Coronavirus, Ferragni e Fedez raccolgono 2 milioni in poche ore
single.php

Ultimo aggiornamento il 10 marzo 2020 alle 18:00

Coronavirus, Ferragni e Fedez raccolgono 2 milioni in poche ore

L'obiettivo del crowdfunding è salito a 2,5 milioni di euro. Le donazioni andranno all'Ospedale San Raffaele di Milano per attivare una nuova terapia intensiva

«In questa fase davvero delicata, dal punto di vista sociale e sanitario, possiamo anche noi fare qualcosa. Medici e scienziati stanno facendo un lavoro importantissimo e vorremmo supportarli concretamente». A scrivere sono Chiara Ferragni e Fedez, che poche ore fa hanno lanciato una campagna di raccolta fondi sulla piattaforma Gofundme per «aiutare l’attivazione di una nuova terapia intensiva presso l’Ospedale San Raffaele di Milano». Le donazioni – micro e grandi – continuano e hanno già superato i 2 milioni di euro. L’emergenza per il Covid 19 sta mettendo a rischio la tenuta degli ospedali del nord Italia e la politica sta ragionando in questi minuti di misure ancora più drastiche che riguarderebbero tutto il Paese.

Leggi anche: Solidarietà Digitale: la piattaforma dove trovare tutti i servizi gratuiti per la zona rossa

Ferragni e la gara di solidarietà

Chiara Ferragni, l’influencer e imprenditrice digitale più famosa in Italia, ha scelto il proprio canale Instagram per lanciare la campagna di crowdfunding a sostegno dell’Ospedale San Raffaele. Mentre scriviamo l’obiettivo si è già alzato a 2,5 milioni di euro, somma che potrebbe essere senz’altro raggiunta grazie alla solidarietà social che si creata e che continuerà a crescere nelle prossime ore.

Leggi anche: L’8% dei siti sul coronavirus sono malevoli o ingannevoli

Le donazioni che hanno permesso di superare i 2 milioni di euro su Gofundme sono state finora quasi 120mila. Dopo aver lanciato la campagna la coppia ha data il via alla gara di solidarietà mettendo i primi 100mila euro a disposizione dell’Ospedale San Raffaele di Milano. In queste ore intanto continua la campagna social #iorestoacasa, sostenuta da tantissimi personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, che invitano tutti a rispettare le regole imposte dalla politica per il bene della collettività. L’emergenza continua e, al momento attuale, ancora non si sa fino a quando gli ospedali dovranno affrontare una situazione di stress quotidiano che vivono ormai da settimane.

Leggi anche: Coronavirus, sui social #iorestoacasa dà la soluzione all’emergenza

Aggiornamento

La campagna ha raggiunto quasi i 3,4 milioni di euro. Nel frattempo sulla stessa piattaforma sono partite raccolte fondi per altri ospedali in Italia.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter