desc

Ecco 7 siti utili per imparare l’inglese con la tecnologia

STARTUP
Edit article
Set prefered

Ecco 7 siti utili per imparare l’inglese con la tecnologia

Laura Linzitto torna a parlare dell’importanza dell’inclusione delle nuove tecnologia con la didattica, in particolare per lo studio della lingua inglese

Laura Linzitto torna a parlare dell’importanza dell’inclusione delle nuove tecnologia con la didattica, in particolare per lo studio della lingua inglese

Laura Linzitto, 42 anni, è una professoressa di inglese dell’IIS Pacioli di Crema. E’ da sempre appassionata all’innovazione e nuove tecnologie applicate alla didattica. Qualche tempo fa mise a disposizione per i nostri lettori  la sua “mini guida essenziale per la didattica 2.0” dove con parole semplici e suggerimenti pratici aiuta gli studenti  e insegnanti  a muovere i primi passi nel mondo del digitale. Ritorna oggi con delle nuove linea guida questa volta per studiare inglese con la tecnologia.

idioma-ingles

Come è nata l’idea

«Sono moltissime le persone che mi chiedono: “cosa mi consigli per ripassare il mio inglese, non mi ricordo nulla e non ho tempo di frequentare un corso!”. E’ infatti difficile trovare il tempo per frequentare un corso di lingue quando si lavora e si è presi da vari impegni, ma per fortuna la tecnologia ci dà una mano». Così ha deciso di raccogliere tutti i consigli di una vita in una breve ed efficace guida didattica, proponendo anche diversi siti utili ed app gratuite per imparare la lingua inglese.

L’obiettivo della guida

Laura spiega con queste parole il motivo che l’ha spinta a realizzare e divulgare i suoi consigli da vera insegnante 2.0: «In internet si trovano infatti tantissime risorse per lo studio autonomo dell’inglese, e questa mini guida vuole offrire una selezione – fatta nella mia esperienza di insegnante digitale – di materiali accattivanti, di facile utilizzo, davvero utili per  migliorare le abilità di ascolto, comprensione e produzione di testi, conoscenza della grammatica e del lessico e loro applicazione.»

I vantaggi nell’utilizzo della tecnologia

Secondo Laura la tecnologia permette di studiare l’inglese rispettando i propri tempi di apprendimento, in modo personalizzato e autonomo. Il tutto usando siti web ed applicazioni gratuite, e che possono essere usate a seconda del proprio livello di conoscenza dell’inglese. Ad esempio uno dei modi migliori per raffinare la comprensione orale è quello di guardare un film in lingua originale con sottotitoli (sempre in lingua originale) questo permette di ascoltare la pronuncia e vedere come sono scritte le parole allo stesso tempo.

7 siti utili per imparare l’inglese online

Ecco l’elenco di alcuni dei siti individuati da Laura nella sua raccolta:

  1. crownacademy, serie di video youtube su vari argomenti, sia di lessico che di grammatica
  2. realenglish, video e lezioni interattive gratuite
  3. bbclearningenglish, sito della BBC per l’ apprendimento dell’inglese con video, attività di ascolto, testi da leggere e altro
  4. britishcouncillearnenglish, sito del British Council per l’apprendimento dell’inglese con video, attività di ascolto, testi di comprensione con esercizi, giochi ed altro, suddivisi per fasce d’età
  5. listenaminute utilissimo sito per fare attività di ascolto graduate, su tantissimi argomenti
  6. englishlearner sito con esercizi di grammatica (ma non solo) suddivisi per livello
  7. manythings come dice il nome stesso, un sito pieno di risorse di vario tipo, dalla grammatica all’ascolto, alla pronuncia e tanto altro

Oltre ai siti internet, esistono delle applicazioni scaricabili gratuitamente per migliorare l’inglese, tra le più valide si segnalano:

  1. abaenglish per imparare l’inglese con i film
  2. busuu per praticare l’inglese con una comunità di madrelingua
  3. duolingo per imparare l’inglese giocando

Qui è possibile scaricare la guida completa di Laura Linzitto