New York riapre, le webcam per vedere la Grande Mela ripopolarsi
single.php

Ultimo aggiornamento il 8 giugno 2020 alle 11:20

New York riapre, le webcam per vedere la Grande Mela ripopolarsi

La città epicentro statunitense del virus oggi prova a ripartire. Previste almeno 400mila persone nuovamente in strada

New York, la città statunitense che ha pagato alla pandemia di Coronavirus il tributo più alto in termini di infetti e di decessi, oggi proverà a ripartire. La Grande Mela entra ufficialmente nella Fase 2. E sebbene resteranno in vigore diverse restrizioni, oggi si stima che lungo le sue strade dovrebbero tornare a riversarsi 400mila persone.

Per questo, abbiamo deciso di seguire tramite webcam una giornata che a suo modo si prefigura storica, proponendovene alcune di seguito.

 

 

Saranno numerose le regole che i newyorkesi dovranno rispettare. Imposizioni analoghe a quelle che hanno caratterizzato la fase post lock down vissuta dagli italiani. Per esempio, mezzi pubblici e locali dovranno accogliere un quantitativo di utenza pari al 25% rispetto all’epoca pre-pandemica. Sorvegliata speciale la metropolitana di New York: per la Metropolitan Transportation Authority (la società che gestisce il trasporto pubblico locale) l’afflusso di passeggeri in questa fase sarà circa il 70 per cento di quello precedente l’emergenza.

 

 

New York, i numeri della pandemia

Al momento in cui scriviamo queste righe, a New York non è nemmeno ancora l’alba. Ma è una Grande Mela ferita, quella che a breve si risveglierà e proverà a riattivarsi e non solo perché tutti hanno ancora ben presenti le immagini delle fosse comuni fatte scavare ai detenuti in fretta e furia nel pieno della crisi sanitaria. Le cicatrici sono quelle dei numeri, spaventosi, dell’epidemia (e non solo, come vedremo).

Leggi anche: Giappone, fine dell’emergenza. Webcam sulle strade di nuovo affollate

New York è stata l’epicentro americano della crisi sanitaria con 211 mila casi e 21 mila morti. Secondo il New York Times, poi, il lock down per arginare la diffusione del Coronavirus ha causato la perdita di oltre 800 mila posti di lavoro.

 

 

Oltre ai newyorkesi messi in fuga dal Covid-19, mezzo milione di persone avrebbero lasciato la città non potendo più sostenere l’alto costo degli affitti. Insomma, New York è vuota e ha bisogno di tornare a ripopolarsi.

Leggi anche: Covid-19, la webcam su Tokyo: meno gente in strada ma sempre troppa

 

 

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter