FaceApp mania: il tormentone dell’old effect contagia tutti - Startupitalia
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 17 luglio 2019 alle 11:03

FaceApp mania: il tormentone dell’old effect contagia tutti

Quando si tratta di tendenze social, il mondo dei Vip (e non solo) è sempre in prima fila. Negli ultimi giorni, è scoppiata la #FaceappChallenge. Ammesso che ci sia ancora qualcuno a non sapere di cosa si tratta, spieghiamo cosa è, e come funzione FaceApp

Lanciata nel gennaio 2017, FaceApp è disponibile sia per Android che per iOS. È stata rilasciata dalla Wireless Lab, una società russa fondata da Yaroslav Goncharov. L’applicazione permette di modificare il proprio volto. Grazie a degli algoritmi di intelligenza artificiale, gli sviluppatori dell’app rendono possibile invecchiare o ringiovanire la propria immagine. FaceApp è in grado di analizzare il volto di una persona e proiettarlo verso il futuro o verso il passato.

Tutti i filtri di FaceApp

Oltre al virale Old Effet, si può cambiare il taglio di capelli, il trucco, procedere allo sbiancamento dei denti (senza per questo rimetterci il portafogli) o ancora scegliere come sistemare la barba. E dulcis in fundo si può cambiare genere sessuale.

Pur avendo 2 anni di vita, negli ultimi giorni è diventata un vero e proprio tormentone non solo tra le persone famose, ma anche tra i comuni mortali, che hanno dato vita alla #FaceappChallenge ovvero avere il coraggio di pubblicare una foto di sé stessi in versione âgée: senza ritocchini!

La versione gratuita presenta, ovviamente, un’offerta limitata di filtri, ma i risultati sono comunque notevoli. Quanti, invece, vogliono avere a disposizione il maggior numero possibile di filtri possono scaricare a pagamento FaceApp Pro. Le tariffe sono di 3,99 euro per un mese, 19,99 euro per un anno e 43,99 euro per sempre. Sul Play Store è stata scaricata oltre 50 milioni di volte e ha un rating che si avvicina parecchio alle cinque stelle, la valutazione massima. Il filtro più virale in questi giorni, anche grazie a diverse celebrità, è proprio quello relativo all’età.

La Faceapp challenge

Faceapp con il suo filtro old-effect è la nuova moda che sta contagiando ogni giorno tantissimi Vip.

Ma in cosa consiste questa mania? Semplicemente nell’invecchiare la propria immagine attraverso un’applicazione per smartphone.

Una volta scaricata l’applicazione, e scattato un selfie, si può elaborare subito la propria immagine in pochi secondi. Basta selezionare il pacchetto, scegliere il filtro Old Effect e il gioco è fatto, ci vedremo felicemente rugosi!

La sfida dei Vip all’ultima ruga

I Vip di casa nostra che l’hanno già provata sono tantissimi e non sono solo i personaggi del mondo dello spettacolo ad essersi divertiti, sono anche i calciatori. Abbiamo foto proiettate nel futuro di Francesco Totti, Papu Gomez, Ilicic e Andrea Petagna, ma anche Luca e Paolo, i coniugi Ferragnez, il cantante Ultimo, Elisa. Ovviamente, la lista è infinita.

Anche i politici si sono sbizzarriti sui social. Matteo Renzi, ex presidente del Consiglio, ha lanciato una frecciatina alla Lega e al M5S: “Quando arriverò a questa età la Lega avrà restituito i 49 milioni di euro e Toninelli inaugurato la Tav”, scrive su Instagram. Rocco Casalino, portavoce del presidente del Consiglio Conte, ha cinguettato su Twitter: “Sarò simile a George W. Bush quando sarò Presidente della Repubblica Italiana!”.

Tra i giornalisti, il re delle maratone Enrico Mentana dice di aver esagerato con le dirette tv. “Questa era troppo lunga”, scrive mostrandone gli effetti.

Insomma, basta accedere a Instagram per rendersi conto di quanto la Faceapp challenge sia diventata virale.

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter