe - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 28 Aprile 2021 alle 9:24

Enrico Pandian entra nel CdA di CrowdFundMe

Il nuovo board di CrowdFundMe è così composto: Tommaso Adolfo Baldissera Pacchetti (presidente), Benedetto Pirro, Edoardo Carlo Gustav Varacca Capello, Enrico Pandian e Leonardo Luca Etro (in qualità di consigliere indipendente).

“Il 2020 è stato un anno fondamentale per lo sviluppo della società. Quest’anno puntiamo a una ulteriore evoluzione, per trasformare CrowdFundMe in una piattaforma di Crowdinvesting a 360 gradi, in grado di offrire sia prodotti azionari, anche in ambito immobiliare, e prodotti obbligazionari“. Ha dichiarato Tommaso Baldissera Pacchetti, AD di CrowdFundMe.

L’assemblea degli azionisti di CrowdFundMe, portale di Equity Crowdfunding quotato su Borsa Italiana, ha approvato il  bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2020, chiuso con ricavi di 864.748 euro (contro i 420.415 euro registrati nel 2019) e un risultato netto di -747.783 euro, contro -1.041.087 euro nel 2019. L’assemblea ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione, fissando a 5 il numero di amministratori, e il nuovo collegio sindacale, entrambi in scadenza del termine con l’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2020, determinandone i relativi compensi.

Il nuovo board è così composto: Tommaso Adolfo Baldissera Pacchetti (presidente), Benedetto Pirro, Edoardo Carlo Gustav Varacca Capello, Enrico Pandian e Leonardo Luca Etro (in qualità di consigliere indipendente).

Enrico Pandian exit Checkout Technologies

Il nuovo board con Enrico Pandian

“Do il benvenuto nel consiglio d’amministrazione a Enrico Pandian, uno dei principali startupper italiani, e Leonardo Etro, tra i più rinomati professori dell’Università Bocconi ed esperto di Private Equity – ha sottolineato l’AD – Grazie alle loro esperienze, CrowdFundMe potrà rafforzarsi sotto il profilo finanziario e consolidare il legame con il mondo delle startup italiane”.

Il nuovo cda, rimarrà in carica per tre esercizi e dunque sino all’assemblea che sarà convocata per l’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2023.

L’imprenditore veneto Enrico Pandian è conosciuto soprattutto come fondatore di Everli, ex Supermercato24, la piattaforma di delivery della spesa a casa in giornata, fondata nel 2014. Nato nel 1980, Pandian può essere considerato uno startupper seriale che ha dato vita diverse imprese, tra cui: StartupGym, FrescoFrigo, PrezziPazzi, e da ultima Checkout Technologies, venduta all’unicorno Standard Cognition.

Pandian nel marzo scorso è anche entrato nel Cda di VC Hub Italia, l’associazione che riunisce i principali attori dell’innovazione in Italia, che vede come presidente Gianluca Dettori.

La bacheca elettronica di CrowdFundMe

Sempre nel marzo scorso CrowdFundMe ha lanciato CFM Board, bacheca elettronica ove è possibile la compravendita di quote societarie.

Nello specifico, gli investitori che hanno acquistato quote o azioni di emittenti di CrowdFundMe, in aumento di capitale, possono pubblicare delle offerte per rivenderle online nella bacheca CFM Board, consentendo la compravendita di partecipazioni in società che non sono ancora quotate in Borsa; gli investitori possono così monetizzare i propri asset, liquidando le partecipazioni in portafoglio. La bacheca elettronica migliora quindi l’orizzonte temporale degli investimenti effettuati tramite CrowdFundMe, permettendo agli utenti una potenziale rivendita delle quote o azioni possedute anche nel breve termine. Dal lato dei compratori, invece, la bacheca elettronica dà la possibilità di acquisire in fase secondaria, anche una volta chiuso il round di finanziamento, quote o azioni di società che hanno potuto svilupparsi grazie all’Equity Crowdfunding e che puntano a crescere ulteriormente.

Inoltre nell’estate 2020 la Consob ha autorizzato CrowdFundMe a collocare anche titoli di debito, e nel settembre scorso quest’ultima ha lanciato la prima call riservata a piccole e medie imprese che intendono finanziarsi tramite minibond.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche