desc

Ecco i 12 progetti di didattica innovativa che hanno vinto la Global Junior Challenge

Scuola
EDUCATION
Edit article
Set prefered

Ecco i 12 progetti di didattica innovativa che hanno vinto la Global Junior Challenge

La cerimonia di premiazione si è svolta il 30 ottobre in Campidoglio. Dodici i premi assegnati. Nelle varie categorie le scuole italiane hanno ottenuto 6 riconoscimenti. Su www.gjc.it e www.mondodigitale.org l’elenco dei vincitori e le motivazioni della giuria.

La cerimonia di premiazione si è svolta il 30 ottobre in Campidoglio. Dodici i premi assegnati. Nelle varie categorie le scuole italiane hanno ottenuto 6 riconoscimenti. Su www.gjc.it e www.mondodigitale.org l’elenco dei vincitori e le motivazioni della giuria.

Scuola

Premiati in Campidoglio i finalisti della settima edizione del Global Junior Challenge, il concorso internazionale promosso da Roma Capitale e organizzato ogni due anni dalla Fondazione Mondo Digitale sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana. Ai promotori dei seguenti progetti, selezionati per l’uso innovativo delle moderne tecnologie informatiche nel campo dell’educazione e della formazione dei giovani, è stata consegnata una medaglia di bronzo con la lupa etrusca, il simbolo prestigioso della Città di Roma e un oggetto di design realizzato presso il FabLab della Palestra dell’Innovazione della FMD ispirato alla città di Roma.

I vincitori sono stati premiati da Alfonso Molina, professore di Strategie delle Tecnologie all’Università di Edimburgo e direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale. Di seguito i progetti che hanno conquistato il podio:

  • Reseau d’écoles RobotiCamp, Campus Lab – RobotiCamp, Corsica, per la categoria “fino a 10 anni”
  • Classe BYOD, IC Parco della Vittoria, Roma, per la categoria “fino a 15 anni”
  • A pari merito: Teachers Aid – allievi a fianco dei prof per le nuove tecnologie, Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano; Get Ready, Nathalie Tekam, Camerun, per la categoria “fino a 18 anni”
  • Ardufonino, Davide Aloisi, Roma per la categoria “fino a 29 anni”
  • A pari merito: 3/Fun design, Talking It Global, Taiwan; FabriQ, Comune di Milano, per la categoria “ICT per l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro”
  • Climate for Children, FON University, Macedonia per la categoria “ICT per lo sviluppo sostenibile dell’ambiente”
  • A Mundzuku Ka Hina, Associazione Basilicata Mozambico, Basilicata, Mozambico per la categoria “ICT per l’integrazione dei migranti e rifugiati”
  • A pari merito: iEarn, iEarn Italia, Terni; Augmented reality as learning environment, Maidu Varik, Estonia, per la categoria speciale “Applications for civic and social innovation”

Il premio in denaro di 500€ per il “Docente innovatore” è stato assegnato ad Alfonso D’Ambrosio, professore IIS Kennedy di Monsalice (Padova), e Daniele Dattrino, professore IIS Manetti di Grosseto.

La Medaglia del Presidente della Repubblica per la scuola italiana più innovativa  è stata asegnata all’istituto IIS A. Castigliano di Asti.

Ha ricevuto lo Small Funds Award, il finanziamento destinato ai progetti provenienti da aree povere del mondo, il progetto Defy: Design education for yourself, India.

In chiusura si è svolta anche la premiazione dell’International Hackathon for Social Innovation, con la consegna di un premio in denaro di € 500 al team Farmdep della scuola IIS Copernico di Pomezia con la app Road to Jubilee.

 (Comunicato stampa)