desc

Trasformare 1000 giovani in professionisti del digitale: nasce la Fastweb Digital Academy

Scuola
EDUCATION
Edit article
Set prefered

Trasformare 1000 giovani in professionisti del digitale: nasce la Fastweb Digital Academy

Corsi gratuiti per le professioni digitali del futuro nel settore della moda, dell’intrattenimento e del marketing digitale. Fastweb e Fondazione Cariplo hanno lanciato la Fastweb Digital Academy per 1000 giovani: il 24 ottobre al via i corsi

Corsi gratuiti per le professioni digitali del futuro nel settore della moda, dell’intrattenimento e del marketing digitale. Fastweb e Fondazione Cariplo hanno lanciato la Fastweb Digital Academy per 1000 giovani: il 24 ottobre al via i corsi

Scuola

Il futuro del lavoro è nel digitale. Dallo stilista all’artigiano, tutte le professioni, ormai, richiedono specifiche competenze nel settore delle tecnologie. Per formare i giovani a quelli che sono mestieri del futuro, Fastweb e la Fondazione Cariplo hanno avviato la Fastweb Digital Academy: una scuola gratuita dedicata a 1000 giovani tra i 20 e i 35 anni interessati a sviluppare competenze digitali per carriere nella moda, nell’intrattenimento o nel marketing digitale. L’Academy comincerà il 24 ottobre: i corsi saranno gratuiti ed accessibili a tutti i giovani che supereranno la prima selezione. La sede principale dei corsi è la Cariplo Factory presso la ex Ansaldo a Milano.

Le selezioni

Le prime lezioni saranno quelle di Digital Marketing e di Digital Fashion, per progettare abiti e accessori utilizzando computer e laser cut. Seguiranno i corsi di robotica, stampa 3D, e UX/UI design per la realizzazione di prototipi funzionali, Virtual reality, Art and Animation e Gaming. I ragazzi sono stati selezionati attraverso una piattaforma online e poi con colloqui individuali: “Abbiamo un sistema di screening che valuta la motivazione dei candidati – ha spiegato a Startupitalia Marco Salvadori, Head of Digital Innovation di Fastweb – per poi stilare la graduatoria per i colloqui, che vengono fatti su Skype”. Per alcuni corsi erano necessarie competenze tecniche di programmazione, come ad esempio per i corsi di Virtual Reality: “Per questi corsi più pratici, come quello del fashion in cui si crea un abito in 3D dall’inizio alla fine, abbiamo formato classi di 20 alunni, mentre per i corsi un po’ più umanistici, come il digital marketing, abbiamo formato aule da 30”. Le classi sono state formate in modo da equilibrare chi ha più esperienza e competenze e chi ha meno esperienza ma più motivazione.

I corsi

I corsi proposti dalla Fastweb Digital Academy si suddividono per tre macrotemi: fabbricazione digitale, marketing digitale e intrattenimento digitale. Partiamo dal primo: a curare i corsi di digital fabrication saranno gli esperti di WeMake, il fablab makerspace di Milano. I corsi toccano tutti i settori della fabbricazione digitale: si comincia col fashion, per poi passare al 3D Printing for Design, introduzione alla robotica, UX/UI Design. I corsi di digital marketing saranno a cura di IAB Italia e si suddividono secondo i seguenti step: corso di base, mestieri, professionisti dei media e comunicazione. Infine, i corsi di digital entertainment a cura di Forge Reply e Digital Bros Game Academy per imparare a programmare app e giochi VR con Unity 3D, o un corso base di animazione e programmazione nell’ambito dell’intrattenimento. Per l’inizio di questi corsi bisognerà attendere febbraio 2017.

Colmare un gap di competenze

I corsi dureranno dalle dalle 4 alle 6 settimane. I corsi più gettonati sono stati quelli digital marketing ma in generale l’adesione è stata corposa, forse anche per la gratuità delle lezioni: “Mediamente abbiamo avuto per ogni corso una richiesta di 3 volte maggiore alla capienza del corso – continua Salvadori – molte candidature sono arrivate anche da over 35enni. Un paio di loro li abbiamo ammessi”. A Fastweb già pensano ai corsi futuri: “Con Massimo Banzi e Intel abbiamo concordato un corso dedicato agli insegnanti delle scuole superiori sulle competenze digitali che poi metteranno in pratica in aula: corsi su making, piccola elettronica e pensiero computazionale. Poi ci saranno corsi sugli analytics e big data”. L’Academy ha l’obiettivo di colmare, almeno in parte, la forte carenza di competenze digitali in tutti i settori lavorativi. Secondo un report McKinsey del giugno 2016, l’Italia opera solo al 10% del suo potenziale digitale ed è un importatore netto di servizi digitali, non solo dagli Stati Uniti ma anche da agli altri Paesi Europei. Alla fine dei corsi i migliori studenti avranno l’opportunità di partecipare ai colloqui in Fastweb a seconda delle esigenze dell’azienda, e di svolgere esperienze di tirocinio presso le altre aziende che sono i contatto con l’Academy.

@carlottabalena