OPEN ITALY 2019 alla scoperta di Boston: startup e aziende viaggiano insieme - Startupitalia
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto
In collaborazione con Logo Content By

Nov 4, 2019

OPEN ITALY 2019 alla scoperta di Boston: startup e aziende viaggiano insieme

Quest'anno lo scouting si sposta in Nordamerica. Per scovare le startup più interessanti del Massachusetts, partendo dal nuovo Hub di ENEL

Nov 4, 2019

OPEN ITALY 2019 alla scoperta di Boston: startup e aziende viaggiano insieme

Quest'anno lo scouting si sposta in Nordamerica. Per scovare le startup più interessanti del Massachusetts, partendo dal nuovo Hub di ENEL

Squadra che vince non si cambia: anzi si rilancia e il programma ELIS OPEN ITALY quest’anno vivrà una tappa a stelle e strisce che comprenderà 2 giorni a Boston ospiti del nuovo Hub di ENEL in Massachusetts. È lì che le aziende che compongono il programma andranno alla ricerca di opportunità e di startup capaci di offrire tecnologie e nuovi approcci di business nei settori in cui sono impegnate: si va dalla circular economy alla industria 4.0, dalla mobilità alla smart-agriculture, dai nuovi modi di interagire coi clienti e i dipendenti fino all’impiego di machine learning e AI per migliorare la qualità dei cicli produttivi. Tutte richieste raccontate con dovizia di particolari sul sito ufficiale del programma.

 

 

A Boston, come detto nella sede dell’Hub di ENEL, per due giorni si terrà un vero e proprio Bootcamp: l’occasione per dare un’occhiata e conoscere l’ecosistema locale e avviare uno scouting internazionale. Anche grazie all’esperienza accumulata da ENEL sul posto: “Già l’anno scorso, grazie ad ELIS e al suo programma di co-innovazione OPEN ITALY, abbiamo ospitato alcune aziende del Consorzio presso il nostro Enel Innovation Hub di Tel Aviv per uno scouting sulla cybersecurity e sono nate alcune collaborazioni tra aziende italiane e startup israeliane. Ci aspettiamo anche quest’anno di veder nascere nuove opportunità di collaborazione, magari anche in partnership tra più aziende del consorzio e startup americane” ha spiegato Fabio Tentori, responsabile della rete di Innovation Hub nel mondo.

 

Nell’Hub di Boston, che ha aperto i battenti solo pochi mesi fa, le opportunità migliori saranno probabilmente quelle a tema cleantech: in Massachusetts è attivo Greentown Labs, un importante incubatore centrato appunto su queste tecnologie, senz’altro di primaria importanza per ENEL che ha appunto scelto di aprire un Hub in quello che è uno dei primi 5 ecosistemi startup nordamericano. Dall’avvio del programma Hub, in circa 3 anni ENEL ha già messo in moto circa 200 collaborazioni e avviato un programma di sviluppo congiunto con 50 startup tra Italia, Spagna, Russia, Cile, Brasile e Israele: proprio a Tel Aviv, lo scorso anno, si era tenuta la tappa precedente di ELIS Open Italy.

 

Cos’è e cosa fa OPEN ITALY

OPEN ITALY è  il programma di Co-Innovazione del Consorzio ELIS è l’alleanza tra grandi imprese e altri attori del mondo dell’innovazione che punta a creare opportunità e occasioni per lo sviluppo del business: l’obiettivo è quello di realizzare progetti di open innovation all’interno dei quali i prodotti e i servizi delle startup vengono integrati nei prodotti e nei servizi delle grandi aziende, anche seguendo il principio della coopetition e co-innovazione tra diverse realtà che fanno parte del Consorzio ELIS.

Sono già decine i progetti di questo tipo avviati a partire dal 2017, anno di nascita di OPEN ITALY, che già nei primi mesi di attività ha portato a casa 1 milione di euro di commesse alle startup da parte delle grandi imprese. Tra i nomi che partecipano al programma figurano grandi player dell’energia come la già citata ENEL, A2A, ENI, Terna, la romana ACEA, istituti finanziari come BNP, Credit Agricole, Generali, Bper e Intesa Sanpaolo, realtà consolidate come Alstom, Toyota, Leonardo, così come realtà hi-tech come Oracle, NTT, Wind Tre, TIM.

 

Del programma fanno parte anche 32 incubatori, acceleratori e centri di ricerca, e una specifica collaborazione è stata avviata anche con Italia Startup: “Il progetto OPEN ITALY di Consorzio ELIS fa innovazione concretamente perché porta le Startup e le Scaleup nel mondo reale dove si attivano contatti e si chiudono contratti con corporate italiane – spiega Giovanni De Lisi, vicepresidente di Italia Startup – Cassa depositi e prestiti sta lavorando con il Governo allo sviluppo del Fondo Nazionale Innovazione che ci auguriamo parta presto. Questo è quello che serve oggi all’ecosistema italiano, uno sforzo congiunto di pubblico e privato che aiuti a fare emergere le idee più interessanti che coltiviamo all’interno del nostro Paese”.

© Fonte: Wikipedia

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter