desc

Cos’è Liquid Studio, lo spazio di Accenture per far innovare le aziende

Economia Digitale
ECONOMY
Edit article
Set prefered

Cos’è Liquid Studio, lo spazio di Accenture per far innovare le aziende

Fast prototyping e sviluppo rapido di applicazioni per aiutare le aziende ad accelerare il loro percorso di digital transformation

Fast prototyping e sviluppo rapido di applicazioni per aiutare le aziende ad accelerare il loro percorso di digital transformation

Economia Digitale

Accenture apre a Milano il Liquid Studio, il nuovo centro di Accenture che aiuterà le aziende ad accelerare il loro percorso di innovazione, trasformando velocemente le loro idee in applicazioni e servizi concreti, con l’utilizzo di tecnologie e architetture innovative, intelligent automation e nuove metodologie di sviluppo software. Il Liquid Studio consente ai clienti di ideare, progettare, creare, testare e realizzare applicazioni innovative pensate per essere velocemente aggiornate, sostituite o migliorate in linea con l’evoluzione del business.

Attraverso un’esperienza immersiva, le aziende possono lavorare fianco a fianco nel centro con professionisti di Accenture in un ambiente fortemente collaborativo e interattivo, sperimentando tecnologie emergenti quali serverless architectures, dynamic language e nuove metodologie di sviluppo, tra cui continuous integration. I clienti potranno così sviluppare applicazioni utilizzando architetture e piattaforme cloud, principi di sviluppo rapido come Agile e DevOps, lightweight frameworks e plug and play microservices-based architectures.

Il centro offre anche servizi di migrazione su piattaforme cloud e di modernization, permettendo ai clienti di rendere i loro sistemi “future ready” per il mondo digitale. Con l’utilizzo dell’automazione intelligente è inoltre possibile ridurre significativamente i tempi di sviluppo applicativo.

alessandro-marin_senior-managing-director_accenture-technolgy-lead_iceg

«Nel Liquid Studio le aziende sperimentano l’innovazione con workshop immersivi, attività di realizzazione di prototipi e sessioni di design thinking a loro dedicate, verificandone l’applicazione concreta al loro business. È un laboratorio in cui si entra con un’idea e si esce con un vero e proprio prototipo in pochi giorni» afferma Alessandro Marin, Senior Managing Director, Accenture Technology per l’Italia, l’Europa Centrale e la Grecia. «Nel centro le aziende possono toccare con mano tecnologie di frontiera quali Artificial Intelligence, automazione intelligente, Internet of Things e realtà aumentata, e capire come queste possono migliorare la loro operatività e la customer experience e far crescere il business».

Il Liquid Studio consente alle aziende di beneficiare, inoltre, dell’ecosistema di alleanze di Accenture, mettendo a loro disposizione le tecnologie d’avanguardia e le competenze digitali offerte da player leader del mercato e facendo leva su open innovation e start up community. Questo è uno dei modi innovativi con cui Accenture aiuta i clienti a “immaginare e inventare” il futuro. Gli Accenture Studio sono un elemento chiave della Accenture Innovation Architecture, che integra le capabilities di Accenture – ovvero le ricerche, le acquisizioni, i lab, gli studio, gli innovation center e i delivery center – per sviluppare, realizzare, scalare e accelerare l’innovazione per le aziende.

lsimage3

Il nuovo centro opera in stretta collaborazione con il Liquid Studio di Accenture in Silicon Valley, a Parigi e Nantes in Francia, a Kronberg in Germania, oltre che con gli Accenture Labs, dove si sviluppano idee e prototipi attraverso l’applicazione di progetti di Ricerca e Sviluppo. Accenture ha in programma di aprire altri Liquid Studio nel mondo nel 2017.

«Nella nuova era digitale, le aziende devono ripensare la propria strategia tecnologica e reinventare se stesse, cambiando il modo in cui progettano, realizzano e usano le applicazioni» afferma Alessandro Marin. «Nel Liquid Studio di Accenture, ogni giorno nuove idee vengono trasformate in soluzioni innovative, abilitando i clienti ad applicare velocemente nuovi modelli di business, avere accesso a nuovi mercati e rimanere competitivi».