desc

Vinix, il social network del vino che ti fa bere gratis

Investimenti
STARTUP
Edit article
Set prefered

Vinix, il social network del vino che ti fa bere gratis

La piattaforma di social commerce si basa sul sistema dei gruppi di acquisto per permettere agli utenti di comprare bottiglie a condizioni uniche e in molti casi senza spendere un centesimo

La piattaforma di social commerce si basa sul sistema dei gruppi di acquisto per permettere agli utenti di comprare bottiglie a condizioni uniche e in molti casi senza spendere un centesimo

Investimenti

Semplice voyeurismo? Voglia di mettersi in mostra? Non solo: oggi i social network sono anche collettori di interessi comuni. E diventano addirittura canali di social commerce. Anche nel food&wine. Vinix è la prima rete sociale enologica. Vi chiederete che cosa significhi. Semplicissimo: esperti di vino, giornalisti, blogger, sommelier o semplici amatori riuniti su una piattaforma per scambiarsi informazioni e consigli sul settore. E ben altro. Su Vinix è possibile lanciare cordate d’acquisto per comprare in gruppo maggiori quantitativi di vino risparmiando fino al 51% sul prezzo di base e, talvolta, arrivando a bere gratis.

Come funziona Vinix

“Il cuore pulsante del nostro sistema sono i gruppi di acquisto – racconta il fondatore Filippo Ronco – Chiunque su Vinix ha ora la possibilità di creare gratuitamente un proprio gruppo d’acquisto, a volte legato a un ambito di interesse ma soprattutto a un’area geografica”. Perché? Perché poi insieme si comprano grandi quantitativi di vino e si smistano direttamente sul posto. Proprio per questo il capocordata, colui che lancia la cordata d’acquisto all’interno del gruppo, che può variare di volta in volta, ottiene dei vantaggi economici: “Oltre allo sconto derivante dal quantitativo raggiunto in cordata (fino al 51% reale rispetto ai canali tradizionali), il capocordata si vede decurtato un piccolo importo per ogni cassa ordinata dai gregari come contributo per la gestione e lo stoccaggio in fase di consegna – prosegue Filippo – Questo importo viene addebitato agli altri acquirenti nella misura massima di 90 centesimi per cassa ma può essere anche inferiore nel caso in cui la somma dei contributi di ogni gregario superi l’importo complessivo dovuto dal capocordata al termine della cordata”. Qual è quindi il massimo sconto a cui posso ambire come capocordata? “Nel caso migliore è il 100% di quanto hai speso! Non è un caso raro bere gratis su Vinix se sei un capocordata, basta per esempio che tu non abbia speso moltissimo e alla cordata partecipino in molti”. Dunque chi lancia l’acquisto deve anche essere pronto stoccare e smistare oltre 400 bottiglie se il quantitativo è alto.

ita-riccardo-one-of-us

Non solo vino

Vinix è sì concentrato sul vino ma offre anche altre chicche gastronomiche, prime fra tutte le birre artigianali. Ma anche olio, aceto balsamico, pesto, salse, marmellate e dolci. In poco più di un anno su Vinix sono state lanciate circa 150 cordate e acquistati quasi 35mila prodotti. Pronti a lanciare la prossima cordata?