desc

Dez.it, la startup che offre un abbonamento su misura dei consumi domestici

STARTUP
Edit article
Set prefered

Dez.it, la startup che offre un abbonamento su misura dei consumi domestici

“In Italia esiste una generale non percezione sul dettaglio dei propri consumi domestici. Se quasi il 90% degli italiani dichiara infatti di non avere idea del costo del proprio consumo di gas e luce, è anche vero che decifrare una bolletta è più complicato di quanto si creda” afferma Gianluca Perlangeli, CEO di dez it

“In Italia esiste una generale non percezione sul dettaglio dei propri consumi domestici. Se quasi il 90% degli italiani dichiara infatti di non avere idea del costo del proprio consumo di gas e luce, è anche vero che decifrare una bolletta è più complicato di quanto si creda” afferma Gianluca Perlangeli, CEO di dez it

Trovare l’offerta energetica giusta può essere piuttosto complicato. Che appartenga al mercato libero o a quello di maggior tutela non cambia: alla fine quella scelta dà sempre dei problemi. Nasce l’app dez it per creare il primo abbonamento luce e gas su misura.

Secondo la  relazione annuale realizzata da ARERA, nel 2020 il servizio di maggior tutela serve ancora poco più di metà della clientela domestica, nonostante siano trascorsi oltre dieci anni dalla liberalizzazione del mercato. Su 29.5 milioni di utenze domestiche attive, solo il 49,5% degli utenti sceglie un fornitore sul libero mercato e la maggior parte di essi si affida a reti di vendita (agenti), promotori o negozi per il cambio, mentre solo il 4,4% si adatta alle offerte web create dai vari operatori.

Perché quest’ultimo dato è così basso? Sono due le motivazioni principali: la prima è che solo il 25% degli operatori, oggi, propone un’offerta in tal senso; la seconda è data dal fatto che circa il 47% degli utenti prospect che accede alle offerte web abbandona la compilazione del format contrattuale perché troppo lungo e perché la ricerca di informazioni tecniche sulle proprie bollette sono molto spesso difficili da trovare o di non facile lettura.

Per questo nasce dez it , la soluzione nativa digitale che tramite un’app permette agli utenti di creare, in base al proprio stile di vita, un abbonamento per la luce e il gas ad uso domestico.

“In Italia esiste una generale non percezione sul dettaglio dei propri consumi domestici. Se quasi il 90% degli italiani dichiara infatti di non avere idea del costo del proprio consumo di gas e luce, è anche vero che decifrare una bolletta è più complicato di quanto si creda.” afferma Gianluca Perlangeli, CEO di dez it.

Si pensi, ipoteticamente, a due famiglie composte dallo stesso numero di persone, che vivono nella stessa zona e hanno lo stesso numero di elettrodomestici. Nonostante i molti aspetti in comune, esse possono avere stili di vita e abitudini di consumo totalmente differenti: chi lavora tutto il giorno fuori consumerà diversamente da chi lavora in smart working o da chi, invece, ha bambini.

Come funziona Dez.it (l’abbonamento senza sorprese)

Con l’app dez it è l’utente a creare step-by-step il proprio abbonamento luce e gas. Come per Netflix, Sky o un qualsiasi contratto telefonico, l’importo dell’abbonamento dez it è sempre uguale ogni mese, senza sorprese: la differenza è che l’utente non si adegua ad un piano proposto dal fornitore, ma si costruisce su misura l’abbonamento, rispondendo – all’interno dell’app – ad alcune domande sulle proprie abitudini. dez it quindi elabora le informazioni, le confronta con una bolletta che l’utente avrà caricato, e calcola il valore dell’abbonamento mensile.

dez it è pensata per il mercato domestico e nasce per risolvere le problematiche tipiche del cliente privato. Oltre a un’app intuitiva, dez it adotta una comunicazione che non usa tanti giri di parole ma parla la stessa lingua dell’utente finale. Spesso, infatti, il linguaggio troppo tecnico e specifico utilizzato dall’operatore del mercato rischia di creare solo una grande confusione.

Inoltre l’app consente all’utente di tenere monitorati i propri consumi, perchè fornisce al cliente tutte le informazioni per capire come consuma, quando spreca e suggerendogli come ottimizzare l’utilizzo di ogni tipo di elettrodomestico.

“Nel nostro Paese ci sono condotte personali ancora troppo poco consapevoli di quanto si possa evidentemente risparmiare con scelte più sostenibili. Una banalità, ma spegnere gli elettrodomestici in stand by, può significare quasi 100 € in meno all’anno.” spiega Gianluca.

Dez it: monitorare i consumi dei singoli elettrodomestici

L’ambizione del progetto non si pone limiti: dopo l’estate dez it mira a implementare un servizio in grado di monitorare i consumi dei singoli elettrodomestici. Attraverso la tecnologia IOT (che non richiede l’installazione di alcun plugin) potrà venir letta l’impronta di ogni tipo di elettrodomestico, compresi quelli all’avanguardia come quelli più datati.

L’applicazione integrerà, infatti, un sistema di smart metering, che darà consigli preziosi all’utente su come evitare gli sprechi, monitorando e controllando le “tracce” di utilizzo degli elettrodomestici e permettendogli -nel tempo- di risparmiare.

Nei progetti futuri, rientra anche quello di dare vita a una community dez it, che darà la possibilità a tutti i clienti di confrontarsi con altri utenti nella stessa situazione o area geografica.