desc

Twitter diventa a pagamento? Cosa sappiamo

TECH
Edit article
Set prefered

Twitter diventa a pagamento? Cosa sappiamo

Di Super Follows si parla da mesi

Di Super Follows si parla da mesi

Dopo il lancio di Twitter Blue in Australia e Canadave ne abbiamo parlato qui – la società di Jack Dorsey sarebbe pronta a partorire un’altra funzione di cui si sente parlare da mesi. Si tratta di Super Follows e, in pratica, consentirebbe ad alcuni content creator e influencer della piattaforma di fornire contenuti extra su abbonamento. Nelle ultime ore è circolato un leak che ha spinto testate come The Verge a ipotizzare che potremmo essere vicini al day one. La fonte di questa notizia è Jane Manchun Wong, ricercatrice accreditata nel mondo app e social, che ha pubblicato un post con uno screenshot che renderebbe l’idea di come si presenterà Super Follows.

Leggi anche: Twitter Blue, al via la versione a pagamento del social

Twitter a pagamento: in che senso?

Per chi non avesse alcuna intenzione di spendere un centesimo non c’è nulla di cui preoccuparsi. Twitter continuerà infatti a fornire i suoi servizi gratis come ha sempre fatto. Per chi invece fosse interessato a scoprire di più le potenzialità di Super Follows e, soprattutto, seguire da vicino alcuni personaggi pubblici pronti a sfornare contenuti esclusivi, allora la strada obbligata sarà quella dell’abbonamento. Stando al leak di Wong, i requisiti per poter attivare questa funzione (dunque, farsi pagare in cambio di contenuti) sono i seguenti: avere almeno 10mila follower, aver postato almeno 25 tweet negli ultimi 30 giorni e avere più di 18 anni.

Leggi anche: Che cos’è Scroll, l’ultimo acquisto di Twitter

Twitter è una piattaforma che sta sperimentando la strada delle subscription per controbilanciare la dipendenza dall’advertising per quanto riguarda le sue entrate. Chi vorrà accedere a Super Follows, facendo sempre affidamento agli screenshot circolati, potrà non soltanto seguire contenuti legati allo sport o alla politica, ma anche sezioni riservate a un pubblico adulto (mai visto quanto è attiva la porno attrice Danika Mori su Twitter?). Sull’ipotesi Twitter a pagamento (per chi lo volesse, si intende) la società non si è ancora esposta e non ha commentato il post della ricercatrice.

Leggi anche: Twitter, da oggi si può anche inviare denaro ad altri account