desc

Road to SIOS19 arriva a Pontedera. 9 ragioni per non perdervi l’evento del 10 aprile

Tecnologia
TECH
Edit article
Set prefered

Road to SIOS19 arriva a Pontedera. 9 ragioni per non perdervi l’evento del 10 aprile

Siamo stati alla conferenza stampa di lancio della nuova tappa di Road to SIOS19 realizzata grazie al Comune di Pontedera con il contributo di GeoFor, Ecofor Service, Banca Popolare di Lajatico, Fondazione Piaggio e il patrocinio di Camera di Commercio di Pisa e QN La Nazione. Vi aspettiamo al museo Piaggio

Siamo stati alla conferenza stampa di lancio della nuova tappa di Road to SIOS19 realizzata grazie al Comune di Pontedera con il contributo di GeoFor, Ecofor Service, Banca Popolare di Lajatico, Fondazione Piaggio e il patrocinio di Camera di Commercio di Pisa e QN La Nazione. Vi aspettiamo al museo Piaggio

Tecnologia

Una giornata con al centro l’eccellenza di un territorio italiano dove innovazione, robotica, ricerca si mescolano con la tradizione di una delle aziende storiche italiane conosciute in tutto il mondo: Piaggio.

La prossima tappa di Road to SIOS19 sarà a Pontedera ed è realizzata dal Comune di Pontedera con il contributo di GeoFor, Ecofor Service, Banca Popolare di Lajatico, Fondazione Piaggio e il patrocinio di Camera di Commercio di Pisa e QN La Nazione.

Pontedera da sempre è conosciuta per la Piaggio, industria famosa in tutto il mondo e che ha dato vita alla famosa Vespa, ma non solo: a Pontedera nello storiaco stabilimento venivano costruiti treni, velivoli e sidecar che oggi si possono vedere nel musero dedicato proprio alla Piaggio.

L’evento in programme per il 10 di aprile sarà ospitato proprio nel museo nel tentativo di trovare un percorso di continuità tra tradizione e innovazione, tra industria e startup, tra realtà strutturata e percorso di crescita, il tutto in ottica di open innovation.

Cosa aspettarsi dall’evento

Durante la giornata, come è stato sottolineato alla conferenza stampa anche dal Sindaco di Pontedera, saranno al centro dell’attenzione le startup con i loro progetti innovativi e le aziende del territorio, e ancora le università e gli acceleratori d’impresa. L’obiettivo della giornata di lavoro sarà quello di raccontare un territorio che vede nell’innovazione una possibilità concreta per creare nuovi posti di lavoro e, perchè no, per far rimanere in un territorio con tante risorse, giovani che già pensano a possibilità in altre zone d’Italia o all’estero.

 

Proprio per questo la giornata sarà articolata come un Open Day dove le startup di PONT-TECH, incubatore delle realtà innovative di Pontedera, incontreranno aziende, investitori tra cui Invitalia e P101, imprese, Università e tante eccellenze. Le conclusioni saranno a cura del  professor  Paolo Dario, Direttore Scientifico ARTES 4.0  (Advanced Robotics and enabling digital Technologies & Systems 4.0), centro dedicato alla robotica e alle tecnologie abilitanti, coordinato dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

 

Tanti i motivi per non perdere l’evento. Qui i  9 principali

 

