CES 2020: le migliori 50 startup tecnologiche italiane a Las Vegas
single.php

Ultimo aggiornamento il 15 gennaio 2020 alle 16:57

CES 2020 | Paola Pisano incontra le 50 startup italiane in “missione” a Las Vegas

Tra i settori d'interesse ci sono: Smart home, Wearable, Health & Wellness, Vehicle, eCommerce e, per la prima volta, imprenditoria femminile e Green

Giunta alla terza edizione, Made in Italy – the Art of Technology” è la missione italiana, promossa da TILT – The Italian Lab for Technology, che vede protagoniste 50 imprese innovative made in Italy al Consumer Electronics Show di Las Vegas, tra le fiere dell’elettronica più importanti al mondo.

La missione, co-organizzata e patrocinata da ICE-ITA, Italian Trade Agency – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, dà la possibilità ad alcune eccellenze del nostro Paese di presentarsi a livello internazionale.

“Made in Italy – the Art of Technology”, nel corso del tempo, ha riscosso l’attenzione e l’interesse di investitori globali, media, esperti, analisti, manager, imprenditori internazionali e startup a livello internazionale.

Oggi le startup hanno ricevuto la visita della ministra Paola Pisano che ha illustrato le 20 azioni che è pronta a portare avanti per rendere l’Italia il “miglior Paese dove fondare una startup”.

 

I settori d’interesse internazionale

Tra le eccellenze italiane, sono 50 le startup che TILT ha selezionato, operanti nei settori Smart home, Wearable, Health & Wellness, Vehicle, eCommerce/enterprise solutions, con alcune novità interessanti: due cluster dedicati all’imprenditoria femminile, con 13 startup, e alle tecnologie Green, con 7 startup.

The Italian Lab for Technology ha offerto alle imprese il percorso di formazione TILT Academy, con workshop su temi e discipline affrontati durante il CES, e le ha preparate all’incontro con gli investitori internazionali.

 

Italia all’estero: le 50 startup innovative selezionate

Tra le 50 startup selezionate, spiccano quelle al femminile come EFG Elettronica, che propone una “video-cuffia”  come sistema di video-comunicazione mobile per i professionisti, gli operatori e i volontari del mondo del soccorso; mentre NuvAp ha ideato dispositivi di rilevamento smart per il monitoraggio dell’inquinamento in ambienti chiusi.

Le imprese dedicate alle tecnologie Smart Home si concentrano sul controllo dei device in maniera semplice e intuitiva: DiCEWorld ha messo a punto un gateway IoT che attraverso l’uso dei colori permette di accedere a molteplici informazioni con un solo sguardo, mentre Cover Sistemi ha sviluppato ARIA Sensing, rilevatore di presenza umana che permette di individuare, all’interno di uno spazio, un soggetto anche se non in movimento.

Presenti anche: Dolphin FluidicsDomethicsFresco, ITALY INNOVAZIONI TWL SYSTEMS SRL

 

Officine IADR – Officine per l’Ingegneria, l’Architettura, il Design e la Ricerca, ha sviluppato uno scanner laser 2D che promette di automatizzare il processo di rilevazione in ambito di progettazione architettonica.

Nel settore e-commerce, ci sono AreaWFI, un nuovo sistema di telecomunicazione integrato brevettato, che, grazie a  un dispositivo personale dedicato, offre una nuova esperienza utente; Chap SDK, strumento di marketing che fonde le potenzialità della geolocalizzazione con le capacità di interazione offerte dalle app mobile. Presenti anche: KUOKKO WONDERFLOW TECHNOLOGY

 

Si occupano di Entertainment marketing HIBYEun network locale che permette agli utenti di interagire con le altre persone nelle vicinanze sulla base di interessi o bisogni comuni, come condividere un caffè o una corsa in taxi, vedere una partita di calcio o trovare un business partner ad un evento e OpenBar. Orwell  invece è una società marketing puro che ha sviluppato tecnologie al servizio dei creatori di contenuti.

In ambito green, Serranova si presenta come “il futuro dell’urban farming”, con pannelli fotoluminescenti che convertono la luce solare o artificiale ottimizzando l’efficacia del processo di fotosintesi delle piante.

Genuino sfrutta una tecnologia blockchain pubblica per garantire l’integrità dei dati, abbinata all’IoT e volta alla valorizzazione della qualità dei prodotti, all’anticontraffazione, alla tracciabilità e sostenibilità di filiera in qualsiasi ambito di produzione. Presente anche Nidopro, che propone un dispositivo intelligente e connesso per la gestione e la monitorizzazione di sistemi fuori suolo.

 

In campo Family and Technology spiccano FILO, un’azienda che opera nel settore dell’IoT specializzata in tracking devices e IoT Baby, e Kaliot, che introduce funzionalità innovative nel mondo dei prodotti tech per animali domestici

The Tactigon si propone di rinnovare il settore dei Wearable con il dispositivo Tactigon Skin che, una volta agganciato sul dorso della mano, è in grado di interfacciarsi con qualsiasi tipo di device dotato di collegamento Bluetooth e permette di registrare i movimenti in tre dimensioni. In questo campo partecipa anche Sensoria Health

 

L’automotive è rappresentato, tra le altre, da Mylime che ha lanciato sul mercato B2B una “Web platform” modulare per gestire le informazioni peculiari del prodotto o del portafoglio prodotti delle aziende manifatturiere che vengono poi notarizzate attraverso l’utilizzo di Blockchain.

In tema di digital tech, CONNECTLAB,  startup specializzata nella progettazione nel settore mobile IoT, si rivolge ai ciclisti che vogliono sfruttare al massimo le potenzialità delle nuove tecnologie per migliorare la loro esperienza di biker.

Presenti anche DGPI Global Limited (youIn) , GETCOO, MINDESK, ROUTE220, Smart Squad, Tolemaica, Verse (Indigo AI) 

SIXTO lavora, invece, nella robotica.

In campo Health & Wellness ci sono D EYEDONOVA’S, HUXELERATE, iCanDo, Rejoint

Per il Foodtech partecipano EatNmeet e Trytaly , mentre in campo Cybersecurity ci sono: Monokee e ToothPic s.r.l.

Alla missione CES 2020, sono presenti anche 9 delle startup che hanno partecipato nel 2019 per raccontare, in continuità con quanto fatto lo scorso anno, come l’esperienza internazionale abbia contribuito all’affermazione del business. Tra queste, BionIT, selezionata tra le startup Health & Wellness, Emoji e ARetail per la categoria Commerce/Enterprise solutions, Air per Vehicle.

BionIT quest’anno presenta Adam’s Hand, una protesi di mano mioelettrica basata su un meccanismo adattativo, in attesa di brevetto, che conforma automaticamente le dita del dispositivo alla forma e alle dimensioni degli oggetti afferrati, usando un solo motore che aziona tutte le falangi, invece dei 5 -6 motori generalmente utilizzati.

Il progetto di Emoji, avviato nel 2017, si concentra sullo sviluppo e l’applicazione di una tecnologia di emotional analytics e intelligenza artificiale che permette di riconoscere il sesso, l’età, le emozioni e lo sguardo da immagini riprese da una qualsiasi tipo di videocamera.

 

ARetail sta sviluppando un nuovo concept di vending machine che si propone come un ibrido tra un magazzino automatizzato e un locker, offrendo la possibilità di fare acquisti con una modalità “istantanea”.

Air ha ideato una piattaforma di elaborazione e analisi dei dati rilevati tramite IoT rivolta principalmente ai mercati assicurazioni, noleggio auto e produttori di autoveicoli.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche