I 10 musei italiani con la migliore reputazione online (da Modena a Taranto)

Secondo uno studio di Travel Appeal molti musei italiani hanno una buona reputazione online. Qui i primi dieci, con qualche piacevole sorpresa

L’accordo tra il ministero dei Beni culturali e la startup veneta Travel Appeal di Mirko Lalli (di cui vi abbiamo parlato qui) nasce da questo report presentato al ministro Dario Franceschini (Qui la versione completa Reputazione online dei musei italiani). All’interno, oltre a dati utili sulla presenza online dei musei, sui social usati e sul responso ottenuto dagli utenti, c’è una classifica assai singolare che racconta quelli che più sono piaciuti.

Leggi: Il ministero dei Beni culturali sceglie Travel Appeal per monitorare la reputazione online di 27 musei italiani

E presenta qualche sorpresa rilevante. Li elenchiamo qui per punteggio ottenuto sui responsi positivi in rete da parte dei visitatori.

1. Galleria Nazionale dell’Umbria, Perugia: 93,95

galleria_umbria

2. Galleria Estense, Modena: 92,29

estense

 

3. Museo Nazionale del Barghello, Firenze: 88,14

firenze_dante_museo_bargello

4. Museo Nazionale Archeologico di Taranto: 87,77

210651002-2d6ceda3-b541-4a3d-9c72-31edbf6928b8

5. Pinacoteca di Brera, Milano: 85,80

pinacoteca-di-brera-skip-the-line-tickets_big-26902

6. Galleria Nazionale d’arte antica di Roma: 85,65

5web-600x450

7. Palazzo Ducale di Mantova: 84,02

388-prodotto_grande-palazzo_ducale_salone_dei_fiumi

8. Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Roma: 83,70

522

9. Galleria dell’Accademia, Firenze: 82,82

Le-Gallerie-dellAccademia-a-Firenze

10. Parco Archeologico di Paestum, Salerno: 82,61

paestum_tempio

 

 

Alla scoperta delle frontiere digitali della didattica: il 5 maggio c’è l’Edu Day a L’Aquila

Si terrà in Abruzzo la seconda edizione dell’Edu Day di Microsoft, una giornata di formazione e informazione dedicata a insegnanti, animatori digitali e dirigenti scolastici sulle nuove tecnologie digitali per la didattica

Un metodo per stampare in 3D con la polvere di Marte

L’idea quasi fantascientifica della colonizzazione dello spazio ha ispirato i ricercatori della Northwestern University che hanno pensato a un modo per realizzare strumenti necessari alla vita umana con la fabbricazione digitale sfruttando le risorse del suolo extraterrestre

La Nato aprirà un centro di Info warfare, a Helsinki

“Il centro – ha detto il ministro degli Esteri finlandese Timo Soini in conferenza stampa – è stato realizzato per sensibilizzare alle minacce ibride e a come queste possano sfruttare le vulnerabilità delle moderne società occidentali.