  1. Conoscere 7 startup che lavorano sul territorio. Tra queste c’è anche AB Zero, startup che ha da poco messo a punto il suo sistema per traspostare sangue attraverso droni. Un esperimento all’avanguardia che potrebbe essere utile in zone in cui non possono arrivare facilmente scorte di sangue, per esempio in zone terremotate o paesi isolati.
  2. Venire in contatto con chi fa innovazione sul territorio: in particolare conoscere il centro d’eccellenza di ARTES 4.0 – Advanced Robotics and enabling digital TEchnologies & Systems 4.0 – un Centro di Competenza ad alta specializzazione sulla robotica avanzata e le tecnologie digitali abilitanti, che ha come capofila la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Un centro che mette a disposizione delle imprese i migliori ricercatori selezionati dai centri di eccellenza, accompagnati ad infrastrutture di altissimo livello per soddisfare le richieste di innovazione da parte delle aziende che vogliono aumentare il livello di competitività.
  3. Capire come ottenere finanziamenti per il proprio progetto: saranno infatti presenti all’evento Marco De Guzzis, dirigente responsabile dell’area mercato, sviluppo e servizi di InvitaliaGiuseppe Donvito, partner di P101.
  4. Incontrare chi ce la sta facendo davvero: all’evento ci sarà Giuseppe Prisco di MMI startup che ne 2018 ha ottenuto un finanziamento da oltre 20 milioni di euro per sviuppere il proprio progetto.  Medical Microinstruments Spa (Mmi) – Mmi ha sviluppato la prima piattaforma robotica teleoperata per la sutura in chirurgia a cielo aperto con microstrumenti articolati. Il sistema permette di scalare il movimento del chirurgo. La robotica, finora utilizzata in chirurgia laparoscopica e in parte in ortopedica, viene portata con Mmi nella microchirurgia. Ultimo round è stato di 20 milioni di euro su investimento di Andera Partners, Panakès Partners, Fountain Healthcare e Sambatech. 
  5. Conoscere la realtà di Nana Bianca: all’evento parlerà anche Alessandro Sordi co-founder dello startup studio di Firenze, una delle eccellenze della regione Toscana che ha aiutato in questi anni moltissime realtà a emergere.
  6. Visitare PONTECH e CERFITT: l’Open Day permetterà infatti la visita guidata negli spazi dove lavorano startup e ricercatori. Pont-Tech, consorzio di sostegno all’innovazione attivo nel favorire l’integrazione fra ricerca, impresa e mercato, è nato nel 1996 e riveste un ruolo strategico nel sostenere la competitività del sistema produttivo locale, promuovendo il Trasferimento di Tecnologia.  CERFITT (Centro Ricerca e Formazione sull’Innovazione Tecnologica e il Trasferimento della Tecnologia) ospita 30 uffici per imprese innovative, aule conferenze e didattiche, logistica di ufficio, laboratori tecnologici tematici ed un avanzatissimo Centro per Test e prove (PontLab). La finalità ultima della struttura è quella di rafforzare i legami tra sistema produttivo, territorio e sistema della ricerca attraverso l’assistenza alla nascita e al consolidamento di nuove realtà hi-tech e lo sviluppo di servizi innovativi di supporto gestionale, strategico e tecnologico.
  7. Visitare il museo Piaggio: L’evento è ospitato proprio nell’area museale e, a margine dell’evento sarà possibile dare un’occhiata ai più bei pezzi d’epoca
  8. Venire in contatto con le istituzioni: L’evento vede la presenza del Sindaco Simone Millozzi, della Vicesindaco Angela Pirri, di Matteo Franconi, Assessore ai Lavori Pubblici. E poi ci sarà anche Andrea Gumina in rappresentanza del Ministero dell’Economia. Esperto di Innovazione, Digital Economy, Next Production Revolution – Sherpa G7 Unit – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Consigliere dell’Ufficio di Gabinetto del Ministro dello Sviluppo Economico sui temi dell’innovazione, della digital economy, delle Smart City e dell’Agenzia per l’Italia Digitale.
  9. Conoscere i prossimi progetti di StartupItalia: All’evento ci sarà il CEO di StartupItalia  David Casalini che traccerà la strada del nuovo SIOS e accoglerà i vostri suggerimenti e consigli per costruirlo insieme!

Non resta allora che guardare il programma e iscriversi gratuitamente all’evento. Qui trovate tutte le info e potete registrarvi. Vi aspettiamo il 10 aprile alle 10.15 a Pontedera!